GP Europa F1 2016 a Baku, qualifiche Ferrari. Vettel e Raikkonen meglio del previsto

Scatteranno in seconda fila le rosse, grazie alle vicissitudini altrui. Piloti soddisfatti dei miglioramenti rispetto alle libere

da , il

    GP Europa F1 2016 a Baku, qualifiche Ferrari. Vettel e Raikkonen meglio del previsto

    Hamilton che si auto-elimina, Perez arretrato di 5 posizioni, un miglioramento che pure c’è stato rispetto a ieri. La Ferrari nelle qualifiche del Gran Premio d’Europa a Baku riesce a strappare una terza posizione con Vettel e quarta con Raikkonen, più di quanto si potesse immaginare anche solo stamane. Stesso tempo al millesimo per Seb e Ricciardo, l’australiano l’ha fatto per primo e sarà davanti, ma sul lato sporco della griglia. Non si può certo gioire per quanto ottenuto dalle SF16-H, con un distacco abissale dalla Mercedes, ben 1″2. Poi anche la Force India a rifilare 4 decimi, inattesa. La gara può essere differente, però attenzione a chi sta dietro: Massa, Bottas e Hamilton, velocissimi sul dritto e non solo nel caso del pilota inglese. Per seguire la gara e LIVE in diretta web su Derapate.it del GP Europa F1 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    «Dopo la giornata di ieri, abbiamo avuto un bel ritorno anche se non siamo dove dovremmo essere. Le qualifiche sono state un po’ caotiche nel finale, siamo stati fortunati a fare un giro, con la penalità della Force India partiremo dal lato pulito domani. E’ difficile dire cosa possiamo fare in gara, se dovessi mantenere la posizione potrei raggiungere il podio, ma è molto difficile, siamo qua per attaccare e se tutto va normale la Mercedes farà gara solitaria. Non dovremo cercare di strafare all’inizio, ma trovare la strategia migliore, è molto probabile che possa arrivare una safety car», la prima analisi di Vettel, che da un lato avrà il “vantaggio” di aver fatto il tempo dopo Ricciardo col senno di poi, scatterà terzo e sul lato pulito: «Se fossi partito quarto domani sarei più arrabbiato, è positivo scattare dal lato pulito e potrebbe fare una gran bella differenza su una pista nuova, ma forse mi sbaglio. Di solito parto bene, ho avuto buone sensazioni in partenza nelle prove qui, è importante il via ma è molto più importante arrivare alla bandiera, dovremo mantenere la concentrazione».

    La temperatura dell’asfalto continua a giocare un ruolo troppo importante per la Rossa, con le gomme anteriori difficili da mandare e tenere nella finestra di funzionamento: «Ieri abbiamo faticato un po’, forse faceva un po’ troppo freddo per noi. Se domani farà più caldo sarà meglio per noi, alcune condizioni favoriscono certi team, ma noi dobbiamo andar sempre bene».

    Leggi anche | Qualifiche, super-pole di Rosberg

    Grossomodo positiva può considerasi la qualifica di Raikkonen, a 3 decimi da Vettel. Kimi però riconosce che «alcuni team hanno avuto delle difficoltà in qualifica, altri hanno migliorato, questo è valso anche per noi. A questo punto cercheremo di battere gli altri, ma non sarà facile. E’ la prima volta che corriamo qua, è difficile fare previsioni, ci sono state tante bandiere gialle, rosse, può accadere di tutto, noi possiamo solo fare del nostro meglio. Non è stato un week end semplice, credo che abbiamo trovato un bilanciamento migliore per le qualifiche, la macchina andava molto più veloce, poi le bandiere rosse, il traffico e il tempo sul giro ne ha risentito, pensavo di poter fare molto di più, ma se guardiamo a ieri o stamane, chiudere quinti è un risultato da prendere. Avremmo potuto fare meglio, ma vedendo quant’è stato complicato tutto il week end dobbiamo prendere il risultato e cercare di migliorare».