GP Germania F1 2016, Ferrari-Raikkonen: obiettivo 2a fila in griglia!

Formula 1 2016: Raikkonen spiega come la Ferrari può fare molto bene nel GP di Germania. La ricetta è banale ma non semplice: partire dalla seconda fila per mettere pressione alle Mercedes e tenere a bada le Red Bull

da , il

    In Ferrari lo sanno. L’obiettivo del Gran Premio di Germania 2016 di Formula 1 è fare una buona qualifica che porti la SF16-H di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen almeno in seconda fila dietro alle inarrivabili Mercedes. Solo così ci sarà la speranza di fare una buona gara e, magari, tentare qualche scherzetto a Rosberg e Hamilton qualora abbiano qualche problema di troppo. Come Iceman fa notare, se le Rosse fossero riuscite a partire un po’ più avanti in griglia di partenza, il bilancio di questa prima metà di stagione sarebbe stato decisamente meno drammatico. Troppe volte, infatti, il traffico del GP ha impedito ai piloti di sfruttare l’intero potenziale della macchina. Per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Germania F1 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    Raikkonen: “Buona qualifica per guardare avanti”

    “Io credo che se riusciamo a mettere insieme un buon giro e a fare del nostro meglio in qualifica, poi saremo più o meno lì davanti a giocarcela. Questo renderebbe più semplice la nostra gara e, probabilmente, potremmo sfruttare la nostra velocità”, ha dichiarato Kimi Raikkonen sul sito della Ferrari. “Sappiamo in che posizione ci troviamo nel campionato e non è quella che vogliamo, ma finora non abbiamo ottenuto quello che volevamo come squadra, me compreso. Sappiamo quali sono le aree in cui dobbiamo migliorare per arrivare dove vorremmo, ma non è facile. Noi continuiamo a lavorare per migliorare e cercare di arrivare al più presto nella posizione che ci aspettiamo”, ha aggiunto il campione del mondo 2007.

    Ferrari: bocche cucite sul’addio di Allison

    Raikkonen ha speso anche alcune, pochissime, parole per quel che riguarda la separazione tra la Ferrari ed il direttore tecnico James Allison:“Ho un grande rispetto per lui e non voglio fare altri commenti né essere coinvolto in questa vicenda”. Nota a margine, secondo le ultime indiscrezioni provenienti da Maranello, alla base dell’addio non ci sarebbe solo la volontà dell’ingegnere inglese ma anche la spinta riformatrice e rabbiosa di Marchionne che non sarebbe stata gradita praticamente a nessuno tra gli uomini del team. Da qui la scelta di evitare ulteriori commenti.

    GP Germania F1 2016, gomme Pirelli: il punto di Hembery

    La Pirelli ha portato sul circuito di Hockenheim, teatro del Gran Premio di Germania 2016 di Formula 1, le stesse mescole viste in azione domenica scorsa in Ungheria, vale a dire Supersoft, Soft e Medium. “Hockenheim rappresenterà principalmente un’incognita: sono due anni che non corriamo qui e anche prima si alternava comunque con il Nürburgring. Rispetto a quanto accade in altri circuiti quindi, a tutti mancano dati del passato con cui fare un confronto. Quello che è certo è che le macchine saranno molto più veloci rispetto a due anni fa, per questo abbiamo aggiunto una gomma un po’ più dura dell’ultima volta”, ha dichiarato Paul Hembery nel comunicato ufficiale della Pirelli. Un elemento che potrebbe rendere ancor più incerte qualifiche e gara è la variabilità del meteo. Non c’è solo il rischio pioggia ma anche, più semplicemente, la possibilità che si alzino o abbassino improvvisamente le temperature con tutto ciò che ne consegue in termini di comportamento degli pneumatici.