GP di Ungheria rocambolesco: vince Kovalainen

gp di ungheria f1 2008

da , il

    In un Gran Premio di Ungheria 2008 che vede sparire i suoi due grandi protagonisti Massa e Hamilton, è Heikki Kovalainen a vincere approfittando di un afflosciamento del pneumatico del suo compagno di squadra e di un cedimento al motore del ferrarista che, con una grande partenza, era autorevolmente al comando della gara sul circuito dell’Hungaroring fino a 3 giri dalla bandiera a scacchi.

    Partenza. Massa che parte terzo supera sullo scatto Kovalainen (2°) e si mette alle spalle anche Hamilton (1°) alla prima staccata con una grandissima manovra.

    01. Al primo giro i primi dieci sotto la bandiera a scacchi sono Massa, Hamilton, Kovalainen, Glock, Kubica, Alonso che ha superato in partenza Raikkonen, Webber, Trulli e Piquet.

    18. Pit stop per Massa, Kubica e Webber.

    19. Pit stop per Hamilton.

    20. Pit stop per Glock.

    21. Pit stop per Kovalainen

    22. Pit stop per Alonso e Raikkonen. Il ferrarista resta ancora dietro lo spagnolo che lo bloccherà anche per tutto il secondo stint.

    23. Pit stop per Trulli.

    25. Pit stop per Piquet.

    35. A metà gara e dopo che tutti hanno effettuato la lor prima sosta, i primi dieci sono: Massa, Hamilton, Kovalainen, Glock, Alonso, Raikkonen, Piquet, Trulli e Kubica. Il brasiliano della Ferrari mantiene un vantaggio su Hamilton di poco superiore ai 3 secondi ma sembra controllare autorevolemente la situazione.

    41. Primo colpo di scena. La gomme anteriore sinistra di Hamilton si affloscia. Il pilota è costretto a compiere un giro al rallentatore e ad anticipare la sua seconda sosta. Rientra in pista al decimo posto.

    43. Secondo pit stop per Massa.

    46. Secondo pit stop per Glock.

    47. Secondo pit stop per Kovalainen.

    49. Raikkonen arriva lungo alla curva 2 e perde contatto da Alonso poco prima del pit stop decisivo.

    50. Secondo pit stop per Alonso e Kubica.

    51. Secondo pit stop per Raikkonen. Il finlandese rientra in pista davanti ad Alonso riuscendo in un solo giro – tra percorrenza, rifornimento, entrata ed uscita dalla pit lane – a recuperare sul pilota Renault oltre 4 secondi.

    53. Secondo pit stop per Trulli.

    54. Secondo pit stop per Piquet.

    55. Dopo che tutti hanno effettuato la seconda sosta, i primi dieci sono Massa, Kovalainen, Glock, Raikkonen, Alonso, Hamilton, Piquet, Trulli, Kubica e Webber. Il numero 2 della Ferrari ha un rassicurante vantaggio sul secondo. Raikkonen, invece, a suon di giri veloci recupera su Glock e punta al podio.

    65. Raikkonen conclude la rimonta su Glock e si mette nei tubi di scarico del pilota Toyota.

    67. Il motore della Ferrari di Felipe Massa va in fumo. Il brasiliano si ferma sul rettilineo box.

    70. Il primo a passare sulla bandiera a scacchi è un fortunato Kovalainen che, non facendo nulla di eclatante ma guidando con accortezza e senza errori, approfitta delle sfortune di chi lo precede. Se per il finlandese è la prima vittoria in carriera per il secondo Timo Glock è la prima volta sul podio. Il tedesco ammette di aver temuto il ritorno di Raikkonen ma di aver tirato un sospiro di sollievo quando ha visto Massa fermo in pista. Chiude il podio Raikkonen che senza il tappo fatto da Alonso ha dimostrato di poter ambire a posizioni ben più alte. A punti anche Alonso, Hamilton, Piquet, Trulli e Kubica. Il leader della classifica resta il pilota della McLaren che parlerà semplicemente di sfortuna (e non di eccessivo stress) nello spiegare il problema capitatogli allo pneumatico.

    GP di Ungheria F1 2008: risultati e ordine di arrivo

    1. Kovalainen McLaren-Mercedes (B) 1h37:27.067

    2. Glock Toyota (B) + 11.061

    3. Raikkonen Ferrari (B) + 16.856

    4. Alonso Renault (B) + 21.614

    5. Hamilton McLaren-Mercedes (B) + 23.048

    6. Piquet Renault (B) + 32.298

    7. Trulli Toyota (B) + 36.449

    8. Kubica BMW Sauber (B) + 48.321

    9. Webber Red Bull-Renault (B) + 58.834

    10. Heidfeld BMW Sauber (B) + 1:07.709

    11. Coulthard Red Bull-Renault (B) + 1:10.407

    12. Button Honda (B) + 1 lap

    13. Nakajima Williams-Toyota (B) + 1 lap

    14. Rosberg Williams-Toyota (B) + 1 lap

    15. Fisichella Force India-Ferrari (B) + 1 lap

    16. Barrichello Honda (B) + 2 laps

    17. Bourdais Toro Rosso-Ferrari (B) + 3 laps

    18. Massa Ferrari (B) + 3 laps

    Foto | gpupdate