GP Germania F1 2012: Alonso vince con la Ferrari! Vettel e Button sul podio con polemica

Formula 1: cronaca e commento al Gran Premio di Germania 2012

da , il

    F1 Germania 2012 , alonso , ferrari

    E’ Fernando Alonso il vincitore del Gran Premio di Germania di Formula 1 2012. Il pilota della Ferrari si traveste da pugile e lavora ai fianchi Jenson Button e Sebastian Vettel che, assieme a lui, hanno dominato la gara di Hockenheim. Negli ultimi chilometri i suoi sfidanti crollano e lo spagnolo può passare il traguardo con un margine di tranquillità. A due giri dalla fine il pilota Red Bull supera l’inglese che sale nuovamente sul podio grazie ad una McLaren rinata ma passa fuori dalla pista ed i commissari decidono di indagare la manovra. Gara sfortunata per l’altra vettura di Woking con Hamilton messo Ko da una foratura. A punti vanno anche Raikkonen, Kobayashi, Perez, Schumacher, Webber, Hulkenberg e Rosberg.

    PARTENZA. Fernando Alonso è in pole position. A suo fianco c’è Sebastian Vettel. Seguono Schumacher, Hulkenberg, Maldonado, Button, Hamilton, Webber, Di Resta e Raikkonen. Allo spegnersi dei semafori, il pilota Ferrari conserva il primato seguito da Vettel, Schumacher, Hulkenberg, Button, Maldonado, Webber, Hamilton, Raikkonen e Di Resta. Massa tampona una Toro Rosso e deve fare il pit stop per sostituire l’ala. Anche Senna e Grosjean arrivano ai ferri corti. I tre scivolano in fondo al gruppo.

    GIRO 03. Foratura per Hamilton che probabilmente raccoglie qualche detrito dell’alettone distrutto di Felipe Massa.

    GIRO 11. Button supera anche Schumacher e sale in terza posizione. In precedenza si era sbarazzato già di Hulkenberg. Nel frattempo, Perez ha sorpassato Di Resta.

    GIRO 12. Pit stop di Raikkonen.

    GIRO 13. Pit stop di Webber.

    GIRO 15. Pit stop di Schumacher.

    GIRO 19. Pit stop di Alonso.

    GIRO 20. Pit stop di Button. Webber supera Maldonado.

    GIRO 21. Pit stop di Vettel. Raikkonen sorpassa Schumacher.

    GIRO 23. Ad un terzo della gara e con tutti i piloti che hanno effettuato un pit stop, Alonso comanda con 2 secondi di vantaggio su un Vettel in rimonta. Segue Button a 5 secondi in recupero. Più staccati gli altri guidati da Raikkonen, Schumacher, Hulkenberg, Perez, Webber, Di Resta e Kobayashi. Massa è 15°. Hamilton è 18°. Grosjean è 19°.

    GIRO 34. Hamilton, attardato per la foratura e ormai doppiato, sorpassa Vettel e si mette – a sorpresa – tra il tedesco ed Alonso. E’ incredulo il pilota Red Bull che non ha più l’occasione per attaccare lo spagnolo. Nei frattempo Perez supera Hulkeberg e Webber supera Di Resta. Button riduce a soli 4 secondi il distacco dalla testa del GP di Germania e si conferma il più veloce in pista.

    GIRO 36. Secondo pit stop di Schumacher.

    GIRO 38. Secondo pit stop di Raikkonen.

    GIRO 40. Secondo pit stop di Webber e Button.

    GIRO 41. Secondo pit stop di Alonso e Vettel che temono la rimonta dell’inglese della McLaren. Al rientro in pista, infatti, Button è davanti a Vettel. Nella lotta con il tedesco spiattella la ruota anteriore sinistra ma questo non gli impedisce di mettersi nei tubi di scarico della Ferrari numero 5.

    GIRO 44. A due terzi di gara Alonso guida il gruppo composto da Button e Vettel con il tedesco della Red Bull che fatica a tenere il passo. Staccato di 16 secondi c’è Kimi Raikkonen. Schumacher è quinto a 23”. Completano la top ten Kobayashi, Perez, Rosberg, Webber e Hulkenberg. Massa è rimasto in 14ma posizione. Hamilton è 16°.

    GIRO 53. Schumacher effettua un terzo pit stop tentando la carta di un finale in rimonta ma, per il momento, scivola dalla quinta alla settima posizione.

    GIRO 57. Hamilton parcheggia la sua McLaren nel box e decide di ritirarsi quando era lontanissimo dalla zona punti.

    GIRO 65. Vettel sorpassa Button e torna in seconda posizione. Il pilota McLaren si lamenta perché la manovra è avvenuta al di fuori del limite della pista. I commissari decidono di indagare.

    GIRO 67. E’ Fernando Alonso il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi del Gran Premio di Germania di Formula 1 2012. Vettel e Button salgono sul podio. A punti vanno anche Raikkonen, Kobayashi, Perez, Schumacher, Webber, Hulkenberg e Rosberg. Grande entusiasmo in casa Ferrari. All’appello manca Lewis Hamilton, ritiratosi dopo essere uscito dalle posizioni che contano per una foratura.

    AGGIORNAMENTO ORE 17:40. Dopo un’ora di colloqui, i commissari di gara hanno deciso di penalizzare Sebastian Vettel con 20” sull’ordine di arrivo per il sorpasso su Button con passaggio fuori dalla pista.

    GP Germania F1 2012: ordine di arrivo

    1. Alonso Ferrari 1h31:05.862

    2. Vettel Red Bull-Renault + 3.732 *

    3. Button McLaren-Mercedes + 6.949

    4. Raikkonen Lotus-Renault + 16.409

    5. Kobayashi Sauber-Ferrari + 21.925

    6. Perez Sauber-Ferrari + 27.896

    7. Schumacher Mercedes + 28.960

    8. Webber Red Bull-Renault + 46.900

    9. Hulkenberg Force India-Mercedes + 48.100

    10. Rosberg Mercedes + 48.800

    11. Di Resta Force India-Mercedes + 59.200

    12. Ricciardo Toro Rosso-Ferrari + 1:11.400

    13. Massa Ferrari + 1:16.800

    14. Vergne Toro Rosso-Ferrari + 1:16.900

    15. Maldonado Williams-Renault + 1 lap

    16. Petrov Caterham-Renault + 1 lap

    17. Senna Williams-Renault + 1 lap

    18. Grosjean Lotus-Renault + 1 lap

    19. Kovalainen Caterham-Renault + 2 laps

    20. Pic Marussia-Cosworth + 2 laps

    21. De la Rosa HRT-Cosworth + 3 laps

    22. Glock Marussia-Cosworth + 3 laps

    23. Karthikeyan HRT-Cosworth + 3 laps

    Giro veloce: Schumacher in 1:18.275

    *= penalità di 20 secondi per sorpasso scorretto su Button