GP Giappone F1 2010: vince Vettel davanti a Webber, terzo Alonso

da , il

    seb vettel giappone

    Sebastian Vettel vince il gran premio del Giappone e si porta in seconda posizione in classifica generale, a pari punti con Fernando Alonso e davanti a Lewis Hamilton. Doppietta per la Red Bull che ha dominato costantemente nel weekend sul circuito di Suzuka. Ottimo terzo posto in ottica mondiale per Fernando Alonso, mentre i colleghi della McLaren soffrono e chiudono la top five con Jenson Button davanti al compagno di squadra Hamilton, ancora una volta perseguitato dalla sfortuna con la perdita della terza marcia a metà gara.

    PARTENZA. Parte bene Sebastian Vettel e mantiene la prima posizione, mentre il compagno di squadra Webber soffre l’ottimo spunto di Kubica e scivola al terzo posto. Buona partenza anche per le due McLaren, con Hamilton che riesce ad accodarsi al gruppetto dei pretendenti al titolo. Nelle retrovie intanto succede il finimondo. Petrov con la Renault cerca di infilarsi al centro e dopo aver toccato la Williams di Hulkenberg finisce dritto contro il muro. Alla prima curva invece è Felipe Massa a toccarsi con Liuzzi e la gara finisce per entrambi. Il primo giro non è ancora stato completato e cinque vetture sono già fuori dai giochi. Dietro a Vettel vediamo Kubica, Webber, Alonso, Button, Hamilton, Barrichello, Schumacher, Heidfeld e a chiudere la top ten la Force India di Sutil.

    GIRO 2. Entra subito la safety car. Rientrano ai box Rosberg, Trulli, Glock e Senna.

    GIRO 3. Kubica parcheggia improvvisamente la sua Renault nell’erba. La monoposto perde la posteriore destra, che non è stata fissata bene, e si ferma.

    GIRO 7. La gara riparte. Le due Red Bull al comando volano via, mentre Button quarto e con gomme dure si avvicina ad Alonso. Soffre invece un po’ più indietro Hamilton.

    GIRO 19. Le vetture di Hulkenberg e Petrov sono sotto investigazione per l’incidente al via così come quelle di Massa e Liuzzi.

    GIRO 23. Hamilton ai box.

    GIRO 24. Pit stop per Michael Schumacher che rientra alle spalle del compagno di squadra Rosberg.

    GIRO 25. Vettel e Alonso ai box.

    GIRO 26. Webber ai box. Button è al comando seguito da Vettel, Webber, Alonso, Hamilton, Kobayashi, Rosberg, Schumacher, Heidfeld e Barrichello.

    GIRO 34. Da ormai una decina di giri è lotta aperta per la settima posizione tra i due tedeschi della Mercedes GP.

    GIRO 39. Button ai box, rientra in quinta posizione. La classifica vede ora Vettel tornato al comando e seguito da Webber, Alonso, Hamilton, Button, Rosberg, Schumacher, Heidfeld, Barrichello e Sutil.

    GIRO 40. Hamilton, fino ad ora velocissimo, comincia a perdere terreno e, in quarta posizione, comunica via radio di aver perso la terza marcia.

    GIRO 44. Button supera il compagno di squadra Hamilton e si porta in quarta posizione.

    GIRO 45. Contatto tra Alguersuari e Kobayashi per la decima posizione. Ritiro per Sutil che perde olio e rientra ai box.

    GIRO 48. Testacoda per la Mercedes GP di Nico Rosberg che perde la posteriore destra e finisce fuori pista.

    GIRO 50. A tre giri dalla fine la classifica dei primi dieci è la seguente: Vettel, Webber, Alonso, Button, Hamilton, Schumacher, Kobayashi – scatenato davanti al suo pubblico –, Heidfeld, Barrichello e Buemi.

    Giro 53. Sebastian Vettel vince il gran premio del Giappone.

    GP Giappone F1 2010: ordine di arrivo

    1. Vettel Red Bull-Renault 1h30:27.323

    2. Webber Red Bull-Renault + 0.905

    3. Alonso Ferrari + 2.721

    4. Button McLaren-Mercedes + 13.522

    5. Hamilton McLaren-Mercedes + 39.595

    6. Schumacher Mercedes + 59.933

    7. Kobayashi Sauber-Ferrari + 1:04:038

    8. Heidfeld Sauber-Ferrari + 1:09.648

    9. Barrichello Williams-Cosworth + 1:10.846

    10. Buemi Toro Rosso-Ferrari + 1:12.806

    11. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari + 1 lap

    12. Kovalainen Lotus-Cosworth + 1 lap

    13. Trulli Lotus-Cosworth + 2 laps

    14. Glock Virgin-Cosworth + 2 laps

    15. Senna HRT-Cosworth + 2 laps

    16. Yamamoto HRT-Cosworth + 3 laps

    17. Rosberg Mercedes + 5 laps

    Ritirati:

    Sutil Force India-Mercedes 45

    Kubica Renault 4

    Hulkenberg Williams-Cosworth 1

    Massa Ferrari 1

    Petrov Renault 1

    Liuzzi Force India-Mercedes 1

    Di Grassi Virgin-Cosworth 1