GP di Malesia, McLaren sotto inchiesta. Heidfeld:”Ho perso due decimi, sarei stato 3°!”

GP di Malesia, McLaren sotto inchiesta

da , il

    GP di Malesia, McLaren sotto inchiesta. Heidfeld:”Ho perso due decimi, sarei stato 3°!”

    Lewis Hamilton e Heikki Kovalainen sotto inchiesta alla vigilia del Gran Premio di Malesia. Il video qui sopra spiega molto meglio di mille parole. Poche parole, peraltro, ci sono volute anche Nick Heidfeld per esporre il suo punto di vista sulla vicenda.

    “Sono seccato per cio’ che e’ successo in Q3 – ha riferito il pilota della BMW Sauber - Ho trovato le due McLaren in traettoria che procedevano lentamente come se le qualifiche fossero già finite. Non sono riuscito a frenare al meglio e questo penso mi sia costato circa due decimi. Senza questo episodio sarei stato comodamente terzo”

    Anche Fernando Alonso, figuriamoci se avrebbe potuto sorvolare, è andato a protestare dai commissari per l’intralcio subito nel suo ultimo tentativo cronometrato. I due piloti della McLaren sono in questo momento dai giudici per esporre la loro versione dei fatti

    Normalmente in questi casi la penalità infilitta è l’arretramento di cinque posizioni in griglia.

    Si è trattato chiaramente di un errore di distrazione causato dalla nuova regola che obbliga a risparmiare più benzina possibile a fine qualifiche.

    Riguardando il video alla moviola si nota che, probabilmente, è stato Kovalainen, davanti ad Hamilton, a trarre in inganno anche il pilota anglocaraibico che, non a caso, appena superato da Heidfeld si accorge di essere in errore e scarta fuori dalla traettoria.