GP Giappone F1 2014: vince Hamilton, fiato sospeso per Bianchi [FOTO]

Il Gran premio del Giappone 2014 a Suzuka va a Lewis Hamilton, davanti a Rosberg e Vettel

da , il

    Il Gran premio del Giappone va a Lewis Hamilton su Mercedes. Gara conclusa in anticipo, al giro 47 sui 53 previsti in seguito a un incidente di Jules Bianchi, avvenuto mentre un trattore recuperava la Sauber di Sutil uscita nello stesso punto. Non si hanno ancora notizie del pilota francese, che si attende al centro medico del circuito.

    Gara caotica, tormentata dalla pioggia, che ha costretto alla partenza dietro safety car, poi l’esposizione della bandiera rossa al giro 2 e la ripartenza nuovamente dietro la macchina di sicurezza. Al giro 10, gara vera, con Rosberg a guidare su Hamilton. Mercedes velocissime sul bagnato, poi con la pista in miglioramento, Hamilton ha attaccato Rosberg, prendendosi la leadership della corsa, mantenuta fino al termine. Bella gara delle due Red Bull, che terminano a podio con Vettel davanti a Ricciardo.

    Debacle Ferrari. Raikkonen finisce 12mo, Alonso ritirato nei primi giri per problemi elettrici sulla Ferrari F14 T

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA GP GIAPPONE F1 2014

    +++ GLI AGGIORNAMENTI SULLE CONDIZIONI DI BIANCHI, CLICCA QUI +++

    10:08 – Bianchi è al centro medico, è rimasto coinvolto in un incidente andando a sbattere contro il trattore, nello stesso punto in cui Sutil era uscito poco prima, nel curvone in salita dopo le esse nel primo settore. Questa la dinamica ricostruita in queste fasi.

    La gara finisce così, il mistero è sull’impatto in curva Dunlop. Sembra sia coinvolto anche Bianchi e la Marussia, nascosta dietro alla gru. Bianchi è ritirato ma non abbiamo notizie su cosa sia successo nel punto dell’incidente di SUtil-

    47/53 – BANDIERA ROSSA, LA GARA SI FERMA QUI. Hulkenberg , autore di un’ottima gara, si ferma in fondo ai box.

    Vince Hamilton davanti a Rosberg, poi Vettel, Ricciardo, Button, Bottas, Massa, Hulkenberg, Vergne e Perez. Dubitiamo si ripartirà con appena 7 giri residui e il 75% completato.

    46/53 - Il pit di Vettel gli ha fatto perdere il podio, Ricciardo è terzo e nessuno sembra andarsi a fermare, anche perché le operazioni nel luogo dell’incidente saranno lunghe. Confermato Sutil fuori dalla macchina e senza problemi, entra l’ambulanza, per un commissario a questo punto.

    45/53 – Mancano solo 8 giri, c’è la Medical car nel luogo dell’incidente, ma Sutil era già sceso dalla macchina. Anche Red Bull pronti per il piststop, Vettel rientra subito e conferma le intermedie. Potrebbe chiudersi sotto safety car la corsa, mancando solo 8 giri e con il gruppo tutto da mettere in fila. Hamilton ha raggiunto la macchina di sicurezza, sembra sia successo qualcosa dietro al trattore, temiamo possa essere un commissario.

    44/53 – ATTENZIONE!! SAFETY CAR IN PISTA. La macchina di Sutil era stata recuperata dal trattore. In Mercedes preparano la sosta.

    43/53 – Magnussen gioca la carta full wet, proprio nell’istante in cui Ricciardo si prende la posizione su Button, sempre al tornante. Incidente per Sutil, testacoda alla Dunlop Curve e si appoggia sulle barriere. Si ferma anche Button, andrà sulle full wet sicuramente. Infatti. Adesso c’è da capire se la pioggia intensificherà o meno. Rientra quinto Jenson.

    41/53- Di nuovo Ricciardo all’attacco al tornante, stavolta non riesce a passare. Drs disattivato dalla direzione gara. Vettel non ha più lo slancio per recuperare sulle Mercedes, i tempi si stanno alzando e sono sul 55.1 sia Vettel che Button e Ricciardo.

    40/53 - Ha ripreso a piovere forte. Ricciardo è in scia a Button, Hamilton stampa un altro 51.6, ma l’azione è per la quarta posizione, con Ricciardo che attacca Button al tornante, passa, ma Jenson risponde in accelerazione e riprende il suo posto davanti a Daniel. Verso la 130R si rifà sotto Ricciardo, c’è tanta acqua nuovamente.

    39/53 – Errore di Vettel nelle esse del primo settore, va sulla ghiaia ma riesce a riprendere la pista. Button gli è vicino: 2 secondi. Bottas, invece, va al box dopo Massa per il cambio gomme. Hamilton stampa un gran 51.667, ha 9.5 su Rosberg.

    37/53 - Con gomme nuove, Rosberg riesce a girare sui tempi di Vettel: 1.53.2, contro un Hamilton che fa 52.170… Ci sono 7.3 secondi tra i due, Vettel è a 14, Button a 19, Ricciardo a 23, poi Bottas a 49, Massa a 53, Hulkenberg a 1’04, Kvyat a 1’15. Raikkonen è 13mo a ben 1’45″, prossimo al doppiaggio.

    36/53 - Hamilton al box: secondo pit. Riparte senza problemi, dietro Ricciardo che passa al comando ma è nel traffico. Gli dicono che la pioggia si intensifica: se dovesse servire la full wet avrebbe un vantaggio enorme. Si ferma l’australiano adesso e conferma le intermedie, rientra quinto, dietro a Button!

    34/53 - E’ rientrato nel traffico Rosberg e perde tanto tempo. Vettel gli è a 7.5 secondi, Ricciardo è passato davanti ma dovrà fermarsi per il pit. Testacoda di Magnussen in uscita di curva 1, perde una posizione su Vergne. Occhio ai tempi: Ricciardo 52.9, Vettel 52.8, Hamilton 54.5. Mercedes lente con le intermedie, volavano con tanto bagnato

    33/53 – Vola Vettel, 1.51.915: 1 secondo più veloce di Ricciardo, 3.1 su Rosberg e 1.3 su Hamilton. Deve però recuperare, al netto del pitstop di Hamilton, circa 14 secondi.

    Cambio gomme per Rosberg: attenzione ai suoi tempi adesso. Button monstre: 1.51.721 con gomma nuova, giro record.

    32/53 - Vettel spinge subito nel T2 e ha 20 secondi da Ricciardo, che deve ancora fermarsi. Button sta perdendo 1.3 sull’australiano, mentre continua a guadagnare 1.2 su Rosberg. Si ferma Jenson per il cambio gomme, ma è lento, perde un 3 secondi abbondanti. Vettel giro record: 1.52.191, è quarto, passa Button e si trova a 18 secondi da Ricciardo. Attenzione a Rosberg, non fa i tempi di Hamilton e perde 2 secondi su Ricciardo, 2.5 su Vettel.

    30/53 - Kvyat passa Gutierrez e sale in nona posizione, anche lui con tanti problemi di attivazione dell’ala. Vettel si ferma ai box per il cambio gomme, aveva 1.2 su Ricciardo. Button è a 9 secondi ancora, mentre Hamiton rifila 4 decimi a Rosberg, portando già a 3.5 secondi il vantaggio. In crisi di gomme Nico, fa 1.56.1, perde 2.5 da Button

    29/53 – Esce meglio di Nico dall’ultima chicane Lewis, si mette in scia, attacca all’esterno e passa all’entrata di curva 1!! Gran sorpasso di Hamilton, costruito e con una gran trazione! Va già via, ne ha di più l’inglese

    28/53 - Rosberg è in difficoltà, gli manca trazione e si lamenta di sovrasterzo. Hamilton mette pressione e intanto le Red Bull piano piano guadagnano decimi importanti. Button ha 8 secondi su Vettel, a sua volta ne ha 1.2 su Ricciardo. Bottas e Massa sembrano riuscire a controllare la sesta e settima posizione.

    Hamilton vicinissimo a Rosberg uscendo dal ponte, verso il tornantino e poi la Spoon Curve.

    27/53 – Gran rischio per Hamilton: chiude il Drs e la macchina si scompone, va largo in curva 1 ma tiene la macchina. Ha perso carico al posteriore, chiudendo in ritardo l’ala mobile

    26/53 - Hamilton in scia a Rosberg, prova nuovamente l’attacco alla prima curva, si fa vedere all’esterno, in uscita da curva 2 ed entrambi stanno perdendo da Button e soprattutto le due Red Bull, che fanno 52.8, ben 1.6 più veloci: hanno 25 secondi adesso di ritardo

    25/53 - La direzione gara dà l’ok all’uso del Drs, Hamilton mette pressione a Rosberg. In Ferrari, pitstop lento per Raikkonen: un problema all’anteriore destra rallenta la sosta.

    25/53 – Siamo quasi a metà gara, Raikkonen e Kvyat vanno al box per il secondo cambio gomme, Hamilton rosicchia centesimi ed è a 6 decimi da ROsberg: attenzione al possibile attacco. Vettel si è portato a 9.5 da Button

    23/53 - Vettel fa 52.9, recupera 1.7 a Button e conferma di essere il più veloce in pista, con Rosberg e Hamilton che non riescono a scendere sotto l’1.54.

    22/53 – Hamilton resta a 1.7 da Rosberg, ma girano più lenti di mezzo secondo rispetto alle Red Bull, staccata però di 32 secondi con Vettel e 33 con Ricciardo.

    Raikkonen ha ben 52 secondi dalla testa della gara e gira sui tempi di Kvyat, Perez, Massa e Bottas.

    21/53 – Button tiene i tempi delle Mercedes, sul 54.1, mentre sono le Red Bull, con strada libera, a fare 53.6: i più veloci in pista, ma Vettel deve rimontare 13 secondi alla McLaren.

    18/53 – Ricciardo fa la stessa manovra su Bottas, all’esterno delle S e passa. Hamilton intanto si porta a 1.7 da Rosberg e gira un 4 decimi più veloce.

    17/53- RIcciardo superlativo, all’esterno dell’ultima esse nel primo settore su Massa! Sesta posizione per l’australiano.

    Vettel mette nel mirino Bottas, attacca all’esterno del tornante e va via: quinto il tedesco, deve recuperare 14 secondi a Button ora.

    16/53 - Al momento, Button è terzo e gira più veloce delle due Williams, che sembrano fare da tappo alle Red Bull. Gran mossa quella di Jenson, che perde 1.6 da Rosberg nell’ultimo giro.

    Vettel passa Massa al tornantino, Felipe deve guardarsi anche da Ricciardo in accelerazione, ma resiste.

    14/53 - Largo di Hamilton alla Spoon Curve, perde un po’ e rientra al box a fine giro. Rosberg sta facendo un gran ultimo settore e torna davanti!! Rosberg mantiene la prima posizione, poi Hamilton praticamente in scia, Button a 15 secondi, Bottas a 22, Massa a 23, seguito da Vettel e RIcciardo tutti ravvicinati, più staccato Magnussen, in lotta con Raikkonen nono e Hulkenberg decimo.

    13/53 - Rosberg è il primo a fermarsi tra i due Mercedes: intermedie e via, anche Bianchi fa la stessa scelta mentre Hamilton perde un ulteriore giro e sta facendo un T1 record, deve spingere al massimo Lewis per uscire davanti

    12/53 - Le Mercedes vanno sul sicuro e restano fuori con le full wet, mentre Massa, Vettel, Hulkenberg, Sutil con un giro di ritardo optano per le intermedie. Classifica stravolta e Button pesca il jolly. Al momento abbiamo

    ROSBERG-HAMILTON-BIANCHI-BUTTON-BOTTAS-MASSA-VETTEL-RICCIARDO-MAGNUSEN-RAIKKONEN

    11/53 – Ci sono 4 secondi al giro tra Rosberg/Hamilton e Bottas/Massa/Vettel, il più “veloci” alle loro spalle. Spinge forte Rosberg, ha 1.9 su Hamilton quando rientrano Bottas, Ricciardo, Magnussen, Raikkonen, Perez, Kvyat, Gutierrez, Grosjean e tutti insieme per montare le intermedie. Button sta andando forte e gli altri copiano la mossa.

    10/53 – Hamilton è vicinissimo a Rosberg prima della chicane, Nico lancia la gara e passa primo sul traguardo. Non si vede assolutamente nulla!! Bottas, Massa, Ricciardo, Magnussen, Vettel, Raikkonen, Perez e Kvyat: questa la top ten.

    Al tornante dopo il ponte Vettel attacca Magnussen, ma non passa. Button e Maldonado hanno rischiato il passaggio sulle intermedie.

    9/53 – Pronti! Al termine di questo giro inizierà la gara e rientrerà la safety car

    8/53 – «Charlie, the track is fine»: chiarissimo Hamilton a Whiting

    7/53 – Tutti i piloti, via radio, sollecitano la partenza e il rientro della safety car, ma al momento resta in pista

    5/53 – Ricciardo spinge per partire e correre senza safety car, d’altronde è quello (insieme a Vettel) con l’assetto migliore per una gara molto bagnata

    4/53 – Un guasto di tipo elettronico sembra all’origine del ritiro: sul volante si è spento tutto e ha dovuto parcheggiare la F14 T Fernando.

    +++ SI RITIRA ALONSO!! LA FERRARI E’ FERMA DOPO LA SEQUENZA DI ESSE +++

    3/53 – Riprende il Gran premio del Giappone. Dietro safety car, ovviamente

    8:20 - Dovrebbe esserci una finestra meteo di 40 minuti senza pioggia, prima che ritorni con intensità. Il problema è capire se l’asfalto drenerà l’acqua a sufficienza. Dalla direzione gara avvisano che saranno più giri dietro safety car

    8:16 – Al momento c’è troppa acqua per guidare, anche con la safety car era rischioso. Speriamo si calmi la pioggia, mi piacerebbe correre, ma visibilità e aquaplaning sono un problema: all’improvviso perdi il controllo.

    +++ La direzione gara dà il nuovo via alle 15:25 locali, le 8:25 italiane +++

    8:11 – Ricordiamo che la gara complessivamente non può andare oltre le 4 ore di durata, compreso il periodo di bandiera rossa, quindi, se si inizierà a correre, si dovrà concludere entro le 12:00 italiane. Ma sopraggiunge il problema della luce in pista, approssimandosi la sera.

    8:09 – Giusto un paio di domande alle illuminate menti che gestiscono il Circus: perché non anticipare la gara? Si sapeva da diversi giorni che il pomeriggio a Suzuka sarebbe stato critico. L’acqua è realmente eccessiva sul tracciato, non è materialmente possibile correre.

    2/53 - Al prossimo passaggio, la gara sarà valida e verrà attribuito metà punteggio in caso di interruzione. Ericsson va in testacoda all’ultima curva e si blocca ai margini della pista: gli è partita dietro. E’ stato spinto un po’ e riesce a riprendere. Bandiera Rossa.

    1/53 – Si accettano scommesse: tra quanto verrà data la bandiera rossa? Vettel via radio chiede che vada più forte la safety car.

    8:00 – Si parte! Via ai 53 giri del Gran premio del Giappone

    7:57 – Tre minuti e “inizierà” il gran premio. Intanto, la griglia è popolata di gazebo, nemmeno fosse la fiera della salsiccia

    +++ 7:51 – ANNUNCIATA LA PARTENZA DIETRO SAFETY CAR +++

    Di certo non basteranno un paio di giri per risolvere la situazione, prepariamoci a una lunga processione

    7:50 – «Sarà una gara lotteria, probabilmente l’intensità della pioggia aumenterà e le scelte che faremo al pit, come si muoveranno i piloti, ci sono dei rischi ma possono essere delle opportunità. Siamo ai margini di un tifone, speriamo di arrivare alla fine della gara», dice Marco Mattiacci.

    7:48 – Si intensifica la pioggia, intanto Ricciardo dice: «Spero [vada] bene, con queste condizioni tutto può succedere. Vediamo… Devo fare una gara intelligente ma non timido, altrimenti gli altri se ne vanno»

    7:40 – Si prospetta un gran premio ricco di eventi, già diverse difficoltà nel corso dei giri di formazione, e tutti montano ovviamente le gomme da bagnato estremo.

    7:35- Tanta acqua in pista, Perez va lungo già nel giro di formazione. Per Gene, si partirà dietro Safety Car

    7:30 – Si apre la pitlane a Suzuka, mezz’ora e scatterà il Gran premio del Giappone

    7:20 - Non ci sono al momento le condizioni per dover partire dietro safety car: piove, ma nulla di proibitivo, da quanto riportano dalla pista

    | ALONSO: DECIDO IO DOVE ANDARE E QUANDO DIRLO |

    7:10 - La pioggia si intensifica. Oggi, Mercedes a parte, andranno tenute d’occhio le Red Bull, che in qualifica hanno optato per un assetto estremo da bagnato, più di ogni altro team.

    7:00 - Al momento non si hanno notizie su un eventuale via dietro safety car. Continua a piovere e vedremo se la direzione gara deciderà di far partire la gara con uno start lanciato.

    | VETTEL A SORPRESA: LASCIO LA RED BULL |

    Griglia di partenza

    1. ROSBERG

    2. HAMILTON

    3. BOTTAS

    4. MASSA

    5. ALONSO

    6. RICCIARDO

    7. MAGNUSSEN

    8. BUTTON

    9. VETTEL

    10. RAIKKONEN

    11. PEREZ

    12. KVYAT

    13. HULKENBERG

    14. SUTIL

    15. GUTIERREZ

    16. GROSJEAN

    17. BIANCHI

    18. KOBAYASHI

    19. VERGNE (+10 posizioni per cambio motore)

    20. CHILTON

    21. MALDONADO (+10 posizioni per cambio motore)

    22. ERICSSON

    6:45 - Amici appassionati di Formula 1, buongiorno! Ancora un’ora e 20 e poi si spegnerà il semaforo sulla griglia del Gran premio del Giappone a Suzuka. Come ampiamente previsto, piove e la gara si svolgerà sul bagnato.