GP di Malesia F1: Ferrari, è giallo sullo stop di Raikkonen. Le prestazioni sono l’unica certezza

GP di Malesia F1: Ferrari, è giallo sullo stop di Raikkonen

da , il

    GP di Malesia F1: Ferrari, è giallo sullo stop di Raikkonen. Le prestazioni sono l'unica certezza

    Un Gran Premio ad eliminazione come quello dell’Australia ha sì dato delle risposte sui valori in campo ma ha lasciato ancora molti punti interrogativi. Quale peggior occasione per tentare di capirci qualcosa di più, allora, che un’altra gara piena di incognite e, probabilmente, condzionata dal meteo balerino?

    Le squadre sono ormai chiuse nei loro box a studiare i dati raccolti durante le due sessioni da 90 minuti del venerdì, Ferrari da una parte e McLaren dall’altra ostentano sano ottimismo.

    Kimi Raikkonen di nuovo fermo durante la prima sessione aveva fatto temere il peggio ai tifosi. Una volta appurato che si era trattato solo di un malinteso e avendo visto i tempi sia suoi che del compagno Felipe Massa, lo squadrone rosso è tornato a far paura soprattutto in ottica gara.

    Per par condicio, verrebbe da dire, anche Lewis Hamilton ha fatto prima tremare il box quando è rientrato al rallentatore per un problema al cambio ed ha poi esaltato i suoi mettendo la zampata del miglior tempo di giornata.

    Kimi Raikkonen: “Stamattina ho perso del tempo a causa di un problema di comunicazione interno alla squadra ma poi ho recuperato nella seconda sessione. La macchina sembra comportarsi bene e sono soddisfatto del lavoro svolto. Ho lavorato principalmente sulle gomme piu’ dure ma credo che anche quelle piu’ morbide, per quello che ho potuto vedere, siano competitive. E’ sempre difficile dire dove siamo rispetto ai nostri avversari ma credo che possiamo guardare con fiducia al prosieguo del fine settimana.”

    Felipe Massa: “Sono molto contento di queste due sessioni di prove. La macchina si e’ dimostrata molto veloce e costante con entrambi i tipi di gomme. Peccato che non ho potuto sfruttare al meglio il secondo treno di gomme morbide perché mi sono ritrovato Hamilton davanti che andava piano. Stiamo lavorando nella giusta direzione in funzione della qualifica e della gara.”

    Luca Baldisserri: “Stamattina abbiamo commesso un errore di comunicazione fra il garage e il muretto che ha lasciato Kimi fermo in pista senza benzina ma, nel pomeriggio, abbiamo potuto lavorare bene, senza alcun inconveniente di natura tecnica. I due piloti hanno trovato delle buone regolazioni sulle loro vetture e abbiamo potuto raccogliere molti dati sul comportamento dei due tipi di pneumatici. Ora dobbiamo preparare con grande attenzione la qualifica perché sappiamo quanto sia importante partire davanti. Tutto sommato, siamo soddisfatti di come sia andata questa prima giornata a Sepang.”

    Qualcuno vocifera che non si sia trattato di un semplice malinteso quello accaduto a Raikkonen ma un qualcosa che somiglia molto a quanto capitato durante le qualifiche dell’Australia. I primi a sperarlo solo quelli della McLaren che, pur consci della loro forza, non disdegnerebbero un altro aiutino per battere una Ferrari dal passo gara decisamente interessante.

    “Le prove della mattina non sono state perfette, a causa di un piccolo problema al cambio capitato a pochi minuti dal termine, ma cio’ non ha ostacolato i nostri piani di lavoro sulle gomme e sul set-up per la gara. Sono molto soddisfatto della vettura” ha spiegato Hamilton.

    Buone impressioni arrivano anche da Heikki Kovalainen rimasto, a differenza del compagno, più in ombra:“La macchina e’ buona e costante. La superficie della pista e’ stata gommata solo di recente, con il risultato che continuava a migliorare durante le due sessioni. Sono molto felice che ogni cosa stia andano come stabilito.”