GP di Spagna F1: Raikkonen vince senza rivali, paura per Kovalainen, ritiro per Alonso

Kimi Raikkonen vince il Gran Premio di Spagna 2008 davanti all'alta Ferrari di Felipe Massa e alla McLAren di Lewis Hamilton

da , il

    GP di Spagna F1: Raikkonen vince senza rivali, paura per Kovalainen, ritiro per Alonso

    Vittoria decisa, meritata e mai in discussione per Kimi Raikkonen nel Gran Premio di Spagna 2008 di Formula 1. Il finlandese conclude davanti ad un docile quanto rassegnato Felipe Massa e a Lewis Hamilton. Dispiaciuto per il ritiro ma rasserenato dal passo in avanti della sua Renault Fernando Alonso. Fiato sospeso per Kovalainen.

    -66 Partenza Allo spegnersi dei semafori Massa supera Alonso, forse anche a causa della mini escursione sull’erba dello spangolo che sporca le gomme nel giro di formazione poche centinaia di metri prima di schierarsi sulla piazzola numero 2. Una fila più indietro è Kubica a subire l’attacca di Hamilton. Un contatto tra Sutil e Vettel nelle retrovie fa entrare la prima safety car di giornata.

    -63. la safety car lascia la pista. I primi dieci sono: Raikkonen, Massa, Alonso, Hamilton, Kubica, Kovalainen, Heidfeld, Webber, Trulli e Piquet.

    -62. Piquet sbaglia e finisce nella sabbia. Riparte dalla 18a posizione.

    -59. Ancora Piquet protagonista. Il brasiliano, nel tentativo di rimontare, ha un contatto con Bourdais. Entrambi si ritirano per danni alla vettura.

    -56. Dopo dieci giri Raikkonen prende un certo vantaggio su Massa il quale allunga su Alonso, Hamilton e Kubica. Posizioni consolidate anche per Kovalainen, Heidfeld, Webber, Trulli e Rosberg

    -50. Pit stop per Alonso.

    -47. Pit stop per Massa.

    -46. Pit stop per Raikkonen, Webber e Trulli

    -45. Pit stop per Hamilton e Kubica. Intanto Kovalainen ha un cedimento all’anteriore sinistra, esce di pista e sbatte violentemente contro le barriere. Dopo alcuni minuti d’ansia, il pilota viene estratto cosciente dalla vettura che si era infilata sotto le gomme di protezione. Attualmente è in ospedale per accertamenti. Sono escluse fratture o altri danni gravi. Entra in pista la safety car.

    -45. Avendo finito la benzina, Heidfeld entra al box conscio che gli toccherà scontare una penalità in quanto la pitlane non è stata ancora aperta ufficialmente.

    -38. La safety car esce dalla pista con Raikkonen davanti a Massa, Hamilton, Kubica, Heidfeld, Alonso, Webber, Trulll, Rosberg e Nakajima.

    -33. Heidfeld sconta la sua penaltà trovandosi fuori dalla zona punti

    -32. Alonso si ritira con un’eloquente fumata del posteriore. Lo spagnolo si consola con l’affetto di oltre 100mila tifosi e con la ritrovata competitività della Renault.

    -25. ANche Rosberg lascia la gara col motore arrosto.

    -21. Pit stop per Fisichella che, sfruttando le disgrazie altrui, si era arrampicato fino all’ottavo posto

    -20. Pit stop per Heidfeld che ingaggia una lunga battaglia nelle retrovie con Fisichella. Si fermano per la seconda volta anche Massa e Trulli.

    -19. Pit stop per Raikkonen, Kubica e Hamilton che conservano le proprie posizioni.

    -12. Un incidente tra Clock e Coulthard costringe i piloti a tornare ai box per riparare rispettivamente l’ala anteriore e la ruota posteriore sinistra. Il richiamo della Toyota inganna Trulli che rientra inutilmente perdendo un buon piazzamento. Nello stesso giro Heidfeld riesce finalmetne a superare Fisichella.

    -Bandiera a scacchi. Le posizioni restano invariate. Sul traguardo arrivano nell’ordine: Raikkonen, Massa, Hamilton, Kubica, Webber, Button, Nakajima, Trulli, Heidfeld, Fisichella, Glock, Coulthard e Sato.

    GP di Spagna F1 2008, ordine di arrivo: classifica finale

    1. Raikkonen Ferrari (B) 1h38:19.051

    2. Massa Ferrari (B) + 3.228

    3. Hamilton McLaren-Mercedes (B) + 4.187

    4. Kubica BMW Sauber (B) + 5.694

    5. Webber Red Bull-Renault (B) + 35.938

    6. Button Honda (B) + 53.010

    7. Nakajima Williams-Toyota (B) + 58.244

    8. Trulli Toyota (B) + 59.435

    9. Heidfeld BMW Sauber (B) + 1:03.073

    10. Fisichella Force India-Ferrari (B) + 1 giro

    11. Glock Toyota (B) + 1 giro

    12. Coulthard Red Bull-Renault (B) + 1 giro

    13. Sato Super Aguri-Honda (B) + 1 giro