GP Giappone F1 2017, Ferrari: Vettel non avrà penalità

L'incidente al termine del GP di Malesia non ha danneggiato la macchina di Vettel che evita penalità in vista del GP del Giappone 2017 di F1

da , il

    GP Giappone F1 2017, Ferrari: Vettel non avrà penalità

    Pericolo scampato per la Ferrari di Sebastian Vettel! In vista del GP del Giappone di F1 2017, potrà montare il cambio utilizzato in Malesia senza incorrere in penalità. Al termine della gara Vettel è stato protagonista di un rocambolesco e incredibile contatto con la Williams di Stroll che ha rovinato il retrotreno della sua Ferrari. Dai controlli effettuati nel post-gara, però, è emerso che la trasmissione non ha subito gravi danni e potrà essere montata anche nel prossimo Gran Premio del Giappone senza far incorrere Sebastian Vettel in alcuna penalità. Ricordiamo che la sostituzione anticipata del cambio “costa” un arretramento di 5 posizioni in griglia di partenza. CLICCA QUI per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Giappone F1 2017 con risultati e classifica.

    Ferrari-Vettel: finito il periodo nero?

    Doppio ritiro a Singapore, mancata partecipazione di Vettel alle qualifiche di Sepang e mancata partenza per Raikkonen al GP di Malesia. E’ successo di tutto alla Ferrari nelle ultime due gare del campionato, quelle decisive, quelle in cui la Rossa ha mostrato un potenziale enorme tale da portare a casa due doppiette di fila. In teoria, perché in pratica c’è stata solo tanta sfiga. Ora in Giappone è obbligatorio cambiare rotta sul fronte dell’affidabilità e tenere alto il livello della competitività se si vuole credere fino in fondo alla possibilità di battere Lewis Hamilton.

    Montezemolo:”Vincere è difficile, criticare facile”

    Nel momento difficile della Ferrari, escono fuori alcune dichiarazioni di Montezemolo. L’ex presidente è stato liquidato in malo modo dal successore Sergio Marchionne ma non ha mai perso l’amore viscerale per il Cavallino Rampante di cui resta grande tifoso:“E’ facile parlare, è più difficile vincere e ora credo che tutti se ne rendano conto”, ha sparato in direzione Marchionne togliendosi subito il sassolino dalla scarpa durante un incontro pubblico dedicato a Italo Treno. “Comunque preferisco una macchina veloce che si rompe piuttosto una lenta ma affidabile”, ha aggiunto.

    Vettel:”Importante che Ferrari sia veloce”

    Dello stesso avviso di Montezemolo è Sebastian Vettel:“E’ importante avere una macchina veloce, perché l’affidabilità si può mettere a posto e poi è facile tornare a vincere. Avremmo potuto fare due doppiette nelle ultime due gare. Ci sono ancora cinque gare ed è giusto crederci”.