GP Giappone F1 2015, Mercedes. Hamilton non si cura della pole di Rosberg

GP Giappone F1 2015, Mercedes. Hamilton non si cura della pole di Rosberg
da in Circuito Suzuka F1, Formula 1 2017, GP Giappone F1, Lewis Hamilton, Nico Rosberg, Qualifiche F1
Ultimo aggiornamento: Domenica 27/09/2015 06:15

    qualifiche gp giappone f1 2015

    E’ il risultato che serviva per mettere sale sulla partenza di domenica, quello di Nico Rosberg nelle qualifiche del Gran Premio del Giappone 2015 a Suzuka. Pole position, 76 millesimi bastano per scattare davanti a Hamilton, si spera senza piantarsi come fece a Spa. E chi ha tutto da perdere, da un duello ravvicinato in curva 1, è Lewis Hamilton. Dovrà essere molto accorto, perché il leader del mondiale non può permettersi un’altra battuta d’arresto, che rimetterebbe in partita Nico. Intanto, minimizza il risultato delle qualifiche, come chi non si cura di una pole in più o in meno, pensando unicamente al risultato in gara. «Nel primo giro ho perso la pole per un errore alla curva 11, finora però è stato un anno fantastico per le pole position, non so quante ne ho fatte, lui una o due…». Segui con noi live in diretta la gara del GP Giappone F1 2015 CLICCANDO QUI!

    Dopo una Singapore da dimenticare, Suzuka si dimostra essere la medicina giusta per la Mercedes, che torna macchina da battere, seppur con un divario non enorme sulla terza piazza, quella di un ottimo Valtteri Bottas. «La macchina ha dato ottime sensazioni per tutto il week end, non so quale sia la differenza rispetto all’ultima gara, anche lì rispondeva bene», aggiunge Hamilton. | LEGGI ANCHE: ROSBERG TORNA IN POLE A SUZUKA | QUALIFICHE FERRARI: VETTEL SI ACCENDE IN Q3 | Contento di essersi ripreso le luci della ribalta al sabato, Rosberg: «E’ un giorno importante per noi, dopo che Singapore era andata molto male. Siamo i più veloci e questo era importante, per me è una bella giornata, sono stato sempre più veloce di Lewis con le gomme medie, quindi buono». Una superiorità che, in ottica gara, si è palesata anche nel corso delle libere 3, quando hanno simulato alcuni giri con tanta benzina a bordo e gomme dure: 2 decimi a vantaggio di Nico sul passo, da confermare domani. Nell’attesa, è fiducioso, «speriamo di essere tornati, dobbiamo aspettare domani ma sembra di sì».

    435

    PIÙ POPOLARI