GP Europa F1: pesi vetture e pronostico

Pesi vetture e pronostico per il Gran Premio d'Europa di Formula 1 2009

da , il

    Lewis Hamilton e la McLaren grandi favorite anche in quel di Valencia. Vista la superiorità delle frecce d’argento, il GP d’Europa può rappresentare l’occasione giusta per la seconda vittoria consecutiva della squadra anglotedesca.

    MCLAREN. “E’ fantastico essere entrambi davantiè raggiante il Lewis Hamilton della conferenza stampa post-qualifiche – Finalmente siamo riusciti ad essere insieme davanti a tutti. Un successo fantastico per il team, magari la stagione cominciasse oggi, ma non è così”, ha aggiunto confidando di poter fare un ottimo risultato anche in gara. Soddisfatto anche Heikki Kovalainen che ha fatto fruttare al meglio la pressione che il team ha messo si di lui ed ha rischiato persino il colpaccio:“Sono andato forse oltre i miei limiti, ma si può anche dire che potevo fare la pole. Ho provato a fare il massimo, ci ho tentato e non ce l’ho fatta, ma non ho perso posizioni e il secondo posto va bene, è ottimo per partire domani”

    FERRARI. “Ovviamente sono un po’ deluso perché non e’ mai bello essere ultimi, in nessuna situazione – ha ammesso Luca Badoer – , pero’ sapevo che sarebbe stata dura. Lo ribadisco, questo fine settimana e’ per me e per la squadra una sorta di test e lo stiamo affrontando con questo spirito. Domani sara’ importante finire la corsa e questo e’ il mio obiettivo”. Lasciando stare Badoer sul quale, al momento, è doveroso non aggiungere alcuna considerazione, le speranze del Cavallino di conservare il terzo posto in campionato sono affidate al solo Kimi Raikkonen. Al cospetto di questa McLaren l’impresa appare impossibile ma la Rossa ha fatto intuire un buon passo gara che, abbinato ad una partenza “kersata” e ad una strategia in linea con i principali rivali, rende il podio ancora alla portata. “Onestamente e’ una delle migliori qualifiche della stagione - ha dichiarato Kimi Raikkonen – anche se non siamo veloci come chi oggi e’ in prima fila. Il nostro risultato dipendera’ fondamentalmente da come andra’ la partenza: riuscire a guadagnare qualche posizione sarebbe molto importante perché se rimaniamo dietro una macchina piu’ lenta allora la corsa e’ compromessa”.

    BRAWN GP E RED BULL. La lotta per il mondiale comincia dalla seconda fila. Le Brawn GP sembrano avere qualcosa in più rispetto alle Red Bull e con Rubens Barrichello conservano persino delle velleità di vittoria. Chiuso a sandwich ma davanti al rivale Jenson Button, Sebastian Vettel non sembra rassegnato ad una gara in difesa:“Speravo in una posizione migliore in griglia, ma credo che abbiamo fatto il possibile. Noi vogliamo vincere, e’ una pista che mi piace, la corsa sara’ lunga e calda quindi vedremo.”

    PESI VETTURE F1.

    1. Hamilton McLaren-Mercedes 653.0

    2. Kovalainen McLaren-Mercedes 655.0

    3. Barrichello Brawn-Mercedes 662.5

    4. Vettel Red Bull-Renault 654.0

    5. Button Brawn-Mercedes 661.5

    6. Raikkonen Ferrari 661.5

    7. Rosberg Williams-Toyota 665.0

    8. Alonso Renault 656.5

    9. Webber Red Bull-Renault 664.5

    10. Kubica BMW-Sauber 657.5

    11. Heidfeld BMW-Sauber 677.0

    12. Sutil Force India-Mercedes 672.5

    13. Glock Toyota 694.7

    14. Grosjean Renault 677.7

    15. Buemi Toro Rosso-Ferrari 688.5

    16. Fisichella Force India-Mercedes 692.5

    17. Nakajima Williams-Toyota 702.0

    18. Trulli Toyota 707.3

    19. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 678.5

    20. Badoer Ferrari 690.5

    PRONOSTICO F1. Lewis Hamilton sarà l’unico artefice delle proprie fortune. Ha il mezzo giusto e la quantità di benzina ideale per andarsene sin dal via. Con il KERS e Kovalainen a fianco non avrà problemi a difendere la posizione. Poi dovrà spingere a fondo per mettere il giusto distacco tra se e Barrichello. Il brasiliano della Brawn GP sembra l’unico in grado di poter impensierire le frecce d’argento. Per il terzo gradino del podio, però, la lotta è tutt’altro che scontata. La pista, infatti, si evolve in modo rapido ed anche la competitività delle vetture può cambiare notevolmente. Inoltre, è quasi certo almeno un ingresso della safety car. Con inevitabile rimescolamento di carte. A sperarci sono soprattutto Fernando Alonso e Mark Webber che, per come stanno le cose al via, hanno poche possibilità di lasciare il segno.