GP Giappone F1 2012: vince Vettel! Alonso out alla 1a curva, Ferrari sul podio con Massa

Formula 1: diretta live del Gran Premio del Giappone 2012

da , il

    E’ Sebastian Vettel il vincitore del Gran Premio del Giappone di Formula 1 2012. Il successo del pilota Red Bull vale doppio visto che il leader del campionato, Fernando Alonso, si deve ritirare alla prima curva per una foratura. Il caos della partenza porta in alto Felipe Massa e Jenson Button con il brasiliano che chiude al secondo posto davanti a Kamui Kobayashi e l’inglese della McLaren. Va male, invece, a Mark Webber e Romain Grosjean che si trovano in fondo allo schieramento e faticano a rimontare posizioni. Non brilla neanche Lewis Hamilton, alla fine è quinto per colpa dei problemi di assetto che hanno rallentato la sua vettura anche in qualifica.

    GIRO 53 E’ Sebastian Vettel il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi del GP del Giappone. 20 secondi dopo arriva Felipe Massa. Sul podio sale anche Kobayashi per la gioia del pubblico di Suzuka. A punti vanno Button, Hamilton, Raikkonen, Hulkenberg, Maldonado, Webber e Ricciardo. Alonso è assente: ritirato già dopo la prima curva ha lasciato il circuito a mezz’ora dalla fine della gara.

    GP del Giappone di F1 2012: ordine di arrivo

    1. Vettel Red Bull-Renault 1h28:56.242

    2. Massa Ferrari + 20.639

    3. Kobayashi Sauber-Ferrari + 24.538

    4. Button McLaren-Mercedes + 25.098

    5. Hamilton McLaren-Mercedes + 46.490

    6. Raikkonen Lotus-Renault + 50.424

    7. Hulkenberg Force India-Mercedes + 51.159

    8. Maldonado Williams-Renault + 52.364

    9. Webber Red Bull-Renault + 54.675

    10. Ricciardo Toro Rosso-Ferrari + 1:06.919

    11. Schumacher Mercedes + 1:07.769

    12. Di Resta Force India-Mercedes + 1:23.400

    13. Vergne Toro Rosso-Ferrari + 1:28.600

    14. Senna Williams-Renault + 1:28.700

    15. Grosjean Lotus-Renault + 1 lap

    16. Kovalainen Caterham-Renault + 1 lap

    17. Glock Marussia-Cosworth + 1 lap

    18. Petrov Caterham-Renault + 1 lap

    19. De la Rosa HRT-Cosworth + 1 lap

    Giro più veloce: Vettel, 1:35.774

    Ritirati:

    Pic Marussia-Cosworth 39

    Karthikeyan HRT-Cosworth 34

    Perez Sauber-Ferrari 19

    Alonso Ferrari 1

    Rosberg Mercedes 1

    GIRO 52 Penultimo giro: Vettel migliora il giro più veloce della gara. Dal box lo invitano ad essere più prudente. Grosjean decide di ritirarsi.

    GIRO 51 Button è pronto per sferrare l’attacco decisivo a Kobayashi. Il pilota della Sauber, davanti al pubblico di casa, però, venderà casa la pelle.

    GIRO 49 Schumacher attacca Ricciardo. Tra i due è lotta per il decimo posto.

    GIRO 46 Vettel conferma il suo dominio facendo segnare il giro più veloce della gara. Button, intanto, sta per prendere la scia di Kobayashi.

    GIRO 43 Le posizioni di vertice sono consolidate con la sola eccezione della lotta per il terzo gradino del podio. Button recupera su Kobayashi al ritmo di mezzo secondo al giro. Ora ne accusa 2 di ritardo.

    GIRO 38 A 15 giri dalla fine e con tutti i piloti che hanno effettuato l’ultimo pit stop, troviamo Vettel che guida il GP del Giappone con un vantaggio di 18 secondi su Massa, 21 su Kobayashi, 25 su Button, 30 su Hamilton, 34 su Raikkonen, 35 su Hulkenberg, 37 su Maldonado, 48 su Webber, 50 su Ricciardo. Schumacher è 11° a 67 secondi.

    GIRO 37 Pit stop di Vettel. Tutti i piloti proseguono con gomme dure.

    GIRO 36 Pit stop di Massa.

    GIRO 35 Pit stop di Button.

    GIRO 31 Seconda sosta anche per Hamilton, Kobayashi e Hulkenberg. Al rientro in pista Hamilton si difende dall’attacco di Raikkonen rischiando il contatto.

    GIRO 30 Cominciano le seconde soste. Il primo ad entrare in pit lane è Kimi Raikkonen. Il finlandese riparte con gomme dure per affrontare l’ultima parte di gara.

    GIRO 27 Vettel piazza un paio di giri veloci ed allunga su Massa che, però, a sua volta, aumenta sugli inseguitori. Perez, in merito al suo ritiro, dichiara:”Mi dispiace per la squadra. Stavamo facendo una buona gara che poteva portare punti importanti al team. Nel tentativo di superare Hamilton sono andato troppo all’esterno ed ho perso aderenza”.

    GIRO 25 Vettel e Massa segnano gli stessi tempi ed il tedesco riesce a conservare 10 secondi di vantaggio. Nessuno riesce ad eguagliarli.Vista questa prestazione, cresce il rammarico per il ritiro di Alonso nel box italiano. Kobayashi è a oltre 14 secondi dalla Red Bull. Button, quarto, è a 19 secondi, Raikkonen a 26, Hamilton a 29, Hulkenberg a 30, Maldonado a 36, Ricciardo 41. Webber effettua il secondo pit stop. Il suo primo cambio gomme era avvenuto al termine del primo giro.

    GIRO 21 Drive through di penalità per Senna. E’ ritenuto colpevole dell’incidente che ha messo fuori causa Rosberg alla partenza. Hamilton, intanto, si lamenta del degrado degli pneumatici.

    GIRO 20 Massa c’è. Il brasiliano ora segna il giro più veloce e recupera due decimi su Vettel. Il distacco, però, è di 10 secondi. Aggiornamento sulla classifica dei primi dieci dopo che tutti hanno fatto il primo cambio gomme. Dietro ai due già citati, troviamo Kobayashi terzo seguito da Button, Raikkonen, Hamilton, Hulkenberg, Maldonado, Webber e Ricciardo. Distacchi dei vari piloti nell’ordine tra i 2 ed i 4 secondi.

    GIRO 19 Perez in testacoda. E’ fuori! Il pilota della Sauber era in lotta con Hamilton. Proprio di questa eccessiva irruenza si lamentava la Ferrari quando lo definiva ancora non maturo. Vedremo se durante l’inverno la McLaren riuscirà a farlo maturare.

    GIRO 17 Pit stop di Vettel e Massa. Ottima prestazione del brasiliano che si conferma in seconda posizione e davanti a Kobayshi e Button. Proprio il pilota della McLaren sembra accusare dei problemi al cambio che lo rallentano. Dal muretto, però, lo tranquillizzano dicendogli che tutto sembra ok.

    GIRO 16 Pit stop di Hamilton.

    GIRO 15 Pit stop di Perez. Il messicano non riesce a rientrare in pista davanti a Raikkonen.

    GIRO 14 Pit stop di Kobayashi. Il giapponese rientra davanti a Button ma è bloccato da Ricciardo che non si è ancora fermato.

    GIRO 13 Pit stop di Button, Raikkonen e Hulkenberg. Il finlandese era in difesa da Perez e rientra nel traffico mentre il messicano fa segnare intertempi record.

    GIRO 10 Vettel ha ora oltre 6 secondi di vantaggio su Kobayashi. Ci avviciniamo all’ora dei primi pit stop. Dietro al giapponese viaggiano con distacchi minimi Button, Massa, Raikkonen, Perez, Hamilton, Hulkenerg, Maldonado e Ricciardo. Webber è 19° ed in rimonta. Oltre ad Alonso, la vittima della prima curva è Rosberg che, intervistato, accusa Grosjean di aver innescato la carambola che ha portato Webber in fondo allo schieramento.

    GIRO 07 Hamilton in difficoltà, è attaccato anche da Hulkenberg che poi desiste ed accusa qualche problema di aderenza.

    GIRO 06 Drive through di penalità per Grosjean, colpevole di aver colpito Webber dopo la prima curva.

    GIRO 04 Vettel guadagna terreno sugli inseguitori al ritmo di 8 decimi al giro. Ora il vantaggio è di 3 secondi su Kobayashi. Dietro il tedesco, il gruppo procede compatto ma nessuno azzarda sorpassi ad eccezione di Perez che scavalca Hamilton riprendendosi la posizione che aveva perso il giro precedente nel tentativo fallito di sorpasso su Raikkonen.

    GIRO 03 La gara riprende. La classifica è sconvolta rispetto alla griglia di partenza con Vettel seguito da Kobayshi, Button, Massa, Raikkonen, Perez, Hamilton, Hulkenberg, Maldonado e Ricciardo per quel che riguarda la top ten. I replay della partenza mostrano che è Raikkonen a toccare con la sua ala anteriore lo pneumatico posteriore di Alonso forandolo e costringendo lo spagnolo al ritiro.

    GIRO 01 Webber cambia le gomme. Era già ultimo.

    PARTENZA Caos alla prima curva! Alonso è fuori! Anche Rosberg deve ritirarsi. Webber scivola in ultima posizione e Grosjean deve andare al box per cambiare l’ala posteriore. Esce la safety car.

    ORE 08.00. Le monoposto si stanno schierando. Tutti, i big tranne Schumacher che scatta dal fondo dello schieramento, hanno gomme soft.

    ORE 07.55 Meno cinque minuti al giro di riscaldamento. A Suzuka sono le ore 14.55. Si hanno 23 gradi di temperatura dell’aria e 32 sull’asfalto. Il vento soffia a 25 km/h in direzione parallela ai rettilinei principali.

    Giappone, GP Suzuka F1  - diretta live
    LaPresse

    Tutto pronto per il Gran Premio del Giappone di Formula 1 edizione 2012. Sull’impegnativo circuito di Suzuka le vetture sono già schierate in griglia di partenza. Su Derapate.it potete seguire l’evento in diretta live aggiornando la pagina di questo articolo. Ricordiamo che Sebastian Vettel scatta in pole position davanti al compagno di squadra Mark Webber. In seconda fila troviamo Kobayashi e Grosjean seguiti da Perez, Alonso, Raikkonen, Button, Hamilton e Massa per quel che riguarda i primi dieci.