GP di Spagna, interviste: Ferrari (s)consolata

Dichiarazioni a caldo dal GP di Spagna

da , il

    Podio GP di Spagna

    Dichiarazioni a caldo dal GP di Spagna. Alonso si gusta il suo pubblico, Briatore si gusta la quasi doppietta e la Ferrari si accontenta per nascondere la delusione.

    Nel team di Maranello sono rimasti stupiti dalla velocità della Renault ma si consolano pensando che gli 8 punti del secondo posto (che sono quasi come una vittoria), stavolta sono toccati a loro!

    Fernando Alonso:«Abbiamo fatto il meglio oggi! tutto è andato perfetto come avevamo programmato. Ho fatto giri migliori su giri migliori per prendere il distacco dalla Ferrari e poi nel prosieguo della gara ho mantenuto il distacco. Gli ultimi giri ero molto nervoso ed emozionato ma poi verso la fine mi sono tranquillizzato ed ho fatto il meglio per me e i miei tifosi».

    Michael Schumacher:«Il risultato della gara è esattamente lo specchio dei valori in campo. Dobbiamo capire come mai non siamo stati abbastanza veloci. Ieri con meno carburante saremmo stati primi, oggi invece no. Qualcosa è cambiato. Dobbiamo consolarci con il secondo posto che non è niente male. La stagione è ancora lunga e vedremo cosa accadrà il resto dell’anno».

    Giancarlo Fisichella: «Una buona partenza e una buona gara. Michael mi ha passato al pit-stop. Poi essendo terzo ho dovuto spingere ma ho commesso un errore e ho perso un po’ di grip».

    Felipe Massa:«Sicuramente eravamo veloci. Ma loro hanno fatto ancora meglio. Bravi loro. Ci hanno sorpreso, forse a causa dell’alta temperatura o forse per la pista più gommata ma comunque sono stati più veloci di noi».

    Flavio Briatore:«Abbiamo fatto tutto bene, abbiamo battuto una grande Ferrari. Loro sono stati bravi, noi ancora di più. Una gara bellissima e sono queste le corse che fanno appassionare la gente!».

    Ross Brawn:«Era previsto che Alonso sarebbe stato forte ma non così tanto, Fisichella poi ha rallentato Schuamcher e lì la vittoria è sfumata. Non possiamo vincere sempre. Siamo comunque secondi e va bene così».

    Stefano Dominicali:«Complimenti alla Renault. ma dobbiamo capire come mai con poca benzina non siamo stati veloci come credevamo. Dobbiamo ancora lavorare molto, ma siamo lì a giocarcela».