GP India F1 2013, Ferrari: Alonso casco da record! Allison:”Qui sarà dura”

Fernando Alonso si deve consolare così: nel fine settimana in cui Sebastian Vettel diventerà campione del mondo per la quarta volta, il pilota della Ferrari potrà "solo" sfoggiare un casco celebrativo per festeggiare il record di punti conquistati nella storia della Formula 1 ottenuto due settimane fa a Suzuka

da , il

    casco alonso record f1 2013

    Fernando Alonso si deve consolare così: nel fine settimana in cui Sebastian Vettel diventerà campione del mondo per la quarta volta, il pilota della Ferrari potrà “solo” sfoggiare un casco celebrativo per festeggiare il record di punti conquistati nella storia della Formula 1 ottenuto due settimane fa a Suzuka. La prima immagine del nuovo casco è stata pubblicata dal pilota su Twitter. La scritta più grande è 1571 come i punti conquistati. La scritta “F1 points World Record” non poteva mancare. La curiosità, semmai, è un’altra: nella parte posteriore è riportata la parola “grazie” in tre lingue diverse (inglese, francese e italiano) per ricordare la nazionalità delle squadre per le quali ha corso nella sua carriera (Minardi, Renault, McLaren e Ferrari). In India proverà a incrementare il bottino. Ma non sarà facile mettersi particolarmente in mostra. Come spiega James Allison, la pista di New Delhi è molto simile a quella della Corea. Cioè troppo impegnativa per la Ferrari di oggi.

    Ferrari: James Allison, il ritorno!

    James Allison è ormai tornato a lavorare a pieno ritmo per la Ferrari. Sul sito della scuderia italiana, rilascia la prima intervista ufficiale:“Tornare a Maranello a nove anni di distanza mi fa provare un mix di sensazioni. C’è eccitazione ma anche un po’ di nostalgia se ripenso ai bei ricordi legati alle vittorie ottenute tra il 2000 e il 2004 – ha dichiarato - In più il piacere di rivedere tante persone che quando sono stato qui l’ultima volta ricoprivano ruoli junior ed oggi occupano posti di rilievo. Ma quello che sento al di sopra di tutto è la determinazione a fare del mio meglio insieme alla squadra e con lei tornare alla vittoria. Ho visto molti cambiamenti. La squadra è cresciuta ed è più complessa rispetto alla mia precedente esperienza”.

    Allison: “India come Corea”

    Le caratteristiche del Buddh International Circuit sono molto simili a quelle del GP di Corea vista la presenza di curve a stretto, medio e lungo raggio oltre ad alcuni notevoli allunghi. “E’ un circuito interessante, composto da curve lente e veloci, oltre a diversi rettilinei abbastanza lunghi – conferma Allison - Un mix simile a quello del Gran Premio di Corea, dove la pista ha un andamento leggermente ‘schizofrenico’. L’ideale sarebbe avere una monoposto molto veloce in rettilineo, ma allo stesso tempo efficiente nei tratti impegnativi che si percorrono a bassa velocità. In generale è un tracciato molto esigente per la macchina”. Il tecnico britannico conferma che il morale non sia altissimo attualmente nella scuderia Ferrari:“I Gran Premi di Corea e Giappone hanno deluso le nostre aspettative, le monoposto non sono state in grado di inserirsi nelle posizioni di vertice, e quindi al livello che ci attendevamo. Anche se la squadra ha lavorato molto bene in pista, con un gruppo strategicamente molto valido e due piloti in grado di concludere in buone posizioni, non abbiamo raggiunto i risultati che ci eravamo prefissati”, ha concluso.

    GP India F1 2013, fai il nostro quiz!

    Domanda 1 di 12

    Cosa minacciarono di fare i contadini in occasione della prima edizione del GP d'India?