GP Germania F1 2016, risultati gara: dominio Hamilton, Red Bull scavalca la Ferrari [FOTO]

GP Germania F1 2016, risultati gara: dominio Hamilton, Red Bull scavalca la Ferrari [FOTO]

A Hockenheim, gli ultimi 67 giri della Formula 1 prima di andare in vacanza

da in Circuito Hockenheim F1, F1 MotoGP SBK Live, Formula 1 2017, GP Germania F1, Lewis Hamilton, Risultati F1
Ultimo aggiornamento: Giovedì 11/05/2017 16:22

    Gara GP Germania 2016. Come in Ungheria, si decide in partenza la gara. E ancora una volta per una partenza al rallentatore di Rosberg ce n’è una perfetta di Hamilton. Saluta tutti dopo due curve l’inglese e la galoppata trionfale dura 67 giri, senza reali minacce. Ci ha provato un buon Ricciardo, secondo, a mettere pressione nello stint finale della corsa, forte di un set di gomme supermorbide nuovo contro le morbide usate della Mercedes. Ma indicato il passo ideale dal muretto, Hamilton ha controllato agevolmente la rimonta Red Bull. In partenza era stato beffato da Verstappen, però, Daniel. Una manovra all’esterno di curva 1, di forza, che ha messo davanti l’olandese. Poi, però, l’incrocio di diverse scelte strategiche ha favorito l’australiano. Gara da dimenticare per Rosberg: parte male, cerca il recupero, attacca Verstappen e lo passa in pista, ma i commissari lo sanzionano con 5″ di penalità, per aver forzato Max fuori pista. Non può far altro che accontentarsi. Gara totalmente incolore per le Ferrari, mai segnalatesi per qualcosa che valesse la pena raccontare. Eppure il ritmo gara non è stato malvagio, girando su tempi allineati a Mercedes e Red Bull in certi frangenti. Troppo poco. Si va in vacanza perdendo la seconda posizione nel mondiale Costruttori, inevitabile conseguenza di una involuzione tecnica sfidata dal gran progresso Red Bull.

    a cura di: Fabiano Polimeni

    Classifica GP Germania F1 2016

    Classifica Gran Premio Germania 2016 F1 (6)

    67/67 – Hamilton trionfa! Vince il Gran Premio di Germania davanti a Ricciardo, poi Verstappen, Rosberg, Vettel, Raikkonen, Hulkenberg, Button, Bottas e Perez! Red Bull seconda nel Costruttori, Hamilton allunga a 19 punti il margine su Rosberg nel mondiale Piloti. La Formula 1 ripartirà così da Spa, dopo la sosta estiva

    66/67 – Button assalta la posizione di Bottas, l’ha preso, ha gomme migliori e cerca il sorpasso all’Arena, Bottas chiude la porta ma in uscita non ha trazione! Button sale ottavo, Bottas in gran dififcoltà con le gomme, ha fatto solo 2 soste ricordiamo

    66/67 – Doppiato da Verstappen, Alonso va un po’ lungo in curva 2, poi però affianca di nuovo Max, allunga al tornantino ed è lotta aspra con Perez, che passa prima di entrare nell’Arena. Fernando risponde in accelerazione ma ha perso la posizione! Il lungo in curva 2 è stato dettato dalla staccata di Verstappen, tant’è che in uscita curva è arrivato a staccare accanto a Max che l’aveva appena doppiato

    63/67 – Perez è a 1″ da Alonso, con gomma morbida gira più veloce di Nando e vedremo se lo attaccherà per prendersi al 10ma posizione

    62/67 - Hulkenberg ha preso Bottas, sono in bagarre e lo svernicia Nico in accelerazione fuori dalla Mercedes Arena! Duello importante in ottica mondiale Costruttori, con la Force India che rosicchia altri 2 punti alla Williams. Prime gocce di pioggia sul circuito

    60/67 – Nelle retrovie continua la lotta tra Toro Rosso e Magnussen. Prima è passato Sainz, ora è Kvyat ad avere la meglio dopo un duello durato più giri. Davanti, sempre margine di sicurezza per hamilton. Hulkenberg intanto riduce decisamente il divario dalla Williams, probabilmente in crisi con le gomme morbide: 1″5 tra Bottas e Hulkenberg. Si ritira Nasr

    Classifica Gran Premio Germania 2016 F1 (5)

    58/67 – Un po’ di pepe può arrivare tra 5 minuti: ad Alonso dicono che potrebbe arrivare un po’ di pioggia

    55/67 – A giri alterni Hamilton risponde all’offensiva di Ricciardo, siamo a 12 giri dal termine e ha 6″2 di margine. Rosberg e Vertsappen hanno lo stesso passo, da 19″4, mentre le Ferrari sono sul 20″0 con Vettel e 20″5 Raikkonen: 21″ di divario per Seb da Hamilton, 21″ per Kimi. SCenario consolidato quello nella top ten, Bottas ha ben 19″ di ritardo dalla Ferrari e 7″7 su Hulkenberg: la Williams è lunica ad aver fatto due pit oggi tra i primi 11

    51/67 – A Hamilton danno il passo gara da tenere, 1’19″4 e Lewis esegue. Ricciardo guadagna “solo” 6 decimi così, ed è a 6″6. Gutierrez ha passato Magnussen ed è 13mo.

    51/67 – Attenzione, Hamilton ha gomma morbida, Ricciardo supermorbida nuova. Recupera 2″ nell’ultimo giro, ma riuscirà a ricucire i 7″ che lo separano dall’inglese? Continua a guadagnare la Red Bull, si prospetta un’interessante lotta finale, anche se Hamilton può ancora gestire la gomma e difendersi. Si battaglia nelle retrovie, tra Renault e Haas, poca roba

    47/67 - Si ferma Hamilton e indisturbato torna al comando. Gomma morbida per lui. Stop di Raikkonen, monta le morbide e va verso la chiusura di gara. Secondo ora è Ricciardo, con 1″ su Verstappen. Red Bull con gomme supermorbide, sono gli unici nella top five. Rosberg è quarto, ha 4″3 su Vettel e a sua volta ha 7″4 su Raikkonen. Poi Bottas, Hulkenberg, Button e Alonso

    46/67 – Verstappen ha copiato la fermata di Rosberg e così facendo è subito passato davanti. Terza fermata ora di Ricciardo e Vettel, gomme supermorbide per Ricciardo, morbide per Vettel. Verstappen sta spingendo forte per accorciare su Ricciardo, davanti di 1″5. Vettel conserva la sua posizione

    44/67 – Terza sosta di Rosberg, sconta anche i 5″ di penalità. Rientra in pista con gomme morbide per l’ultimo run e si trova dietro alle Ferrari. A Vettel dicono che deve fermarsi ora per tentare l’undercut su Verstappen. Seb prima non era apparso convinto della sosta, perché le gomme vanno ancora bene, ha detto il pilota. Cambio d’ordine però via radio, dicono a Sebastian di restare fuori, il perché è presto detto: Verstappen è rientrato ai box adesso e l’undercut sarebbe stato annullato

    43/67 – Hamilton a parte, ora 1’19″8, Ricciardo è il più veloce in pista, con l’ultimo 1’20″1. Rosberg paga ancora 1″ quasi, poi Verstappen a 3″1 da Daniel e con 8″7 su Vettel. Raikkonen è a 3″4 da Seb. Gara scialba per le Rosse finora

    Classifica Gran Premio Germania 2016 F1 (4)

    41/67 – Difficoltà per Verstappen con le morbide, accusa sottosterzo

    40/67 - Ricciardo ha passato Verstappen, chiaro indice di una strategia diversa. Daniel gira ora in 19″1 e guadagna 1″ a Rosberg, che è a 2″3

    37/67 - Ritiro di massa. Hamilton ha fatto il record in 19″4, ha 7″ s Rosberg, che deve portare la macchina all’arrivo con uno stint di 40 giri. Sarà difficilissimo, vedremo come si svilupperà la tattica

    36/67 – La lotta interessante adesso è tra Rosberg, Verstappen e Ricciardo: sono racchiusi in 6″1 e Ricciardo stampa 1’19″684 contro 19″9 di Rosberg, riuscirà a stare dentro la finestra dei 5″? Rosberg e Verstappen potrebbero cercare di fare solo 2 soste e andare all’arrivo, Ricciardo non di certo con le supersoft, come le Ferrari

    35/67 - Si ferma anche Hamilton, supersoft e torna in pista al comando della gara. Rosberg marca il giro record, 1’20″190, ha 6″6 da Lewis, 2″7 su Verstappen. Vettel è quinto a 21″3 da Hamilton, con 4″1 su Raikkonen che con 1’20″066 fa il record e batte il giro di Rosberg

    34/67 – Rosberg penalizzato! Inflitti 5″ di penalità, da scontare alla prossima sosta ai box o sul tempo finale di gara. Si ferma adesso Ricciardo, monta le supersoft e rientra in pista dietro Verstappen, quarto. Perde la posizione su Rosberg, che però dovrà costruire ora un margine superiore ai 5″ per “annullare” la penalità. Stop anche di Bottas. Tutti i primi 10, tranne Hamilton, hanno effettuato due fermate

    32/67 – Vettel ha montato gomme supersoft usate e attacca Bottas, sulle morbide. Difficile immaginare possa andare fino al traguardo, mancano ancora 34 giri. Vettel forza la manovra alla Mercedes Arena. Rosberg ha preso Raikkonen, ma Kimi si ferma ai box adesso.

    31/67 - Subito i commissari indagano sul sorpasso di Rosberg, accusato di aver portato fuori pista Verstappen. Non c’è stato alcun contatto, una manovra decisa e forte, ma pur sempre di gara. Rosberg che sta accorciando rapidamente il divario che lo separa da Raikkonen e sta massimizzando l’undercut su Ricciardo. Si ferma ora Vettel

    30/67 – Rosberg è rientrato dietro Raikkonen, ha 6″5 di strada libera per spingere e recuperare su RIcciardo. Si ferma ora Verstappen, la Red Bull va su una mossa difensiva. Nico ha montato gomme morbide, lo stesso fa Verstappen e rientra davanti a Rosberg si pochi decimi. Via radio dicono a Nico di spingere forte ora e cercare l’attacco, Nico Prova al tornante, improvvisa la manovra, bravissimo Nico e passa, Verstappen resiste in uscita, cerca l’esterno alla Mercedes Arena, ma non ce la fa, però Masx non demorde. Ha gomma “fredda” e deve soccombere. Bello l’attacco di Rosberg, sale terzo

    27/67 – Il “problema” che adesso ha Rosberg è quello di cercare un attacco deciso o aspettare la sosta ai box, perché il divario da Ricciardo resta di 1″-1″1, ma le gomme soffrono se proseguirà ancora a lungo. Ricciardo ha ridotto un po’ il gap da Verstappen, ma le differenze di tempi sul giro tra Max e le Ferrari, ad esempio, è poca: 21″8 Verstappen, 21″7 Ricciardo, 21″4 Rosberg, 21″5 Vettel e 21″3 Raikkonen. Si ferma per un’altra sosta Massa, ma dei problemi alla posteriore sinistra allungano tantissimo il pit Attenzione! Si ferma Rosberg, anticipa la sosta per provare l’undercut su Ricciardo

    25/67 – Rosberg recupera pochi decimi ogni giro a Ricciardo e si è portato a 1″. Verstappen conserva un margine superiore ai 2″ sul compagno di scuderia, mentre Hamilton fa gara indisturbato, con 6″8 sulla Red Bull. I commissari non hanno annunciato alcun provvedimento, né indagine, sul sorpasso al via di Verstappen in curva 1, uscito con quattro ruote oltre la linea bianca, sebbene fosse chiaramente in battaglia con Ricciardo e costretto ad andare largo

    Classifica Gran Premio Germania 2016 F1 (3)

    23/67 – Gara cristallizzata nella top ten. Ampi distacchi tra tutti i piloti, solo Alonso può attaccare Gutierrez, è 5 decimi dietro la Haas che deve ancora fare la sosta ai box. E Fernando prende la scia verso il tornantino, cerca l’esterno e gira largo cercando la miglior trazione, perché Gutierrez si è difeso bene e resta davanti Fernando prova all’ingresso del Motodrom e riesce a passare: decimo

    19/67 – Button si è liberato di Gutierrez. Hamilton vola anche con le morbide e marca 20′”3 contro il 21″0 di Verstappen con gomma supermorbida! Ricciardo ha un buon passo da 20″6, come Rosberg e sta avvicinando Verstappen, davanti di 1″3. Ferrari veloci al momento, ma Vettel accusa 5″ da Rosberg e non ha la differenza di velocità per andare a prenderlo

    17/67 – Ora Rosberg fa il giro record e guadagna poco meno di 4 decimi a Hamilton. La lotta con Ricciardo lo vede dietro di 1″8. Non ci sono altre battaglie significative, se non quella tra Gutierrez e Button, per la decima posizione. Vettel fa lo stesso tempo di Rosberg ora, Raikkonen lascia 1 decimo e mezzo. Stop ora di Grosjean, era tra i pochi, insieme a Gutierrez, a non essersi ancora fermato

    14/67 - Rientra Hamilton e monta gomma morbida. Tra i primissimi, solo Verstappen e Rosberg hanno confermato la gomma rossa. Ora ecco anche Raikkonen, morbide anche per lui. La classifica vede ora hamilton, Verstappen a 6″, Ricciardo a 1″3 da Max, poi Rosberg a 10″ dal leader, seguito da Vettel, Grosjean (che non si è fermato ancora), Raikkonen, Bottas, Hulkenberg e Gutierrez

    12/67 - Rosberg attacca e supera Alonso. Intanto, sosta di Ricciardo e Bottas, entrambi montano gomma morbida. La classifica vede ora Hamilton girare ancora con tempi record, in 2′”6, ha 13″ su Vettel, Raikkonen è a 2″2 da Seb e avvisa il box di problemi alle gomme posteriori. Si ferma adesso Vettel, mentre Verstappen spinge e fa il record nel primo settore. Ai box anche Button. Gomma morbida per questi due piloti

    Classifica Gran Premio Germania 2016 F1 (2)

    11/67 – Si preparano in Mercedes per la sosta ai box, gomme supermorbide per Rosberg, che si ferma subito dietro Verstappen, anche lui con le gomme rosse

    10/67 - Traffico ai box, pit proprio di Sainz e Massa, lenta la sosta Toro Rosso e Massa si riprende la posizione. hamilton rifila 5 decimi ora a Verstappen. Ferrari sul 21″4, non velocissime. Sainz ha confermato le supersoft

    9/67 - Già difficoltà con le gomme posteriori per Verstappen, lo comunica via radio. Accusa ora un gap di 3″2 da hamilton. Si ferma anche Perez, monta gomme morbide, gome prima Kvyat. Sainz attacca Massa al tornante, va un po’ lungo, ma Massa non riesce ad approfittarne

    7/67 - Massa in difficoltà, anche Sainz lo mette nel mirino e cerca l’attacco nella Mercedes Arena. Rosberg ha fatto il giro record in 1’20″7, stesso crono con pochi centesimi di differenza con Hamilton, che ha 5″4 su Nico. Ora le Ferrari fanno il miglior giro personale, siamo sul 21″2 per Vettel e 21″4 Raikkonen, contro il 21″ di Verstappen e 21″3 di Ricciardo. Si ferma già Kvyat per la prima sosta

    6/67 - Vettel prende spazio da Rosberg, si trova a 1″3. Nico prova a spingere, i tempi al momento dicono di un gap massimo di 5 decimi tra Hamilton e le Ferrari, all’ultimo passaggio. Alonso è in scia di Massa, lottano uscendo dal tornantino, ma è Fernando che sta davanti

    5/67 – Verstappen ha fatto un’ottima partenza e ha passato all’esterno di curva 1, oltre i limiti della pista, Ricciardo. Indagheranno i commissari?

    4/67 - Vettel si sta avvicinando a Rosberg, che ha preso aria da Ricciardo per non rovinare le gomme. Davanti, Verstappen è fuori dalla finestra DRS da Hamilton. Brutta partenza anche di Perez e Gutierrez, hanno perso 6 e 7 posizioni.

    Classifica Gran Premio Germania 2016 F1

    2/67 - Lotta Rosberg, Ricciardo, Nico attecca al tornantino e incrocia la linea in uscita, ma Daniel resiste nella Mercedes Arena e porta largo Rosberg, che resta quarto. Gran bagarre tra i due, mentre Hamilton e Verstappen hanno allungato, Lewis ha 1″5 su Verstappen e 3″4 su Ricciardo. Vettel è a 5″2 con 7 decimi su Raikkonen. Nella top ten buon via di Button, ora nono

    1/67 – Si spengono i semafori, via al GP di Germania! Rosberg parte male e vie bruciato da Hamilton, dalle Red Bull ed è solo quarto Nico. C’è la Ferrari che prova ad attaccare, poi Vettel dietro, che ha passato Raikkonen. Ora si va sul lungo dritto, Cerca Raikkonen di passare Vettel, ma si difende e a sua volta prova ad attaccare all’esterno Rosnberg, in accelerazione resta davanti Nico. Gran lotta nelle prime curve.

    14:00 – Via al giro di formazione

    13:57 - I primi 10 partono tutti con le gomme supermorbide usate nella Q2 in qualifica. Gutierrez a parte, che sceglie le gomme morbide, tutti gli altri piloti puntano sulle Pirelli rosse

    13:48 – L’asfalto è sui valori registrati ieri in qualifica: 38° C

    13:45 – «Hockenheim per noi è come Monza per la Ferrari, abbiamo tanta gente qui della Mercedes e vogliamo finire la prima parte della stagione al vertice. Zetsche ha già visto il peggio che potessimo fare a Barcellona, speriamo di non ripeterlo. Abbiamo un piccolo vantaggio di velocità, ma non sul rettilineo: se la Red Bull parte bene dovremo giocare con la strategia», commenta Toto Wolff

    13:40 - Le previsioni meteo dicono che potrebbe arrivare la pioggia intorno alle 14:30, questa l’”anticipazione” data da Ricciardo, sulla base del servizio meteo usato dalla Red Bull

    13:30 – Apre la pitlane, 15 minuti per schierarsi in griglia

    13:25 - Tra 5 minuti aprirà la pitlane. E’ tempo di guardare alle tattiche che potranno essere utilizzate in gara. Anzitutto diciamo che Red Bull e Mercedes sono le uniche scuderie, tra quelle nei primi 10, ad avere un treno di gomme supermorbide nuovo. La strategia più veloce secondo la Pirelli è su tre soste, tre stint con le supersoft e uno con le soft. L’alternativa più interessante è su 2 fermate: 2 stint sulle supersoft e uno sulle soft, da gestire attentamente. Tra questi due scenari si muoveranno le squadre, giocando con l’alternanza di mescole.

    13:07 – «Spero sarà una lotta tra noi e Mercedes, ma non si può mai sapere, magari la Ferrari stava bluffando ieri e venerdì. Dovremo essere pronti sia ad attaccare che a difendere. Grazie al motore, che ora è affidabile, poi con l’aggiornamento sulla potenza, possiamo lottare e correre con soluzioni migliori sul carico aerodinamico. Il nostro piano è battere la Ferrari nel Costruttori quest’anno e lottare con la Mercedes per il campionato il prossimo», commenta Helmut Marko

    Rispetto ai risultati tracciati dalle qualifiche, la griglia di partenza subisce diverse modifiche in virtù delle decisioni dei commissari. Grosjean arretrerà di 5 posizioni per la sostituzione del cambio, Carlos Sainz di 3 per aver ostacolato Massa, mentre Nico Hulkenberg è stato penalizzato di 1 posizione per aver usato in Q1 un treno di gomme che la Force India aveva marcato come restituito alla Pirelli, con la procedura elettronica. Alla luce di questi provvedimenti, tra un’ora il Gran Premio di Germania 2016 partirà con questa griglia:

    1. Rosberg 2. Hamilton

    3. Ricciardo 4. Verstappen

    5. Raikkonen 6. Vettel

    7. Bottas 8. Hulkenbeg (1 pos. penalità)

    9. Perez 10. Massa

    11. Gutierrez 12. Button

    13. Alonso 14. Palmer

    15. Sainz (3 pos. penalità) 16. Magnussen

    17. Wehrlein 18. Kvyat

    19. Haryanto 20. Grosjean

    21. Nasr 22. Ericsson

    12:45 – «Sarà sicuramente una bellissima battaglia con le Ferrari e le Red Bull», dice Rosberg. «E’ un peccato aver ricevuto la penalizzazione che mi ha fatto arretrare ottavo», le parole invece di Hulkenberg. Ancora Vettel: «Ieri era ieri, oggi c’è la gara e una bellissima atmosfera. Siamo un po’ lontani dal podio, la gara è lunga, abbiamo una buona velocità e dovremo lottare, vedremo cosa riusciremo a tirare fuori»

    Aspettando l’avvio del GP, metti alla prova la tua conoscenza sul GP di Germania con il nostro Quiz

    Libere 2: Rosberg vola, Red Bull minacciose sul passo gara | Vettel e Raikkonen tranquilli sul potenziale Ferrari dopo le libere 2

    12:35 – «Non vedo l’ora che inizi la gara, ci sono tantissime persone. E’ incredibile tutte queste persone vestite di rosso», le prime parole dedicate al pubblico, di un Sebastian Vettel al debutto in Germania con la tuta Ferrari. «Ieri non è stata una giornata grandiosa, vediamo oggi, la macchina ha dato sensazioni discrete, ma la posizione di partenza non è ideale. Ieri ci mancava un po’ di velocità, speriamo di essere più competitivi oggi», il commento di Raikkonen

    12:30 – Buongiorno e buona domenica, amici appassionati di Formula 1. A Hockenheim è tutto pronto per il via del Gran Premio di Germania. Resta aggiornato con la cronaca in diretta firmata Derapate

    3272

    PIÙ POPOLARI