GP di Turchia: l’Istanbul Otodrom

da , il

    Istanbul Otodrom

    Dici Istanbul Otodrom, pensi a qualcosa di nuovo, ma finisci di nuovo a parlare di Hermann Tilke. E’ sempre lui, l’architetto tedesco, che ha firmato il progetto dell’autodromo nel quale la F1 correrà per il secondo anno consecutivo.

    Il circuito, analogamente solo ad Imola ed Interlagos, corre in senso anti-orario. Il nastro d’asfalto è lungo 5.340 metri e largo dai 12.5 ai 21 per un totale di 14 curve (sei a destra e otto a sinistra) da percorrere 58 volte per 309,720 km.

    Rispetto ad altri impianti disegnati da Tilke, questo si snoda su una superficie irregolare che caratterizza il tracciato con continui saliscendi.

    Senza dubbio il punto più interessante dell’intero giro di pista è la curva 8. Sei secondi circa di percorrenza con una forza laterale costantemente sopra ai 4 G! Insomma, altro che Otodrom! Ottovolante…

    Lo scorso anno Raikkonen vinse una gara divertente e con molti sorpassi. Per quest’anno, perciò, è lecito aspettersi altrettanto spettacolo.

    Per gustarcelo dovremmo dare un’occhiata in più alle lancette dell’orologio. Causa fuso orario, infatti, tutti gli appuntamenti sono anticipato di un’ora. Tutti tranne il Gran Premio che partirà come al solito alle 14, quando – però – saranno le 15 ad Istanbul.

    Ecco il programma nel dettaglio con gli orari italiani e i principali appuntamenti in Tv:

    Venerdi‘ 25 Agosto

    10:00-11:00 – Prove Libere 1° Sessione

    13:00-14:00 – Prove Libere 2° Sessione

    Sabato 26 Agosto

    10:00-11:00 – Prove Libere 3° Sessione

    13:00-14:00 – Qualifiche – Diretta su Rai Due dalle 12:45

    Domenica 27 Agosto

    10:00 – GP2 Gara 2 – Diretta Rai Due all’interno di Numero 1 dalle 09:50

    11:55 – Grand Prix su Italia 1

    14:00 – Gara – Diretta su Rai Uno dalle 13:10