F1 GP Giappone 2015, qualifiche a Suzuka: Rosberg in pole, Vettel quarto [FOTO]

F1 GP Giappone 2015, qualifiche a Suzuka: Rosberg in pole, Vettel quarto [FOTO]

Le tre eliminatorie decidono la griglia di partenza, si parte alle 8:00

da in Circuito Suzuka F1, Formula 1 2017, GP Giappone F1, Nico Rosberg, Qualifiche F1
Ultimo aggiornamento: Domenica 27/09/2015 06:16

    F1 GP del Giappone 2015, il venerdi a Suzuka

    Torna in pole Nico Rosberg e lo fa nelle qualifiche del Gran Premio del Giappone 2015. Precede di un nulla Lewis Hamilton, 76 millesimi appena, che l’inglese non ha potuto provare a recuperare nel secondo run della Q3, perché Daniil Kvyat è andato a sbattere violentemente dopo il ponte, causando l’esposizione della bandiera rossa e congelando la classifica a quelli che erano stati i tempi ottenuti nel primo tentativo. Un ottimo Valtteri Bottas partirà terzo, con appena 4 decimi di ritardo e davanti a Vettel. Paga 6 decimi Sebastian, dopo due eliminatorie complicate, dietro Raikkonen, che deve accontentarsi della terza fila, a 7 decimi e più, 1 centesimo dietro Felipe Massa. La difficoltà Ferrari erano attese in qualifica, il passo gara potrebbe rimetterli in gioco per un podio. Completano la top ten Ricciardo, Grosjean, Perez e Kvyat, questi ultimi senza un tempo cronometrato. Segui con noi live in diretta la gara del GP Giappone F1 2015 CLICCANDO QUI!

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA QUALIFICHE GP GIAPPONE F1 2015

    tempi Q3 qualifiche gp giappone f1 2015

    9:01 – Torna in pole Nico Rosberg! Red Bull ridotta a un rottame, Kvyat sta bene ed esce dalla macchina da solo

    9:00 – Bandiera rossa! Qualifiche interrotte, Rosberg, Ricciardo e Kvyat avevano tutti migliorato il primo settore. C’è stato un incidente importante, ha sbattuto Kvyat, macchina distrutta ma pilota ok. E’ uscito prima del tornante, dopo il ponte

    8:57 – Le Ferrari saranno le ultime a fare il tempo, Vettel esce ora dal box, seguito da Raikkonen

    8:56 - Bottas sceglie di iniziare per primo il secondo run, seguito da Kvyat. Poi Rosberg e Ricciardo a seguire

    8:54 – Hamilton se vorrà la pole dovrà recuperare 76 millesimi. Vettel è in seconda fila virtuale, poco meno di 2 decimi da Boittas e con 1 decimo su Massa. Terza fila per Felipe e Kimi Raikkonen, si giocano la partenza dal lato pulito. Ricciardo è a 9 decimi dalla vetta, quasi 2 decimi da Massa, Grosjean a 1.3, mentre Perez e Kvyat faranno un solo run, restano ancora senza tempo

    8:50 – Subito un gran T1 di Rosberg, 33.1,Ricciardo si ferma a 33.5. Poi arriva Hamilton e fa 8 millesimi meglio di Nico. Partita sul filo dei millesimi. Tutti in pista tranne Kvyat. Nel settore centrale di Suzuka Rosberg ci dà un 41.6, Ricciardo lascia 2 decimi, buona prestazione, Hamilton è 4 centesimi dietro Rosberg, invece! Chiude in giro in 1.32.584 Rosberg, ed è davanti a Hamilton per 76 millesimi, poi Ricciardo a 9 decimi! Raikkonen e Vettel ora fanno un T1 simiule, ma è Bottas a fare meglio, così come Massa. Va forte Bottas anche nel T2, più lento Massa, gran giro del finlandese, si porta terzo a 440 millesimi, Massa è dietro a 753 dala vetta. Vettel piazza la stoccata e si mette tra le due Williams, mentre Raikkonen deve accontentarsi della sesta piazza a 763 millesimi, 1 centesimo da Massa, 1 decimo da Vettel, mentre Bottas questo primo run ha fatto la differenza.

    8:48 – Rosberg, Hamilton e Ricciardo approfittano subito della pista e con gomme medie nuove ci daranno il primissimo riferimento della Q3.

    8:48 - Via alla Q3, si decide la pole position del Gran Premio del Giappone a Suzuka. Rosberg, Hamilton, Raikkonen, Massa, Bottas, Vettel, Ricciardo, Perez, Kvyat e Grosjean i protagonisti

    8:42 – Andiamo in una Q3 che sarà combattutissima per la seconda fila: 6 centesimi appena separano Raikkonen, Massa e Bottas. Vettel finora non ha trovato la quadratura del cerchio, delusione Red Bull.

    tempi Q2 qualifiche gp giappone f1 2015

    8:41 – Kvyat e Perez sono sui tempi di Vettel nel T1, attenzione, rischia Vettel. Tutti stanno migliorando i rispettivi intertempi, però Kvyat nel T2 fa molto peggio del ferrarista e infatti gli resta dietro. Vengono eliminati Hulkenberg, Sainz, Maldonado, Alonso e Verstappen. Gran prestazione di Perez e Grosjean che si infilano nella top ten e saranno in Q3.

    8:37 – Miglioramenti per Hulkenberg, si porta ottavo con 34.390. Alonso farà un solo tentativo con gomme nuove, avendo sprecato già un set in Q1. Non usciranno più i primi sei, da Rosberg a Vettel. Si lanci Alonso, Ricciardo, Sainz, Kvyat, Perez, Grosjean e Maldonado anche loro in pista

    8:35 - Vettel si lamenta del grip all’anteriore. Tutti al box, ora però Hulkenberg torna in pista. E’ nono Nico, con 1.34.627

    8:34 – Ferrari che resiste con Raikkonen, Williams minacciose, Red Bull sotto le aspettative, con un Sainz interessante. Al momento le Lotus e Perez sono fuori dalla top ten, insieme ad Alonso

    8:32 – Via al giro di Vettel e Raikkonen. Primo settore molto lento di Sebastian, solo 33.9; Raikkonen fa meglio con 33.6, più a proprio agio Kimi. Andiamo nel tracco centrale dove il record è 41.4 di Rosberg. Vettel è ancora poco competitivo, non un buon giro per Seb. Raikkonen perde altri 3 decimi. Il giro si chiude con Kimi terzo, 1.33.361, Vettel sesto dietro alle due Williams, 1.33.844 per Seb. Il divario è di 7 decimi per Raikkonen, 1.2 secondi Vettel

    8:31 – Bene Massa, terzo con 1.33.377, davanti a Bottas e Ricciardo. Red Bull molto sottotono rispetto al mattino. Escono ora in pista le Ferrari, Mercedes comunque senza la differenza attesa, passando alle gomme medie. Massa è a 7 decimi

    8:27 - Passa nel primo settore Rosberg, il riferimento è 33.3 (lo stesso di Hamilton con le dure in Q1), poi arriva Lewis e fa solo 33.4; non si registra un netto divario di prestazione tra le due mescole nel primo parziale per i Mercedes. Nel tratto centrale fa 41.4 Rosberg, intanto Kvyat lascia 6 decimi nel T1. Hamilton anche nel settore intermedio cede 1 decimo circa. Chiude in 1.32.632 Rosberg, Hamilton fa 32.789. Buon T1 di Bottas, 3 decimi solamente di divario nel primo intermedio

    8:26 – Kvyat segue i Mercedes, poi Bottas, tutti su medie nuove

    8:25 - Semaforo verde, pitlane aperta e via alla Q2. Quanto a Verstappen, il pilota aveva comunicato un calo di potenza della power unit al box. Rosberg e Hamilton i primi a inaugurare la seconda eliminatoria

    8:23 – Il vantaggio Mercedes con le gomme dure è apparso evidente, con le medie la situazione potrebbe dare un po’ di aiuto alla Ferrari per riuscire a stare davanti alle Williams. In Q2 si partirà subito con il compound option

    tempi Q1 qualifiche gp giappone f1 2015

    8:18 - Le bandiere gialle hanno bloccato il miglioramento dei piloti in fondo, sono eliminati Button, Ericsson, Nasr, Stevens e Rossi. Pessima qualifica delle due Sauber

    8:16 – Hamilton e Rosberg scendono a 1.32.844 e 1.33.015. Il divario su Raikkonen diventa di 1.3, 1.4 su Bottas. Ma attenzione, si ferma Verstappen, era ottavo. Qualifiche finite per l’olandese, piantato in uscita dal tornante, n non è chiaro se per un errore o un guasto. Passa la Q1 ma non lo vedremo proseguire

    8:15 – Grosjean si porta quinto, Kvyat settimo, ma è Hamilton a stampare un super primo settore, ancora con gomme dure. Rifila 3 decimi a Rosberg, che pure sta migliorando con un set nuovo. Prosegue con T2 fucsia. Non escono, diversamente da quanto sentito via radio, né Vettel, né Raikkonen, né Bottas e Massa. Indizio che si cerca di conservare un set di gomme medie nuove per la gara.

    8:13 - Via radio dicono a Vettel che pensano dovrà fare un second run,. Hulkenberg migliora e si porta nono, grazie alle gomme medie. Stanno migliorando anche Kvyat, Grosjean e Perez.

    8:12 – Sono tornati in pista tutti i piloti dalla nona posizione in poi, con gomme medie per il secondo run. La top ten al momento dice Hamilton, Rosberg, Raikkonen, Bottas, Vettel, Massa, Ricciardo, Verstappen, Maldonado, Kvyat

    8:10 – Alonso, con gomma media, è nono. Via al giro di Raikkonen, che fa 34.0 nel T1, contro 34.2 di Vettel, perdono 2 e 4 decimi dal record di Hamilton. Hanno recuperato rispetto al mattino. Nel settore centrale, però, Vettel perde oltre 4 decimi, Raikkonen va meglio ed è destinato a finire davanti, infatti ecco Kimi terzo, 1.34.171 a 576 millesimi, contro 1.34.431 di Vettel. Buon Raikkonen

    8:08 - Abbiamo adesso in pista Vettel e R aikkonen. Tutti hanno fatto il tempo con le dure, tranne Nasr, 11mo, Stevens, Button, Ericsson e Rossi. Si lanciano i ferraristi, seguiamoli

    8:07 - Occhio a Massa, terzo e autore di 1.34.744. Dietro le due Mercedes, il vuoto. Rosberg sta migliorando il suo T1. Con gomme dure non c’è storia. Va fuori Ericsson, riparte senza problemi. Ferrari ancora ferme ai box, sono scese in pista le Mclaren

    8:06 – Ancora ai box Ferrari e McLaren. Buona prestazione di Verstappen, meglio di Kvyat. Quattro piloti in 6 centesimi, da Verstappen a Hulkenberg

    8:03- Vale 1.35.415 Verstappen, alle sue spalle, a 2 decimi, si pone Grosjean, scavalcato però da Kvyat, a sua volta battuto da Maldonado. Hamilton marca due parziali record nel T1 e T2, intanto c’è Rosberg con 1.33.961, però deve cedere la posizione a Hamilton, con 1.33.595. Terza piazza per Ricciardo, già a 1.3

    8:02 – Anche le Mercedes subito in pista, aspettano Williams e Ferrari. Le Toro Rosso saranno i primi a darci un crono.

    8:00 – Ci siamo, via alle qualifiche, subito in pista Verstappen, Sainz, Grosjean, Kvyat e Maldonado,

    7:55 – Ancora 5 minuti e inizierà la Q1, l’asfalto è salito a 38° C ed è una buona notizia per la Ferrari, aiuterà a far lavorare le gomme meglio

    7:45 – «Singapore era una pista che si adattava molto alle nostre qualità e l’abbiamo sfruttata come dovevamo. Sulle varie previsioni, si deve fare attenzione alle trappole: piedi per terra e testa bassa, non molliamo, però ci saranno piste come questa e Sochi che non si adattano a noi come Singapore. Non mi piace fare delle promesse o creare delle illusioni che non si avvicinano alla realtà», spiega Maurizio Arrivabene. «Stiamo lavorando molto, come quando ci sono delle difficoltà, cercheremo di fare del nostro meglio, come sempre. L’obiettivo minimo è entrare nei primo 10 oggi…».

    7:35 – Guardando l’assaggio di passo gara espresso nelle libere 3, sembra che la Ferrari sia messa meglio rispetto al giro singolo, con il punto di domanda di come evolverà la pista, la gommatura e quanto potrà influire sulla gestione delle gomme. Le qualifiche che stanno per iniziare dovrebbero restituirci una Williams molto forte, che punta alla seconda fila, occhio alla Red Bull, altrettanto veloce.

    7:25 – Le Pirelli dure e medie sono apparse divise da 1″ nel corso delle prove libere 3, un gap leggermente superiore alle previsioni, frutto anche di una pista ancora sporca e senza la gommatura di due turni di libere, quelli del venerdì corsi sul bagnato.

    7:16 – «La settimana scorsa abbiamo capito che Romain guardava ad altri team, finirà con noi quest’anno, poi sta a lui decidere. Se andrà via sarà una perdita per tutti noi, è bravissimo e non è una scelta che matura da un momento all’altro. E’ strano perché c’è la Renault in arrivo, ma se deciderà così sarà una sua scelta», spiega Gastaldi sul futuro di Grosjean. «Aspettiamo di concludere l’accordo con Renault, poi loro avranno una visione del futuro, non ne abbiamo parlato con loro. Abbiamo Pastor e anche Jolyon è sotto contratto, se andrà bene alla Renault: potrebbe essere lui il pilota 2016».

    7:15 - Sarà interessante seguire i cambiamenti che in Ferrari riusciranno ad apportare dall’ultimo turno di prove libere, su una monoposto apparsa non a punto e in difficoltà nel primo settore della pista, il più impegnativo sul fronte aerodinamico e telaistico

    7:00 - Buongiorno amici appassionati di Formula 1. Ancora il tempo di fare una tranquilla colazione, poi alle 8:00 non perdetevi le qualifiche del Gran Premio del Giappone a Suzuka

    | LEGGI ANCHE: MERCEDES DAVANTI NELLE LIBERE 3, FERRARI IN DIFFICOLTA’ |

    2136

    PIÙ POPOLARI