GP Giappone F1 2014, qualifiche: Rosberg in pole, Alonso quinto [FOTO]

A Suzuka la griglia di partenza del Gran premio del Giappone 2014 vede Rosberg prendersi la pole

da , il

    Nico Rosberg risponde con i fatti alle battute a vuoto registrate nelle ultime gare. La pole position nelle qualifiche del Gran premio del Giappone è sua, con quasi 2 decimi su Hamilton, mai in grado di impensierirlo in Q3. La seconda fila è tutta Williams, con Bottas davanti a Massa, poi c’è un Fernando Alonso che va al solito suo oltre la macchina e per un po’ illude in Q1 di poter rubare la quarta posizione a Massa. Tra Fernando e Raikkonen ci sono otto decimi: dicono tutto. Le Red Bull mancano all’appello, con Ricciardo appena sesto e Vettel nono, forse proiettati verso una gara bagnata e con qualche dettaglio sull’assetto rivolto principalmente alla domenica. Magnussen e Button completano la top ten, rispettivamente settimo e ottavo.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA QUALIFICHE GP GIAPPONE F1 2014

    risultati qualifiche gp giappone 2014

    7:59 – Vettel migliora il suo parziale nel primo settore, ma ancora meglio fa Ricciardo, già 2 decimi più rapido del compagno di team. Bene anche Bottas, ma non così come nel tentativo precedente, al pari di Massa. Raikkonen è lento, solo 34.0, che va raffrontato con il 32.9 di Rosberg, vicino al record assoluto. Alonso fa 33.5 e non migliora, cosa che invece riesce a Hamilton: 32.985.

    Nel tratto centrale vanno forte le Williams, Rosberg marca il nuovo record con 41.484, completato da 18.038 sul traguardo e mette in cassaforte la pole position! Hamilton non è sugli stessi livelli nel T2. Pole di Rosberg!! Due decimi su Hamilton, poi Bottas, Massa, Alonso, Ricciardo, Magnussen, Button, Vettel e Raikkonen

    7:57 - Via all’ultimo run. Tutti in pista, anche Raikkonen. Vettel e RIcciardo saranno i primi a darci dei tempi

    | VETTEL ANNUNCIA L’ADDIO ALLA RED BULL |

    7:55 – Dovrà sudare parecchio Hamilton per prendersi la pole: 3 decimi da Rosberg non sono pochi. Ancora superlativa la prova di Alonso, a 1.2 secondi comunque dalla pole. Vettel prende 2 decimi da Ricciardo, Button, altrettanti da Magnussen, buon sesto.

    7:51 – Record personale di Bottas, 33.227 nel T1, a 2 decimi dal riferimento di Hamilton. Massa si conferma più lento, ma attenzione a Rosberg, con 32.914 segna il nuovo riferimento assoluto. Sul traguardo la Williams migliore è quella di Bottas, con 33.3, davanti a Massa di 2 decimi. Rosberg, intanto, fa 41.6 nel T2 e Hamilton resta dietro, almeno nel primo settore. Chiude in 1.32.629 Nico, decisamente più veloce del compagno di team, che si ferma a quasi 3 decimi!

    Alons è quinto a tre decimi dalla quarta posizione di Massa. Poi seguono Magnussen, Ricciardo, Button e Vettel. Ancora fermo Raikkonen, farà un solo tentativo dopo aver sprecato un set di medie in Q1.

    7:49 – Tutti in pista, gli ultimi a uscire sono Vettel e Raikkonen

    7:48 – Ancora Bottas è il primo a inaugurare la pista: via alla Q3, si decide la pole

    7:45 - Bottas nel suo secondo run si è avvicinato ai tempi di Rosberg, riducendo il gap a 5 decimi. Quanto alle Red Bull, l’unica spiegazione del loro ritardo è da ricercare in un assetto più orientato verso il bagnato di quanto non abbiano fatto gli altri, specialmente sull’incidenza delle ali.

    Cronaca Q2

    Classifica tempi qualifiche gp giappone 2014 Q2

    Eliminati Vergne, Perez, Kvyat, Hulkenberg, Sutil e Gutierrez

    7:41 – Si lancia Bottas, autore di 33.3 nel T1, meglio di Massa, con 33.4 e Vettel, lento e solo a 33.8. Alonso è allineato al parziale del finlandese, che fa 42.0 nel settore centrale, 56 millesimi più lento però di Massa. Sul traguardo, Bottas chiude in 33.443, Massa in 33.551 e scavalca Alonso, che migliora (33.675) ma perde la posizione. Ricciardo e Vettel riescono a tornare nella top ten, settimo Daniel, nono Sebastian, separati da tre decimi. Button è ottavo, con 34.648: Raikkonen è nono, basta il 34.771 per andare in Q3.

    7:36 - Nonostante la terza e quinta piazza, tornano in pista Bottas e Massa, seguiti da Vettel e Ricciardo, poi Magnussen, Alonso e Sutil

    7:35 – Tutti ai box. Vettel e Ricciardo devono trovare 1 decimo circa (almeno), per entrare in Q3.

    7:32 - Grandi difficoltà in Red Bull, faticheranno a passare la Q2. Vettel è nono, Ricciardo decimo. Magnussen, invece, va forte e chiude sesto, con Button ottavo: potrebbero essere loro la sorpresa del week end. Kvuat e Perez mettono fuori le Red Bull dalla top ten. Perez 35.0, Kvyat 3 millesimi peggio.

    7:29 – Bottas va forte nel primo settore, dà 2 decimi e mezzo a Massa, prima che Rosberg stampi un 33.1 monstre e Hamilton faccia ancora meglio con 33.0

    Raikkonen è sui tempi di Bottas nel T2, pur rimediando 2 decimi, tutt’altro pianeta Rosberg con 41.7: il tedesco fa meglio di Hamilton, riprendendosi quasi un decimo. Vedremo il T3, che vale 18.039 per RObberg e 18.061 per Hamilton: prima posizione di Nico, con 1.32.950, 32 millesimi più rapido di Lewis.

    Bottas è terzo, a 9 decimi, Alonso quarto a oltre 1 secondo ma appena 2 decimi dal finlandese della Williams e con 54 millesimi di vantaggio su Massa. Raikkonen poi è sesto ma a 8 decimi da Alonso.

    7:25 – Inizia la Q2. Perez, Sutil e Bottas i primi a scendere in pista, con le medie. Poi tocca a Massa, Raikkonen e Rosberg, tutti con le stesse gomme.

    7:25 – Dopo la Q1, due dati interessanti. Il primo, Hamilton è riuscito immediatamente a fare il tempo, dopo i problemi nelle libere del mattino; il secondo, Fernando Alonso: dà mezzo secondo a Raikkonen nonostante le gomme dure e rischia di insidiare la quarta posizione di Massa. Dovesse portare a casa la seconda fila, sarebbe un biglietto d’addio per Maranello da ricordare…

    Cronaca Q1

    Classifica tempi qualifiche gp giappone 2014 Q1

    7:20 – Gutierrez fa il 12mo tempo e mette nei guai Grosjean, primo eliminato! Maldonado è 16mo, ma c’è Sutil che migliora. Infatti, le due Sauber estromettono le due Lotus! Fuori Maldonado, Grosjean, Ericsson, Bianchi, Kobayashi e Chilton. Vettel e Ricciardo hanno chiuso 14mo e 15mo.

    7:15 – Migliorano tutti. Hulkenberg scala fino alla settima posizione, Vergne Kvyat sono 10mo e 11mo, scavalcati da Raikkonen che fa 34.9, a mezzo secondo da Alonso nonostante le medie. Ricciardo è fermo ai box come Vettel e sono precipitati in 13ma e 14ma posizione. Hanno 7 decimi su Gutierrez e Sutil, i primi eliminati, ma il loro tempo è già sulla mescola più prestazionale.

    7:13 - Anche Raikkonen, come anticipato, è costretto a un altro giro e lo fa con le medie.

    7:11 – Sono tutti ai box i primi 19 piloti. Escono ora Hulkenberg, Kvyat, Maldonado e Grosjean con le gomme medie, così come Perez.

    7:09 – Il tempo di Raikkonen potrebbe non bastare, con 1.35.7 è a rischio pur essendo 11mo, perché le gomme medie possono riportare davanti le Toro Rosso e Force India. Vettel precede Ricciardo, ma siamo pur sempre sul 35.517. Bene le due McLaren, Magnussen sesto, Button settimo. Errore di Hulkenberg, invece, alla Spoon Curve, blocca in entrata e va largo a centro curva.

    7:06 – Hamilton fa 33.4 nel T1, rifila 25 millesimi a Rosberg, che recupera parzialmente nel settore centrale. Stamane, niente giro veloce per l’inglese, andato a sbattere. Chiude in 1.33.611, davanti a ROsberg con 1.33.671. Bottas è terzo, a 7 decimi e con 182 millesimi di vantaggio su Massa. Raikkonen è sesto, dietro Vergne. Sta arrivando ora Alonso, mezzo secondo di ritardo nel T1, altri 4 decimi abbonanti rimediati nel T2: termina in quinta posizione, con 1.34.497, a un nulla da Massa.

    7:03 – Anche Alonso, Massa, Bottas, Rosberg e Hamilton in azione.

    7:01 - Nove piloti subito in pista, con Chilton, Bianchi e Kobayashi direttamente su gomme medie, che assicurano un delta di prestazione superiore al secondo delle dure.

    7:00 – Via alle qualifiche del Gran premio del Giappone! Parte la Q1. Diciotto minuti per qualificarsi alla seconda eliminatoria.

    «C’era qualcosa che non funzionava ieri, abbiamo capito il problema e la macchina è tornata quella che doveva», spiega Massa.

    6:53 – Guardando al meteo, saranno qualifiche sull’asciutto, con una temperatura di 39° C sull’asfalto. Il vento è diminuito nell’intensità rispetto alle prove libere 3.

    6:50 - «La Mercedes è un po’ troppo lontana, credo che potremo combattere per la seconda fila: sarà positivo se riusciremo a metterci entrambe le macchine», dice Bottas, stamane alle spalle di Massa

    6:45 - Pensando alla gara, quasi certamente sarà sul bagnato, mentre nell’eventualità di una corsa asciutta, la tattica vincente dovrebbe essere su due soste

    6:41 - In Mercedes si lavora ancora alla macchina di Hamilton, danneggiata dopo l’incidente delle libere 3. Ricordiamo, invece, che Vergne e Raikkonen hanno sostituito il motore, ma non incorreranno in penalità, quella afflitta a Pastor Maldonado, giunto alla sesta power unit.

    6:25 - Restiamo in tema mercato e prospettiamo alcuni degli scenari possibili per Fernando Alonso. Per lui ci sarebbe l’alternativa ricca di soldi ma anche di incognite tecniche della McLaren-Honda: la presenza dei giapponesi non garantisce un bel nulla dal punto di vista prestazionale, tanto più guardando l’ultima esperienza in Formula 1 per il marchio. Un’alternativa potrebbe essere quella di fermarsi un anno, aspettando gli sviluppi 2016 e puntando a un sedile Mercedes, quella Mercedes che ha confermato Hamilton e smentisce ogni voce di possibile divorzio dall’inglese. Ultima strada, paventata da Gene, il fascino di una sfida a Le Mans, aspettando sempre una stagione.

    Può fermarsi Alonso a 34 anni? Difficilmente. Ecco, quindi, l’opzione forzata della McLaren.

    6:00 - Appassionati di Formula 1, buongiorno. E’ un’alba ricca di eventi, quella del Gran premio del Giappone 2014. Tra un’ora seguiremo le qualifiche in diretta, ma è inevitabile che sia il mercato e l’addio di Vettel alla Red Bull a tenere banco. Helmut Marko ha rivelato la presenza di una clausola a favore del tedesco per andar via, senza rompere il contratto in vigore.