GP di Monaco: chi sono gli eroi della strada?

i piloti di formula 1 che si trovano meglio a montecarlo nel gp di monaco sono una categoria a parte

da , il

    GP di Monaco: i guerrieri della strada

    GP di Monaco: sublimazione del talento dei guerrieri della strada o corsa anacronistica? Circuito di Montecarlo: amare o lasciare? La Federazione, spinta da Ecclestone, ha un’opinione chiara a proposito. Da quest’anno, infatti, grazie all’ingresso di Valencia e Singapore non raddoppia ma addirittura triplica il numero dei circuiti cittadini. Il tutto in attesa che anche Parigi segua l’esempio.

    I guerrieri della strada, dicevamo, il più celebre di tutti è Ayrton Senna che per il Principato è diventato un vero eroe. Ma chi sono oggi i suoi più degni eredi nella particolare disciplina del districarsi tra muretti, tombini e guard-rail?

    Fernando Alonso. Ha vinto le ultime due edizioni. Solo per questo merita di esere citato. Inoltre, è sempre finito tra i primi 5 nelle ultime 5 edizioni ad eccezione del 2004 quando è statao coinvolto in un incidente con Ralf Schumacher.

    Lewis Hamilton. Ha già vinto a Monaco nella F3 Euroseries del 2005 e nella GP2 del 2006. Probabilmente avrebbe potuto vincere anche con la Formula 1 del 2007 se in qualifica non avesse perso qualche decimo decisivo durante il sorpasso su Webber.

    Robert Kubica. Lui ed Hamilton nel Gran Premio di Macao del 2004 hanno dimostrato di avere una marcia in più rispetto a tutti gli altri giovani rivali. Il pilota BMW non ha mai fatto mistero di amare questa pista e di ritenerla una delle poche dove potrà provare a fare il colpaccio in questo 2008.

    Giancarlo Fisichella. Si è messo in mostra la prima volta nel 1997 sotto la pioggia. Anche nelle successive 3 edizioni è sempre andato a punti e lo scorso anno è stato proprio a Montecarlo dove ha ottenuto un quarto posto che rappresenta il suo miglior risultato stagionale.

    Jarno Trulli. A differenza dei suoi colleghi, sembra che lui ci si diverta a fare il pelo al guardarail. In qualifica compie sempre cose mostruose e in gara si è tolto qui la più grande soddisfazione con la sua unica vittoria in Formula 1.