GP Germania F1, prove libere 3 a Vettel. Comunicazioni radio ascoltabili dal pubblico

Formula 1:le comunicazioni radio tra muretto, box e pilota saranno ascoltabili da tutti in tempo reale e senza alcuna censura

da , il

    Vettel, F1 Germania 2010

    Nel corso dell’ultima sessione di prove libere il miglior tempo è di Sebastian Vettel seguito da Fernando Alonso. La Formula 1, intanto, cambia faccia e decide di aprire i canali radio al pubblico in forma del tutto integrale. Se la cosa andasse i porto definitivamente si tratterebbe di una vera rivoluzione che vedrà la sua prima fase sperimentale proprio durante il Gran Premio di Germania. Non è ancora chiara la modalità di fruizione che coinvolgerà solo chi riceve il segnale in qualità digitale, ma certamente colpisce nel segno per i veri appassionati di corse.

    PROVE LIBERE F1. Miglior tempo per Sebastian Vettel nell’ultima sessione di prove libere del Gran Premio di Germania. Nell’antipasto delle qualifiche, il pilota Red Bull ha rifilato oltre due decimi a Fernando Alonso. Oltre mezzo secondo tutti gli altri capitanati da Mark Webber il quale è seguito da Massa, Rosberg, Hamilton, Schumacher, Barrichello, Kubica e Hulkenberg. Tiriamo le somme a meno di due ore dalle qualifiche: Ferrari e Red Bull si mostrano un passo avanti alla McLaren che ha deciso di portare in gara il nuovo diffusore posteriore sebbene le travagliate libere del venerdì. La Mercedes si avvicina. La Williams fa grandi progressi. Le RB6, comunque, non temono rivali neanche sul tracciato di Hockenheim. La sessione è partita con l’umido e si è conclusa sull’asciutto. Permane il rischio pioggia per le ore 14.00 mentre sembra scongiurata l’acqua per la gara di domani.

    GP Germania F1 2010, prove libere 3: classifica dei tempi e giri percorsi

    1. Vettel Red Bull-Renault 1:15.103 18

    2. Alonso Ferrari 1:15.387 + 0.284 21

    3. Webber Red Bull-Renault 1:15.708 + 0.605 16

    4. Massa Ferrari 1:15.854 + 0.751 20

    5. Rosberg Mercedes 1:16.046 + 0.943 20

    6. Hamilton McLaren-Mercedes 1:16.207 + 1.104 13

    7. Schumacher Mercedes 1:16.473 + 1.370 16

    8. Barrichello Williams-Cosworth 1:16.481 + 1.378 23

    9. Kubica Renault 1:16.646 + 1.543 20

    10. Hulkenberg Williams-Cosworth 1:16.743 + 1.640 17

    11. Kobayashi Sauber-Ferrari 1:16.882 + 1.779 19

    12. Buemi Toro Rosso-Ferrari 1:16.990 + 1.887 21

    13. Button McLaren-Mercedes 1:17.037 + 1.934 15

    14. Petrov Renault 1:17.148 + 2.045 20

    15. de la Rosa Sauber-Ferrari 1:17.220 + 2.117 19

    16. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1:17.341 + 2.238 21

    17. Liuzzi Force India-Mercedes 1:17.538 + 2.435 22

    18. Kovalainen Lotus-Cosworth 1:19.193 + 4.090 11

    19. Trulli Lotus-Cosworth 1:19.607 + 4.504 10

    20. Senna HRT-Cosworth 1:20.533 + 5.430 9

    21. Yamamoto HRT-Cosworth 1:21.538 + 6.435 14

    22. di Grassi Virgin-Cosworth 1:23.444 + 8.341 10

    23. Glock Virgin-Cosworth 1:23.873 + 8.770 7

    24. Sutil Force India-Mercedes 2

    COMUNICAZIONE RADIO F1. L’idea di far ascoltare a tutti quanti le comunicazioni che passano via radio tra muretto, box e pilota ha una duplice funzione: da una parte coinvolge ancor di più lo spettatore rendendolo più partecipe di un evento che talvolta appare troppo freddo e privo di emozioni. Dall’altra risolve alcuni imbarazzanti momenti come quello vissuto dalla FIA e dalla Ferrari durante il Gran Premio di Gran Bretagna. Se avessimo potuto sentire con le nostre orecchie come stavano le cose, non ci saremmo trovati di fronte e due versioni dei fatti contrastanti e non dimostrabili! Sempre per evitare che si ripetano casi del genere, la direzione gara cambierà atteggiamento e d’ora in poi darà solo ordini: non più “consigli” soggetti ad interpretazione. Con comunicazioni radio libere, assisteremo anche ad un altro costume: i messaggi cifrati. Ross Brawn ha già detto che certe comunicazioni importanti verranno dette usando un codice interpretabile solo dai chi lo conosce. Chris Horner della Red Bull, invece, per evitare dichiarazioni troppo colorite in mondovisione ha consigliato ai suoi bollenti driver di spegnere la radio prima di lasciarsi andare…