GP di Spagna: Massa, vittoria di prepotenza!

Anche nel GP di Spagna a Barcellona detta legge la regola della prima curva

da , il

    Felipe Massa, F1 spagna

    Anche nel GP di Spagna a Barcellona detta legge la regola della prima curva. Chi primo passa, primo arriva.

    Felipe Massa lo sa benissimo, per questo tira fuori gli artigli e ricaccia dietro con prepotenza Fernando Alonso che lo impensierisce al via.

    Da lì in poi, gli basta mandare il cavallino al trotto.

    In partenza alza bandiera bianca subito Jarno Trulli. L’italiano rinuncia ad una gara da protagonista e prende il via dai box nonostante già sappia che si dovrà arrendere dopo pochi chilometri a causa di un problema tecnico accusato nel giro di formazione.

    Allo spegnersi dei semafori scatta bene Massa ma Alonso gli prende la scia e lo attacca all’esterno. Il brasiliano lo stringe sullo sporco e il campione del mondo è costretto ad uscire dalla traettoria ideale trovandosi addirittura nella sabbia. Lo sfilano Hamilton e Raikkonen con il finalndese superato dal britannico.

    Al 9° giro Raikkonen rallenta e rientra faticosamente al box. Problemi elettrici lo costringono a seguire il resto della gara dal muretto.

    Al 18° giro si fermano ai box Massa e Alonso. Il brasiliano monta ancora gomme morbide mentre lo spagnolo azzarda con le dure. Hamilton prosegue per altri 4 giri ma il distacco di oltre 10 secondi che Massa gli aveva inflitto, non gli consente di restare primo.

    Dietro, intanto, Heidfeld ha un’incomprensione con i meccanici e deve fare un giro di pista senza bullone della gomma anteriore destra per poi fermarsi nuovamente. La sua gara finisce lì, ancora prima del ritiro per problemi tecnici.

    Dopo la prima sosta i primi dieci sono: Massa, Hamilton, Alonso, Kubica, Coulthard, Kovalainen, Rosberg, Barrichello, Fisichella, Sato.

    Nel secondo stint Massa allunga su Hamilton e tutte le posizioni si consolidano anche in vista della seconda sosta. Unica novità è per la Super Aguri che si vede regalato su un piatto d’argento il primo punto della sua storia grazie ad un Fisichella a corto di benzina.

    GP di Spagna F1 2007. Ordine d’arrivo.

    1. Massa Ferrari (B) 1h31:36.230

    2. Hamilton McLaren-Mercedes (B) + 6.790

    3. Alonso McLaren-Mercedes (B) + 17.456

    4. Kubica BMW Sauber (B) + 31.615

    5. Coulthard Red Bull-Renault (B) + 58.331

    6. Rosberg Williams-Toyota (B) + 59.538

    7. Kovalainen Renault (B) + 1:02.128

    8. Sato Super Aguri-Honda (B) + 1 giro

    9. Fisichella Renault (B) + 1 giro

    10. Barrichello Honda (B) + 1 giro

    11. Davidson Super Aguri-Honda (B) + 1 giro

    12. Button Honda (B) + 1 giro

    13. Sutil Spyker-Ferrari (B) + 2 giri

    14. Albers Spyker-Ferrari (B) + 2 giri