GP Giappone F1 2014, il tifone Phanfone minaccia Suzuka

Potrebbero esserci grosse sorprese per il GP di Suzuka della F1 2014

da , il

    L’edizione 2014 del Gran Premio del Giappone di F1 potrebbe rivelarsi molto particolare ed imprevedibile. Il motivo è riconducibile al meteo bizzarro ed al tifone Phanfone che sta minacciando l’intero weekend di gara. Gli istituti di meteorologia hanno lanciato l’allarme e si ipotizza un arrivo del tifone sulla terraferma proprio nei giorni di Sabato e Domenica. Dopo l’eruzione del vulcano Ontake, che ha portato problemi di traffico aereo, ecco ora il tifone pronto ad abbattersi sul circuito. Riusciranno i piloti a scendere in pista?

    | GP GIAPPONE 2014: ORARI TV E PROGRAMMAZIONE |

    Il circus e le istituzioni locali sono già al lavoro per trovare un eventuale “piano B” nel caso il tifone arrivasse sul circuito. Phanfone ha cominciato a svilupparsi negli ultimi giorni e dopo essere nato come tempesta tropicale sta ora passando allo status di super-tifone. Attualmente è in mare aperto e dovrebbe virare verso Nord-Nord Est per raggiungere le coste del Giappone. Il problema è nato quando, nelle ultimissime ore, Phanfone ha cambiato direzione puntando dritto verso Suzuka che si trova al centro del paese nella zona Est. Se il tifone arrivasse porterebbe con sé piogge torrenziali e venti fino a 150 km/h. Sotto osservazione minuto per minuto è stato ipotizzato un suo arrivo per la giornata di Sabato.

    | MAX VERSTAPPEN, DEBUTTO RECORD: LEGGI QUI |

    La minaccia è concreta e reale. La FIA discuterà con Bernie Ecclestone per anticipare l’orario di partenza della gara che al momento prevista per le 15 locali. I rischi sono ovviamente molteplici: il buio precoce potrebbe infatti portare ad una interruzione della gara per scarsa visibilità come successe in Malesia nel 2009. Inoltre anche la sicurezza per i piloti sarebbe a serio pericolo. Girare sotto la pioggia è normale abitudine per un pilota di F1 ma sotto ad un tifone di queste dimensioni potrebbe risultare fatale.

    I tifoni sono spesso un problema per le gare asiatiche organizzate in questo periodo. Anche l’anno scorso, nel Gran Premio di Corea, è stato il tifone Fitow a preoccupare e minacciare lo svolgimento del Gran Premio. Alla fine la gara si svolse regolarmente senza problemi. La speranza della FIA e degli organizzatori del Gran Premio di Suzuka è che il super-tifone cambi direzione nelle prossime ore o che perda molta potenza quando toccherà la costa per disputare la gara regolamente.

    Il tifone verrà monitorato d’ora in poi, ogni istante, per capire la pericolosità, la traiettoria e i possibili cambiamenti. Attualmente Phanfone è più di una semplice minaccia per il regolare svolgimento del Gran Premio del Giappone 2014.