GP Europa F1 2016 a Baku, brilla la Force India. Perez: “Duro lavoro per arrivare a podio”

GP Europa F1 2016 a Baku, brilla la Force India. Perez: “Duro lavoro per arrivare a podio”

Gran risultato per il pilota messicano, conquista il podio sul campo

da in Circuito Baku F1, Force India, Formula 1 2017, GP Europa F1, Interviste Piloti F1, Sergio Perez
Ultimo aggiornamento:
    GP Europa F1 2016 a Baku, brilla la Force India. Perez: “Duro lavoro per arrivare a podio”

    Avrebbe potuto starsene tranquillo dietro Raikkonen, Sergio Perez nel Gran Premio d’Europa a Baku. Invece, no. Il messicano ha trovato lo spiraglio per attaccare e conquistare il podio in pista, senza rifarsi ai 5″ di penalizzazione inflitti a Kimi, peraltro rallentato dalla necessità di gestire la macchina e il consumo nel finale di corsa. Ha meritato Checo un risultato importante, altro podio dopo Monaco, su una pista radicalmente diversa, che esalta le doti Force India e la sua capacità di guidare sugli stradali, perché va sottolineato come sia stato più competitivo di Hulkenberg sia in qualifica che in gara, oltre ad aver gestito le gomme alla perfezione, caratteristica che non scopriamo certo oggi.

    «Non ci contavo nemmeno io, ieri quando ho sbattuto, ho detto: “Peccato, era l’occasione ottima per fare punti buoni”. Il team ha fatto un ottimo lavoro per darmi una gran vettura, poi io ho continuato il loro lavoro. Ho dovuto recuperare, con una bella partenza, un bel sorpasso su Massa, poi ho lottato con Kimi fino alla fine; sapevo che aveva una penalità ma era bello superarlo in pista. Ho visto che potevo passare in sicurezza, senza rischi e l’ho fatto», racconta Sergio ritornando alla giornata di sabato, quando ha sbattuto nelle libere 3 e dovuto sostituire il cambio, con annessa penalizzazione in griglia di partenza.

    Leggi anche | GP Europa, Rosberg domina incontrastato| Ferrari, Vettel limita i danni| Mercedes: Rosberg e Hamilton uguale problema

    «Sapevo che il podio sarebbe stato possibile, il lavoro per ottenerlo è stato molto duro. Abbiamo fatto un primo giro incredibile, è stata una delle chiavi della gara, passando Williams e Toro Rosso. Abbiamo dovuto gestire il graining, sarebbe stato molto semplice fermarsi, quando lo hanno fatto Kimi e altri, ma abbiamo deciso di stare in pista e il graining si è ripulito, un altro momento chiave. Abbiamo conservato la strategia da una sosta, ma ho dovuto spingere per la pressione di Lewis, era difficile tenerlo dietro perché le gomme non andavano in temperatura. Cercavo di gestirle perché credevo sarebbe arrivata una safety car a un certo punto».

    457

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Baku F1Force IndiaFormula 1 2017GP Europa F1Interviste Piloti F1Sergio Perez
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI