Gp d’Italia, Alonso:”Volevo vincere a Monza”. Ron Dennis non parla:”Vale solo la pista!”

Interviste da Monza dopo il Gran Premio d'Italia

da , il

    Gp d'Italia, Alonso:"Volevo vincere a Monza davanti a questa gente". Ron Dennis:"Vale solo la pista!"

    Fernando Alonso:“E’ andato tutto benissimo per me. Avevo paura che in gara succedesse qualcosa ma è andata bene. Sono andato forte dai test ma mi è sempre mancata la vittoria qui a Monza ed oggi è un giorno speciale. La mia partenza non è stata eccellente e Hamilton si è avvicinato. Ho pensato di dovermi difendere ma poi ho subito preso un margine di tranquillità.

    Vincere è sempre speciale, lo ripeto, ma Monza era un appuntamento che mi mancava e che volevo fortemente. Qui ci sono molti tifosi della Ferrari, ma prima che tifosi della Ferrari sono tifoti di Formula 1 e appassionati di questo sport. Per questo ho sempre pensato che sarebbe stato fantastico salire sul gradino più alto del podio davanti a questa gente”.

    Lewis Hamilton:“Ho cercato di chiudere subito Massa e poi, dopo la chicane mi sono trovato anche vicino ad Alonso ma non ce l’ho fatta a passarlo. Con il gioco delle strategie, poi, Fernando ha avuto la meglio. Sul sorpasso a Kimi, sapevo che lui sarebbe stato davanti a me dopo la seconda sosta. E infatti è andata così. Le gomme, però, andavano benissimo e gli sono subito arrivato vicino. Non ho voluto studiare la manovra, ma ho tentato subito il colpaccio e ci sono riuscito”.

    Kimi Raikkonen:“Sapevamo che non avremmo potuto competere con le McLaren. Oltretutto dopo la botta di ieri ho avuto dei problemini al collo che non mi hanno fatto guidare al 100%. Quando sono stato superato da Hamilton ho cercato di fare del mio meglio ma non è bastato, subito dopo ho rallentato per conservare la vettura. Avevo detto che questa pista ricorda Montreal e, quindi, avremmo sofferto. Adesso, però, andiamo a Spa e lì dovrebbe essere un’altra storia”.

    Ron Dennis:“Non ho niente da dire. Ha parlato la pista. In mezzo a questo inferno noi ci siamo e abbiamo dato la risposta sul campo. E’ questa l’unica cosa che conta”.

    Stefano Domenicali:“E’ stato un weekend difficile e brutto dove le McLaren sono state più forti di noi. La strategia che abbiamo scelto per Kimi sapevamo che era rischiosa ma non avevamo nulla da perdere e siamo andati vicinissimi ad un bel colpo. In Turchia eravamo su un altro livello, qui siamo calati. Così va la F1 quest’anno. Adesso aspettiamo Spa”.