GP Giappone F1 2015: Ferrari mondiale? Vettel: “Prometto che faremo di tutto”

GP Giappone F1 2015: Ferrari mondiale? Vettel: “Prometto che faremo di tutto”
da in Circuito Suzuka F1, Formula 1 2017, GP Giappone F1, Prove libere F1, Sebastian Vettel
Ultimo aggiornamento: Domenica 27/09/2015 06:16

    F1 GP del Giappone 2015, il giovedì a Suzuka

    Conclusioni da trarre? Nessuna. Le due sessioni di prove libere del venerdì non svelano molto di quello che potremo attenderci nel week end del Gran Premio del Giappone 2015 a Suzuka. Obiettivi puntati sul turno di sabato, atteso asciutto al pari di qualifiche e gara, per scoprire quanto margine le Mercedes hanno ripreso sulla concorrenza e se questa avrà i colori Ferrari immediatamente all’inseguimento. Daniil Kvyat conferma come, in caso di bagnato, la Red Bull sia da tenere d’occhio, perché il fattore power unit perde peso e prende quota il carico aerodinamico e le potenzialità del telaio. «La pista era sempre bagnata, con la pioggia sembra tutto abbastanza a posto ma non sappiamo cosa aspettarci da domani e quali saranno le condizioni», dirà il russo a fine sessione. Segui con noi live in diretta la gara del GP Giappone F1 2015 CLICCANDO QUI!

    Approccio positivo anche per Ricciardo, che aggiunge: «Quando c’è pista bagnata dobbiamo salvare le gomme, se domani sarà asciutto sono fiducioso, mi piace molto la pista e vedremo come andrà. Non penso che potremo battere le Mercedes come Singapore, credo che la Ferrari sarà vicina noi un po’ più indietro ma non tanto». Ecco, la Ferrari. Quanto vale su una pista ostica, ritagliata su misura delle W06 Hybrid? La pista emetterà il verdetto domani, nell’attesa, Vettel analizza il lavoro portato avanti nella sessione del pomeriggio e dice: «In certi momenti pioveva davvero forte, sono rimasto fuori per trovare un ritmo anche se non si può paragonare agli altri perché le condizioni cambiavano e le gomme erano diverse. Non possiamo fare nessuna promessa sul mondiale, possiamo promettere, invece, ai tifosi che faremo di tutto: ogni domenica c’è un’opportunità, non siamo i favoriti se guardiamo al campionato né alla vigilia di questa gara, dobbiamo mantenere i piedi per terra».

    | LEGGI ANCHE: KVYAT SVETTA NELLE LIBERE 2 | PROVE LIBERE 1, SAINZ DETTA IL RITMO |

    I favoriti, quelli che hanno tutto da perdere, sono i due Mercedes, anzi, quel Mercedes che guarda dall’alto tutti: Lewis Hamilton. «Oggi non ho sentito nulla, non è stata una buona giornata per noi e per i tifosi. Non c’è stato nulla da imparare, ci sarà parecchio da lavorare domani se sarà asciutto, oggi non c’era affatto aderenza». Per Rosberg, invece, sessioni buone per riportare in pista la power unit evoluta di Monza, quella sostituita dopo le prove libere del sabato: «Oggi abbiamo provato le partenze, quello può servire, poi abbiamo provato per le gare future: qui non pioverà, ma le prossime non si sa, così almeno saremo preparati. Sul bagnato è difficile dire, però siamo stati veloci ed è una buona cosa. Abbiamo provato il motore di Monza, la specifica nuova, le indicazioni sembrano buone, però i tecnici devono ancora fare le analisi e capire per quanto possiamo utilizzarlo nel resto della stagione».

    618

    PIÙ POPOLARI