GP di Roma: Formula 1 in Vaticano

Bernie Ecclestone conferma che l'accordo con Roma per ospitare il Gran Premio di Formula 1 tra le strade della Capitale d'Italia è stato firmato

da , il

    “Sarà spettacolare, sfioreremo il Vaticano”. Bernie Ecclestone conferma la firma con Maurizio Flammini per la realizzazione del Gran Premio di Roma di Formula 1. In pieno delirio di onnipotenza, il vecchio spara alto e punta direttamente alla Città-Stato simbolo della cristianità nel mondo. Memori del GP di San Marino, sarà mica “GP del Vaticano” il vero nome della corsa nella Capitale che, assicura l’omino inglese, dal 2012 comparirà nel calendario della F1? Difficile convincere Papa e vescovi ma in questo periodo di vacche magre per la Chiesa, ci si può aspettare di tutto.

    GP ROMA F1. L’accordo tra la FOM e la società Roma Formula Futuro è per 7 anni a partire dal 2012 più un’opzione per altri 5. A confermarlo è proprio il patron del Circus dalle colonne virtuali dell’edizione online del Times. Secondo Bernie Ecclestone, non nuovo ad utilizzare parole di entusiasmo sfrenato per le sue creature, il circuito cittadino di Roma (sorgerà in zona EUR) sarà di grande impatto scenico:“Porterà le vetture dalle parti del Vaticano - ha spiegato buttandola pesantemente sul blasfemo e citando le caratteristiche fumate che si registrano in occasione dell’elezione di un Papa – ogni volta che ci sarà una manovra spericolata in pista faremo fare una fumata nera”, ha aggiunto scherzosamente.

    F1 2010. Non solo 2012. Ecclestone guarda anche al presente che, oramai, significa stagione 2010. Secondo l’informatissimo detentore dei diritti d’immagine della Formula 1, ci sono 2 team iscritti al prossimo mondiale che non riusciranno a scendere in pista: “Penso che coloro che sono convinti di farcela, ce la faranno mentre quelli che pensano che potrebbero non farcela, non ci riusciranno”. Il riferimento è all’USF1 che al momento non ha presentato neanche un nome per i suoi piloti e alllla Campos nella quale correrà Bruno Senna. Pronte sono arrivate le smentite da parte dei dirigenti delle due scuderie che assicurano:“Ci saremo!”.