GP India F1 2013, Vettel: “Red Bull più forte del blistering sulle Pirelli” [FOTO]

Sebastian Vettel prende la pole position anche nel Gran Premio d'India 2013 di Formula 1 senza fare calcoli

da , il

    GP India F1 2013, Vettel: "Red Bull più forte del blistering sulle Pirelli"

    Sebastian Vettel prende la pole position anche nel Gran Premio d’India 2013 di Formula 1 senza fare calcoli. Apparentemente almeno. A differenza di Alonso e Webber, non si mette troppo a ragionare su quali opportunità potrebbero derivare dal partire con gomme Medium lasciando la pole position a qualche altro collega. La Red Bull ha problemi nella gestione delle gomme Soft ma per il pilota che si appresta a vincere il quarto titolo mondiale consecutivo, non è un affare da prendere sul serio. Crede che la superiorità del suo mezzo sia così ampia da potersi permettere anche un’eventuale rimonta! Bella storia…

    Cos’è il blistering?

    Secondo Fernando Alonso e gli altri che hanno fatto la Q3 delle qualifiche del GP d’India con gomme Medium, se le gomme Soft alzeranno bandiera bianca dopo 6-7 giri, tutti quelli che sono partiti con quella mescola faranno un pit stop anticipato e si ritroveranno in breve invischiati nel traffico. Questa teoria è tutta da dimostrare visto che la pista è in forte evoluzione e potrebbe, improvvisamente, dimostrarsi molto più gentile con le Pirelli a spalla gialla. Le bolle che si formano sulle gomme, blistering appunto, altro non sono che la conseguenza di un surriscaldamento dello pneumatico derivato da una superficie della pista troppo scivolosa. Una pista più gommata, come sarà quella della gara, risolve di fatto – magicamente – il problema! In molti, leggasi Hamilton, Rosberg, Raikkonen e Massa, confidano in questa eventualità per fare sonni sereni stasera.

    Vettel: “Gara lunga, posso anche rimontare”

    Sebastian Vettel va oltre gli ottimismi forzati dei suoi colleghi e mette in conto anche lo scenario peggiore:“La pista mi piace davvero con tante curve impegnative e veloci. Se la macchina risponde bene alle sollecitazioni, allora puoi goderti il giro. Abbiamo fatto poche modifiche, perché alla fine siamo soddisfatti del comportamento della vettura – ha dichiarato in conferenza stampa – E’ difficile commentare ora le strategie scelte. Ho scelto di fare così. Mark ha fatto il contrario. Solo domani sapremo quale sarà la tattica migliore. Penso, però, che comunque vada abbiamo davanti a noi una gara lunga in grado di consentirci anche di recuperare un eventuale ritardo. La macchina è fantastica”. Il tedesco smentisce anche preoccupazioni in partenza dopo il pessimo scatto di due settimane fa in Giappone:“A Suzuka siamo partiti male perché non abbiamo valutato bene il grip della pista e ci hanno superato. Nel resto della stagione, però, siamo sempre andati bene per cui non sono preoccupato per domani”.

    Mercedes fiduciosa: tattica o pretattica?

    La Mercedes si mostra fiera di sé stessa. Altre volte abbiamo visto Ross Brawn ed i suoi uomini gonfiare il petto. Raramente hanno mantenuto le aspettative. Così Rosberg in conferenza stampa:“E’ andata bene, sono stato secondo su una pista che mi piace. Ci siamo spinti al limite in ogni parte della macchina per tirare fuori gli ultimi decimi. Ci sentiamo un passo avanti rispetto alle ultime gare ed è bello vederlo”. Questo, invece, Hamilton:“Alla fine sono riuscito ad essere abbastanza veloce e sono contento del risultato. Si può sempre migliorare. Stiamo cercando di metterli in difficoltà [quelli della Red Bull, ndr] anche se loro sono su un altro pianeta mentre noi possiamo giocarcela con gli altri”.

    Massa: niente aiuti ad Alonso

    Felipe Massa conferma che anche in India non è più disposto ad aiutare Fernando Alonso:“Sono pagato per portare la Ferrari al secondo posto nel mondiale. Farò questo cercando di chiudere la mia gara nel migliore dei modi – ha ammesso – Non sono del tutto contento del mio giro. Non è stato come a Suzuka. Ho perso un po’ di tempo nel settore due che mi è costato un paio di posizioni. Domani può succedere di tutto. Sarà una lotta con le gomme. Solo a fine gara potrò dire se abbiamo fatto la scelta giusta o no. In gara andiamo più forte per cui speriamo che si migliore delle ultime”. Ultimo dei top driver che partiranno con gomme Soft è Kimi Raikkonen. Deluso per il misero sesto posto, si prepara a raccogliere qualcosa di più in gara:“Nel complesso la sensazione è positiva. Abbiamo ancora qualche problema con le gomme soft che durano pochi giri ma questa è la situazione. Non sono, davvero, in grado di fare previsioni. Non era malissimo ieri. Tutti abbiamo avuto dei problemi che speriamo di risolvere in gara”.

    Questo weekend c’è il Fanta F1 di Derapate!

    Altro weekend, altro FANTA F1!. Il tradizionale gioco a pronostici di Derapate.it continua con la stagione di Formula 1. Lo scopo del gioco è indovinare la pole position e i primi 8 classificati di ogni Gran Premio. Leggi qui il regolamento, mentre se vuoi metterti alla prova con il nostro gioco, basta cliccare qui. Potresti essere il prossimo vincitore del FANTA F1!

    GP India F1 2013, fai il nostro quiz!

    Domanda 1 di 12

    Cosa minacciarono di fare i contadini in occasione della prima edizione del GP d'India?