GP Europa F1 2016 a Baku: sorpresa Perez, Ricciardo in prima fila

Il messicano pagherà a caro prezzo l'errore nelle libere del mattino, sarà arretrato di 5 posizioni

da , il

    GP Europa F1 2016 a Baku: sorpresa Perez, Ricciardo in prima fila

    Il primo dei normali è lui, Sergio Perez. Porta la Force India in seconda posizione nelle qualifiche del Gran premio d’Europa a Baku, ma non potrà avere la gioia di partire dalla prima fila in gara. Il perché è presto detto e le colpe sono tutte da attribuire al pilota messicano. Nelle libere 3 è andato a sbattere in curva 15, danneggiando la sospensione posteriore destra e il cambio, che è stato sostituito dai meccanici, incorrendo così nella penalizzazione di 5 posizioni. Il gran lavoro fatto in qualifica è stato vanificato in gran parte. Dispiacere anche per il fraintendimento tra muretto e Hulkenberg, fuori in Q2 con una macchina che valeva le posizioni buone della top ten. Per seguire la gara e LIVE in diretta web su Derapate.it del GP Europa F1 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    «Vale quanto una pole position», ha commentato Perez dopo el qualifiche. Un risultato meritato, che ha visto massimizzare il potenziale della monoposto su una pista che si sposa bene con le caratteristiche della macchina. «Ovviamente sono ancora un po’ arrabbiato dell’errore commesso stamane ma molto contento, il giro messo insieme in Q3 era davvero competitivo. E’ stata una sessione difficile e speriamo di poter puntare a una posizione importante domani.

    Partirà settimo e credo che la squadra si meriti qualcosa in più». Hanno la velocità buona sul dritto per riprendere chi sarà davanti, ma occhio al via e alla bagarre che si scatenerà nei primissimi giri.

    Leggi anche | Qualifiche, super-pole di Rosberg | Ferrari, in qualifica raccoglie più del previsto| Hamilton: “Dubito di poter vincere”

    Prospettiva più “semplice” quella che avrà davanti Ricciardo. E’ stato intelligente ad aspettare il semaforo verde alla ripartenza dopo la bandiera rossa, con 2’05″ ancora da disputare. Ha avuto pista libera e spinto al meglio nel primo settore, dove Vettel invece è stato lento: «Una qualifica intensa, ringrazio il team che mi ha fatto uscire dai box prima di tutti e mi ha assicurato pista libera per potermi garantire un giro». E’ stato tra i pochi in grado di recuperare, dopo un primo tentativo non esaltante: «E’ stato così così, ho commesso degli errori, ma l’ultimo è andato bene e sono davvero felice di essere tornato davanti».