GP Germania F1 2013, gara tiratissima: vince Vettel! Ferrari solo 4a con Alonso [FOTO]

Web cronaca in diretta LIVE del GP di Germania 2013 di F1 per restare aggiornati in tempo reale su ciò che accade sul circuito del Nurburgring

da , il

    Sebastian Vettel vince il Gran Premio di Germania 2013 di F1 dopo una gara tiratissima che lo ha visto costantemente tallonato dalle due Lotus di Romain Grosjean prima e Kimi Raikkonen poi. Circuito del Nurburgring amaro per la Ferrari: Felipe Massa si ritira dopo pochi giri mentre Fernando Alonso non va oltre il quarto posto approfittando anche di un problema al montaggio della gomma sulle Red Bull di Webber al pit stop e il declino delle Mercedes sul ritmo gara. A punti vanno anche Hamilton, Button, Webber, Perez, Rosberg e Hulkenberg.

    GP Germania F1 2013: ordine di arrivo

    1. Vettel Red Bull-Renault

    2. Raikkonen Lotus-Renault

    3. Grosjean Lotus-Renault

    4. Alonso Ferrari

    5. Hamilton Mercedes

    6. Button McLaren-Mercedes

    7. Webber Red Bull-Renault

    8. Perez McLaren-Mercedes

    9. Rosberg Mercedes

    10. Hulkenberg Sauber-Ferrari

    11. Di Resta Force India-Mercedes

    12. Ricciardo Toro Rosso-Ferrari

    13. Sutil Force India-Mercedes

    14. Gutierrez Sauber-Ferrari

    15. Maldonado Williams-Renault

    16. Bottas Williams-Renault

    17. Pic Caterham-Renault

    18. van der Garde Caterham-Renault

    19. Chilton Marussia-Cosworth

    DNF. Vergne Toro Rosso-Ferrari

    DNF. Bianchi Marussia-Cosworth

    DNF. Massa Ferrari

    Classifica piloti F1 2013 dopo 9 eventi

    1. Vettel 157

    2. Alonso 123

    3. Raikkonen 118

    4. Hamilton 97

    5. Webber 93

    6. Rosberg 84

    7. Massa 57

    8. Grosjean 41

    9. Di Resta 36

    10. Button 33

    11. Sutil 23

    12. Perez 16

    13. Vergne 13

    14. Ricciardo 11

    15. Hulkenberg 7

    Classifica costruttori F1 2013 dopo 9 eventi

    1. Red Bull-Renault 250

    2. Mercedes 181

    3. Ferrari 180

    4. Lotus-Renault 159

    5. Force India-Mercedes 59

    6. McLaren-Mercedes 49

    7. Toro Rosso-Ferrari 24

    8. Sauber-Ferrari 7

    GP Germania F1 2013: cronaca della gara

    GIRO 60/60 E’ Sebastian Vettel il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi del Gran Premio di Germania 2013 di Formula 1. Kimi Raikkonen non riesce ad impensierirlo. Alla fine è secondo per 1”. Sul podio sale anche Romain Grosjean mentre la Ferrari deve accontentarsi del quarto posto con Fernando Alonso che parcheggia la Rossa a bordo pista a fine corsa. Felipe Massa si ritira. A punti vanno anche Hamilton, Button, Webber, Perez, Rosberg e Hulkenberg.

    Ecco l’ordine di arrivo completo.

    GIRO 59/60 Ultimo giro con Raikkonen a 1” da Vettel. Hamilton supera Button ed è 5°.

    GIRO 58/60 Kimi a 1,2” ma ormai il tempo a sua disposizione sta finendo. Mancano due soli giri.

    GIRO 57/60 Alonso non ce la fa su Grosjean mentre Raikkonen è ora a 1,6”.

    GIRO 56/60 Raikkonen è a 2” da Vettel. Alonso è a 8 decimi da Grosjean. Doppio duello: per vittoria e podio.

    GIRO 55/60 ORDINE DI SCUDERIA: Grosjean fa passare in seconda posizione Raikkonen che è a 2,5” da Vettel.

    GIRO 54/60 Alcuni doppiaggi danno fastidio ai primi. Ne sta approfittando Alonso che ora è a 2” da Raikkonen ed a 4” da Vettel.

    GIRO 53/60 L’effetto gomma nuova di Alonso è quasi terminato. La situazione sembra si stia stabilizzando con Vettel che ha 2” di vantaggio su Grosjean, 3” su Raikkonen e 5” su Alonso.

    GIRO 51/60 Alonso con gomma Soft nuova recupera un secondo al giro su chi gli sta davanti. Quanto durerà? Questa la classifica quando non ci sono più pit stop da fare.

    GIRO 50/60 Ancora battaglia in McLaren tra Perez e Button per la quinta posizione.

    GIRO 49/60 NO: Raikkkonen decide di fermarsi a cambiare le gomme. Anche Alonso fa il pit stop! Siamo nella fase cruciale della gara. Vettel torna al comando seguito da Grosjean. A breve pubblicheremo la nuova classifica. Hamilton, intanto supera di forza Di Resta e si mette a tallonare Maldonado per la settima posizione.

    GIRO 48/60 La forbice tra Raikkonen ed il duo Vettel-Grosjean è già scesa ora a mezzo secondo. Tutto può succedere! Alonso è a 4” da Kimi e con 10” su Sebastian e Romain.

    GIRO 47/60 In Lotus stanno pensando che Raikkonen potrebbe arrivare in fondo alla gara senza fare più altri cambi gomme! Ora il finlandese ha 14” di vantaggio su Vettel e gira 1” al giro più lento. La strategia è davvero rischiosa… Button, intanto, fa il pit stop.

    GIRO 46/60 Vettel e Grosjean sono ora dietro a Button che occupa la 3a posizione.

    GIRO 45/60 Anche Grosjean passa Hamilton. Poi l’inglese fa il suo ultimo pit stop.

    GIRO 44/60 Vettel riesce adesso a passare Hamilton.

    GIRO 43/60 Vettel e Grosjean stanno effettivamente perdendo secondi preziosi dietro ad Hamilton che si difende per alcune curve

    GIRO 42/60 Vettel rientra davanti a Grosjean. I due sono 5° e 6° e viaggiano sul piede del 1’35” mentre Raikkonen è 2-3 decimi più lento. Il tedesco e il francese, però, devono ora sbarazzarsi di Hamilton che gli è finito davanti dopo il loro cambio gomme…

    GIRO 41/60 Pit stop anche per Vettel. Raikkonen, intanto, con pista libera abbassa di 7 decimi il ritmo precedente.

    GIRO 40/60 Pit stop di Grosjean. Questa la classifica a due terzi di gara e prima che arrivino gli ultimi cambi gomma.

    GIRO 39/60 Ora è Raikkonen a darsi da fare. Si mette a ringhiare dietro a Grosjean che sta perdendo qualche metro da Vettel.

    GIRO 38/60 Vettel, Grosjean e Raikkonen riprendono ad andare di un paio di decimi più veloci di Alonso che ora è di nuovo a 4”.

    GIRO 37/60 Hamilton non riesce a superare Hulkenberg il quale effettua ora il secondo pit stop. L’inglese sale in sesta posizione.

    GIRO 36/60 Si va verso un finale incandescente: Alonso dovrà montare le gomme Soft mentre Vettel ha un treno di Medium nuovo contro uno usato di Grosjean e Raikkonen.

    GIRO 35/60 Vettel alza di mezzo secondo il ritmo e rallenta anche i due della Lotus che sono minacciosissimi. Alonso è il più veloce in pista e recupera 4 decimi. Perez supera Maldonado ed è 8°.

    GIRO 34/60 Grosjean spinge ed ora è a mezzo secondo da Vettel! Anche Raikkonen si avvicina. I tre sono tutti in scia mentre Alonso resta a 4”. Nelle retrovie Webber è sempre 15°. Non riesce a passare Gutierrez.

    GIRO 32/60 Anche Raikkonen trova il ritmo di Vettel e Grosjean mentre Alonso non ce la fa. Lo spagnolo è già lontano oltre 3” dalla vetta.

    GIRO 31/60 Vettel e Grosjean riprendono a girare mezzo secondo più veloci di Raikkonen e Alonso. Gli altri già perdono contatto…

    GIRO 30/60 LA GARA RIPARTE! Il gruppo si allunga senza problemi… Webber è già 15°

    GIRO 29/60 La Safety Car entrerà in pit lane al termine di questo giro.

    GIRO 26/60 Così prima della ripartenza. Mark Webber può sdoppiarsi e dare concretezza alla sua rimonta.

    GIRO 24/60 TUTTI FANNO IL SECONDO CAMBIO GOMME. Si ripartirà con una nuova gara tutta da riscrivere. Vettel ha una gomma media usata mentre Grosjean, Raikkonen e Alonso la montano nuova

    GIRO 23/60 ATTENZIONE: SAFETY CAR IN PISTA! INCREDIBILE: motore arrosto per Bianchi che esce dalla macchina ma la vettura non è frenata e cammina da sola attraversando tutta la pista senza controllo!!! Secondo grande pericolo oggi…

    GIRO 22/60 Pit stop di Hamilton, Alonso ora ha pista libera ma ha perso 7” su Raikkonen che lo precede. Questa la classifica con il pilota Mercedes che ha fatto due soste e una tutti gli altri.

    GIRO 21/60 Alonso perde tempo dietro a Hamilton! L’inglese fa da tappo e lo spagnolo perde 2” al giro se non si dà una mossa… Pit stop di Button e Maldonado

    GIRO 19/60 Vettel risponde a Grosjean. Ora i tempi sul giro si equivalgono. Tra i due ci sono 2,8 secondi.

    GIRO 18/60 Alonso arriva in scia della coppia Hamilton-Raikkonen proprio mentre il finlandese supera di forza l’inglese. Ora Kimi è 4°.

    GIRO 17/60 Pit stop di Rosberg e Hulkenberg. Grosjean intanto recupera mezzo secondo al giro su Vettel ed ha ancora da montare un set di gomme nuove nella prossima sosta.

    GIRO 13/60 Pit stop di Grosjean! Alonso inizia ad andare forte. Aveva allora un problema con le vecchie gomme? Questo, però, ha pregiudicato la sua gara perché non ha consentito allo spagnolo di approfittare della tattica fatta in qualifica. Questa la nuova classifica. Button e Hulkenberg stanno continuando a fare la gara che doveva fare la Ferrari, vale a dire andare avanti senza cambiare ancora gomme.

    GIRO 12/60 ATTENZIONE: Alonso effettua il primo pit stop in anticipo rispetto al previsto. Ora è 9° e ci sono delle preoccupazioni perché la prestazione non sta arrivando. Probabilmente in Ferrari hanno provato a cambiare gomme per capire se era il set usato ad avere dei problemi. CAMERAMAN PORTATO AL CENTRO MEDICO. E’ COSCIENTE. SOSPIRO DI SOLLIEVO!

    GIRO 10/60 Facciamo il punto della situazione. Questa la classifica dopo 10 giri.

    Vettel si è sbarazzato dei piloti più lenti dopo il pit stop ed è già in scia di Alonso. Grosjean, invece, prosegue con gomme Soft. Dietro Hamilton e Raikkonen sono imbottigliati nel traffico e girano mezzo secondo al giro più lenti di Grosjean e oltre uno pieno rispetto a Vettel.

    GIRO 09/60 Pit stop di Raikkonen. Webber NON SI RITIRA. Riparte in ultima posizione. Grosjean è ora al comando.

    GIRO 08/60 Pit stop di Webber. Le Lotus proseguono. Raikkonen è ora al comando. PROBLEMA ALLA GOMMA POSTERIORE DESTRA! IL PILOTA RIPARTE CON LA GOMMA NON BLOCCATA E LO PNEUMATICO SI STACCA COLPENDO IN PIENO UN CAMERAMAN! VIENE SOCCORSO. NON SAPPIAMO LE CONDIZIONI MA SIAMO SERIAMENTE PREOCCUPATI…

    GIRO 07/60 Pit stop di Vettel. Alonso, però, non riesce ancora a girare con buoni tempi. 1:38.3 per lui contro 1:37.6 di Vettel, Webber, Raikkonen e Grosjean che lo precedono.

    GIRO 06/60 Pit stop di Hamilton. Altra posizione guadagnata da Alonso. L’inglese rientra nel traffico come la Ferrari sperava…

    GIRO 05/60 Occhi puntati sulla Ferrari di Alonso: lo spagnolo gira 6-8 decimi più lento di Vettel. Ricciardo effettua il pit stop e la Rossa guadagna una posizione. Intanto i commissari mettono sotto investigazione il box Force India per aver fatto partire Di Resta dopo il pit stop mentre arrivava Vergne.

    GIRO 04/60 ATTENZIONE: TESTACODA DI FELIPE MASSA CHE RESTA FERMO NELLA VIA DI FUGA! Il replay mostra il brasiliano che perde il posteriore all’improvviso durante la frenata della prima curva. Forse un problema tecnico? Disperazione nel box Ferrari perché Massa non riesce a ripartire e deve ritirarsi!

    GIRO 02/60 I piloti con gomme Medium girano un secondo più lento al giro…

    GIRO 01/60 Questa la classifica dopo il primo giro.

    ORE 14.03 Si spengono i semafori. PARTITI!!! Nessun incidente: Vettel e Webber superano Hamilton. Raikkonen è ancora quarto seguito da Grosjean, Massa, Ricciardo, Alonso, Button e Perez. Rosberg è 12°.

    ORE 14.00 Inizia il giro di formazione. Oltre a Alonso, Massa e Button, anche Rosberg. Hulkenberg, Maldonado e Bottas sono con gomme Medium. Soft per tutti gli altri.

    ORE 13.58 Dati meteo a due minuti dal giro di ricognizione: 42°C temperatura dell’asfalto e 24°C nell’aria.

    ORE 13.55 Ecco il tema dei primi giri della gara. Sarà importante vedere quanto dureranno le gomme Soft montate, tra gli altri, dai primi 6 dello schieramento. Se obbligheranno i piloti ad un pit stop molto ravvicinato, allora i primi si troveranno invischiati nel traffico al tientro in pista dando alle Ferrari un discreto vantaggio. Anche Button è nelle stesse condizioni di Alonso e Massa: “Abbiamo provato a fare qualcosa di diverso - ha dichiarato Whitmarsh della McLaren - con questo caldo credo che i primi dovranno fermarsi molto presto”.

    ORE 13.50 10 minuti al via! Ricapitoliamo la griglia di partenza

    1a fila: 1. L. Hamilton

    2. S. Vettel

    2a fila: 3. M. Webber

    4. K. Raikkonen

    3a fila: 5. R. Grosjean

    6. D. Ricciardo

    4a fila: 7. F. Massa

    8. F. Alonso

    5a fila: 9. J. Button

    10. N. Hulkenberg

    6a fila: 11. N. Rosberg

    12. P. Di Resta

    7a fila: 13. S. Perez

    14. E. Gutierrez

    8a fila: 15. A. Sutil

    16. J.E.Vergne

    9a fila: 17. V. Bottas

    18. P. Maldonado

    10a fila: 19. J. Bianchi

    20. G. v.d. Garde

    11a fila: 21. M. Chilton

    22. C. Pic

    ORE 13.49 Curiosità: stranamente nelle serie minori che hanno preceduto questo GP sono partiti meglio i piloti che scattavano dalle posizioni pari, corrispondenti al lato sporco della pista. Staremo a vedede…

    ORE 13.48 A nostro avviso resta Sebastian Vettel il grande favorito della gara. La Red Bull pare averne di più e persino Mark Webber può ambire ad un grande risultato.

    ORE 13.45 Operazione non di routine sulla Mercedes di Hamilton: si assiste allo spurgo dei freni direttamente sulla griglia.

    ORE 13.44 Vogliamo dire qualcosa della figuraccia fatta dalla Mercedes con Rosberg (leggi QUI)? Oggi i tedeschi devono puntare tutto su Hamilton.

    ORE 13.43 Così Webber in griglia: “Partire terzo dal lato pulito è una buona opportunità. Vedremo come andremo con gomme Soft con questo caldo. Sarà positivo per le Ferrari che partono con le Medium ma anche a loro toccherà prima o poi montare le mescole più morbide”.

    ORE 13.42 Ci si aspetta molto dalla Ferrari in gara dopo la scelta controcorrente effettuata nelle qualifiche (qui i commenti di Alonso, Massa e Domenicali). A differenza dei rivali, partiranno con gomme Medium anziché Soft.

    ORE 13.38 Hamilton in pole position, Vettel secondo e Ferrari che punta tutto sulla tattica scegliendo di partire 7a e 8a. E’ questo, in sintesi, il risultato delle qualifiche! QUI riportiamo la cronaca e la griglia di partenza completa.

    ORE 13.35 Qui il racconto della seconda sessione di prove libere del venerdì mentre qui è possibile leggere quanto accaduto nelle prove del sabato mattina.

    ORE 13.33 Qui è possibile trovare il racconto della prima sessione di prove libere. Quella, tanto per intenderci, caratterizzata dai problemi tecnici sulla Ferrari di Fernando Alonso. Vedi foto.

    ORE 13.30 Pit lane aperta: i piloti possono iniziare a schierarsi in griglia di partenza. “Dobbiamo mettere in fila tutto quello che riusciamo a fare. I primi 2-3 giri saranno importanti perché le gomme non saranno in temperatura e noi avremo piloti dietro e davanti di noi molto aggressivi - parla Domenicali a Sky - noi cerchiamo di puntare al massimo, poi vedremo come evolverà la gara”.

    ORE 13.26 In Red Bull stanno preparando l’arrivo del nuovo compagno di Sebastian Vettel per il 2014. Dato che sono indecisi tra Raikkonen, Ricciardo e Vergne hanno pensato di fare un sondaggio su Facebook per chiedere consiglio ai tifosi. Inutile dire chi ha vinto…

    ORE 13.22 Dopo avervi proposto il QUIZ sul Gran Premio del Nurburgring, vi diamo la possibilità di fare un ripasso! Ecco qui la storia recente del GP di Germania dal 1994 al 2012

    ORE 13.19 Alonso ha rischiato la morte! Parole di Christian Horner della Red Bull che prende le difese dell’asturiano (leggi qui). Il ferrarista non vuole tornare a girare nei test sul circuito di Silverstone, perché se l’è vista davvero brutta domenica scorsa.

    ORE 13.15 Se la Red Bull è fortissima, la Mercedes ve tenuta in seria considerazione. Secondo Rosberg, sono loro adesso i favoriti per il titolo!

    ORE 13.13 Non solo gomme. Per ingannare l’attesa vi consigliamo di giocare al nostro QUIZ SUL GRAN PREMIO DI GERMANIA: quante ne sapete? Mettetevi alla prova!

    ORE 13.08 Qui puoi trovare le spiegazioni ufficiali date dalla Pirelli alle esplosioni viste nella gara di Silverstone. Per evitare altre situazioni spiacevoli, il gommista italiano ha portato in Germania gomme posteriori con struttura in kevlar.

    ORE 13.04 Riavvolgiamo il nastro del weekend del GP di Germania: la Mercedes ha grandi ambizioni e si presenta con alcune novità tecniche tra le quali spicca il nuovo muso. In settimana si è parlato ancora molto del test con Pirelli in quel di Silverstone aperto ai piloti titolari ma impedito ai tedeschi come pena per averne già effettuato uno a Barcellona nel mese di maggio. Ross Brawn ci ripensa e ora chiede di partecipare. Alonso, invece, è polemico con la Pirelli e dichiara: “Vado solo se la Ferrari mi obbliga”.

    ORE 13.00 Il tema del giorno riguarda il caldo: con temperature più alte di circa 10°C (da 30 a 40) tra prove libere e gara, si rischia di dover cancellare tutte le previsioni di competitività della vigilia. Nulla, però, sembra togliere alle Red Bull il titolo di favorite assolute. Tanto per cambiare.