GP Giappone F1 2016, libere Ferrari. Vettel: “Bilanciamento non c’è ancora”, Raikkonen soffre il sottosterzo

GP Giappone F1 2016, libere Ferrari. Vettel: “Bilanciamento non c’è ancora”, Raikkonen soffre il sottosterzo

Il terzo tempo di Raikkonen è un buon punto di partenza, c'è tanto da lavorare però per migliorare la macchina

da in Circuito Suzuka F1, Ferrari F1, Formula 1 2017, GP Giappone F1, Interviste Piloti F1, Kimi Raikkonen, Prove libere F1, Sebastian Vettel
Ultimo aggiornamento:
    GP Giappone F1 2016, libere Ferrari. Vettel: “Bilanciamento non c’è ancora”, Raikkonen soffre il sottosterzo

    E’ un risultato che sorprende, almeno un po’, quello Ferrari al termine delle prove libere del GP del Giappone. O meglio, sorprende il gran bel giro di Kimi Raikkonen, ad appena 3 decimi da Rosberg. Quanto c’è di “vero”? Va tenuto in considerazione il fatto che siamo solo al venerdì, con motori ben lontani dall’essere spinti al massimo e la prestazione assoluta lascia il tempo che trova. Significativo, però, che Raikkonen abbia staccato nettamente Vettel, quasi 5 decimi tra i due. In Ferrari si è lavorato alla comparazione di diverse specifiche di ala anteriore, dettagli marginali, che si sommano alle sperimentazioni di Sepang, sempre concentrati nella zona anteriore. Per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Giappone F1 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    «Abbiamo cercato di fare i compiti, il bilanciamento non c’è ancora, adesso analizzeremo i dati per capire dove siamo rispetto agli altri, poi vedremo», commenta Vettel, che domenica partirà penalizzato di 3 posizioni in griglia sul risultato che otterrà in qualifica. Realisticamente, sarà ottavo o nono sullo schieramento, non la premessa ideale viste le caratteristiche della pista. «Il podio è sempre possibile, potrebbe anche piovere. Non aiuta partire più dietro, non è semplice superare, per ora dobbiamo lavorare sulla macchina, avere più aderenza, ma possiamo lavorare ed essere in condizioni migliori domani», confida il tedesco. L’aderenza è il nodo principale da risolvere, perché se la mancanza di grip è apparsa generalizzata con le gomme medie, sulle morbide è mancato qualcosa a Sebastian rispetto a Raikkonen.

    Prove libere 2: Rosberg forte sul giro secco, Hamilton e Red Bull sul passo

    Eppure, nemmeno Kimi è soddisfatto pienamente del venerdì di Suzuka: «Alla fine ho faticato un po’ per tutta la giornata, specialmente per il sottosterzo nella prima parte del giro, considerando ciò il tempo non è stato male. Se riusciremo a mettere la macchina nelle condizioni che vogliamo, potremo essere più veloci.

    E’ stata una giornata un po’ complicata, poi è andata migliorando. E’ presto per dire se potremo lottare con le Red Bull, proveremo a lavorare e migliroare il feeling, domani vedremo».

    Sul passo gara è emersa una condizione complessa. Vettel sembra abbia provato con tanta benzina e gomme dure, immaginando a un possibile lungo stint sulle Pirelli dalla banda arancione, nel caso in cui domani dovesse piovere e domenica avere libertà di scelta anche nella top ten. Raikkonen è stato veloce con le morbide, mentre ha sofferto di più con le medie. In generale, Ferrari dietro, oggi, a Red Bull e Mercedes, in proiezione gara.

    513

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Suzuka F1Ferrari F1Formula 1 2017GP Giappone F1Interviste Piloti F1Kimi RaikkonenProve libere F1Sebastian Vettel
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI