GP India F1 2013, prove libere 2: Vettel per la pole, Lotus e Ferrari le insidie per la gara

Vettel marca ancora il miglior tempo nelle prove libere 2 del Gran Premio d'India

da , il

    Inarrivabile sul giro secco, qualche chances in più (forse) per la gara. Sebastian Vettel si conferma nelle prove libere 2 del Gran Premio d’India 2013, ancora una volta davanti a tutti dopo aver apposto il sigillo di qualità al mattino. Webber e Grosjean sono a distanza di sicurezza, alla guida di un pacchetto di sette piloti racchiusi in 9 decimi. Alonso è quinto, con Massa settimo, e c’è da sorridere osservando la gestione delle gomme morbide della Ferrari in ottica gara. Se Vettel e Webber hanno sofferto pesantemente il blistering con il pieno di benzina, la F138 sembra poter convivere meglio con il fenomeno. Montate le medie, invece, riprendono il largo i due Red Bull.

    Equilibrata la Lotus, in grado di andar forte su entrambe le mescole e accreditata per un risultato importante domenica. Il punto interrogativo? Quanto cambieranno i valori odierni via via che la pista si gommerà?

    CLASSIFICA TEMPI PROVE LIBERE 2 – GP INDIA 2013

    1. VETTEL -Red Bull- 1:25.722

    2. WEBBER -Red Bull- 1:26.011

    3. GROSJEAN -Lotus- 1:26.220

    4. HAMILTON -Mercedes- 1:26.399

    5. ALONSO -Ferrari- 1:26.430

    6. ROSBERG -Mercedes- 1:26.582

    7. MASSA -Ferrari- 1:26.601

    8. RAIKKONEN -Lotus- 1:26.632

    9. PEREZ -McLaren- 1:26.857

    10. BUTTON -McLaren- 1:26.972

    11. RICCIARDO -Toro Rosso- 1:27.304

    12. SUTIL -Force India- 1:27.375

    13. BOTTAS -Williams- 1:27.429

    14. HULKENBERG – Sauber- 1:27.491

    15. DI RESTA -Force India- 1:27.608

    16. MALDONADO -Williams- 1:27.720

    17. GUTIERREZ -Sauber- 1:27.949

    18. VERGNE -Toro Rosso- 1:28.431

    19. VAN DER GARDE -Caterham- 1:28.692

    20. BIANCHI -Marussia- 1:28.799

    21. PIC -Caterham- 1:29.366

    22. CHILTON -Marussia- 1:30.164

    diretta a cura di: @fabianopolimeni

    11:50 - Resta da vedere se cambierà il comportamento delle gomme morbide con il gommarsi della pista.

    Tirando le somme dei long run, fortissima la Red Bull con gomme medie, in difficoltà su morbide, dove invece si segnalano Mercedes e Ferrari. Lotus equilibrata con entrambe le mescole.

    11:47 - Si fa vedere Hamilton, con un buon ritmo su gomme morbide. Scendono ancora i tempi delle Red Bull con le medie: 1’30″4 e 1’30″6 gli ultimi giri di Vettel e Webber. Ok anche Grosjean e Raikkonen.

    Via le bandiere gialle e le Red Bull tornano sul piede del 1’31″3 con le medie. Alonso arriva anche lui al limite del 1’34″0, mentre Grosjean con le medie parte da 1’31″7, copiando la velocità espressa da Webber. In palla il francese e la Lotus. Raikkonen è su gomme morbide e sta girando 1’33″2, vedremo come proseguirà

    11:40 - Stessi problemi di gomme anche per Alonso: quattro giri, parte da 32″0, poi 32″3, 32″9 e 34″3 per poi rientrare ai box – ultimo giro influenzato probabilmente dalle bandiere gialle causate dalla foratura di Maldonado -.

    Grosjean rientra dopo aver marcato 32″8 al quarto giro e passa alle medie. Webber dimostra come si possa andar tranquilli (e fortissimo) con le bianche: 31″6, 31″5, 31″2, 31″6, 32″4. Meno bene Vettel con le medie.

    «La gomma soft è abbastanza aggressiva per questo circuito. La media quasi fa tutta la gara», dice Paul Hembery.

    Bene Massa nei primi giri con gomme morbide. Molto più regolare rispetto alle Red Bull: 32″6, 32″4, 32″4, 32″3. Ma il migliore è Grosjean: 32″4, 32″0, 32″0, 32″8. Vedremo l’evoluzione.

    11:36 - Rosberg migliora i tempi con le gomme morbide e conferma che sono molto usurate ma stabili. Vettel, Massa e Webber sono adesso su medie, Alonso e Grosjean con morbide.

    Blistering non solo sulla Sauber ma anche per Vettel. Via radio conferma quanto riscontrato su altre monoposto.

    11:29 - I primi quattro giri di Webber con gomme morbide sono un bel problema: 32″3, 31″9, 33″8, 34″9. Tempi altalenanti e l’australiano rientra ai box. Anche i primi giri di Vettel non entusiasmano: 1’34″5, 31″7, 33″7. Rosberg è più “regolare” ma molto lento: 33″0, 34″3, 34″1, 34″2.

    Massa diversamente da Webber, Rosberg e Vettel, inizia il long run con le medie.

    11:23 – Si preparano i long run con gomme morbide. Inizia Webber, partendo con 1’32″332 mentre Raikkonen inizia da 1’36″1 e Rosberg 1’33″0. Registriamo il quarto tempo di Hamilton con le morbide, va davanti ad Alonso per una manciata di millesimi (31).

    Alonso e Rosberg in fondo al rettilineo più lungo segnano velocità prossime ai 315 orari, circa 4 più delle Red Bull.

    Si lancia Alonso con le gomme morbide. Quarto tempo e due decimi presi da Grosjean al primo tentativo. Vedremo se seguirà un secondo giro veloce dopo quello di “riposo”

    11:14 - Grosjean diventa il migliore “non Red Bull” in pista: terzo a mezzo secondo. Dove fa la vera differenza Vettel è nel T2 e T3, staccando tempi impensabili per gli altri.

    Problemi di aderenza lamentati da Rosberg.

    11:08 - Niente da fare per Massa: quinto con 1’26″827. Alonso continua a girare con le medie.

    Sempre dal muretto, segnalano a Webber che il giro migliore per fare il tempo è il secondo, con molti piloti che hanno abbassato il primo crono. Rosberg risale in terza posizione con le morbide, a 8 decimi da Vettel però… Aspettiamo Grosjean e le Ferrari.

    Raikkonen riesce a fare un giro veloce pulito con le morbide: 1’26″632 gli vale la terza piazza. Webber si ferma a tre decimi da Vettel sempre con le gomme più prestazionali. Rosberg si lancia e aspettiamo il suo tempo.

    11:00 - Migliora Grosjean, secondo a 1″2 con le medie. Potrebbe inserirsi nella lotta con Vettel. Ricordiamo però che non ha il kers al momento la Red Bull del campione del mondo.

    Primo tempo per Vettel con le morbide: leva 1″3 dal suo riferimento con le medie e marca tre intertempi record: 42″172, 22″348 e 21″202. A fine giro ottiene 1’25″722

    10:56 – Scende in pista con le morbide Raikkonen. Finora il suo miglior tempo è 1’27″889 con le medie. Grosjean ha ottenuto 1’27″365. Record nel T1 ma poi molla negli altri due intertempi Kimi.

    Vettel e Raikkonen montano le morbide e restano fermi ai box

    10:52 - Progressi per Massa: sesto tempo a quasi mezzo secondo.

    Continuano, però, le difficoltà d’assetto per Rosberg: sovrasterzo al mattino, sottosterzo adesso. Interessante notare come il miglior giro sia arrivato dopo 8 tornate con le medie.

    10:50 – La Mercedes c’è, almeno con Rosberg, che risponde al tempo di Webber e migliora di 1 millesimo: 1’27″010. Hamilton, invece, è settimo a cinque decimi dal compagno di team.

    Alonso e Massa navigano nell’ombra, 11mo e 12mo a oltre 1 secondo dalla vetta. C’è da recuperare il tempo perso nelle prime libere per lo spagnolo.

    Miglior tempo di Webber: 1’27″011. Nel T1 brilla Perez, avvicinato solo da Rosberg, mentre T2 e T3 sono di Vettel.

    10:45 - E’ ancora senza kers Vettel e nonostante tutto ritocca il miglior tempo, ottenendo 1’27″059. Via radio segnalano che manca qualcosa nel T1.

    In Ferrari suggeriscono ad Alonso di modificare il settaggio del differenziale per la curva 3, potrebbe servire a migliorare l’inserimento.

    Guardando al gap tra gomme morbide e medie potrebbe esserci anche 1″4 di differenza a dire della Pirelli.

    10:40 – Testacoda di Raikkonen alla curva 3, mentre Vettel comunica via radio un problema al Kers che non ha funzionato durante un’attivazione.

    Grosjean migliora ancora (1’27″531), seguito da Vettel che ritocca a 1’27″360. Terzo Alonso con lo stesso tempo al millesimo di Hamilton: 1’28″146

    10:37 - Raikkonen e Perez sono i primi a scendere sotto l’1’29″ nella seconda sessione di prove libere. Ancora ai box Maldonado e Webber.

    I primi piloti sul tracciato vanno subito per una sequenza di giri e il primo crono per Bottas: 1’29″663

    10:31 - Si parte! Bottas, Chilton e Bianchi subito in pista.

    Stabile la temperatura dell’aria sui 30° C, mentre l’asfalto schizza a 41° C.

    10:24 - Rilanciando quelle che sono voci di mercato, la Sauber ha confermato l’interesse anche per Vitaly Petrov, dopo che lo shakedown di Sirotkin a Fiorano non è stato particolarmente incoraggianti, almeno secondo alcune autorevoli fonti. Tradotto: da un russo all’altro, purché arrivino i rubli.

    10:13 - Dalla Ferrari comunicano che non è stato necessario sostituire il cambio di Alonso.

    GP India F1 2013, fai il nostro quiz!

    Domanda 1 di 12

    Cosa minacciarono di fare i contadini in occasione della prima edizione del GP d'India?