GP Italia F1 2010: circuito Monza

Anteprima del Gran Premio d'Italia di Formula 1 edizione 2010 con dati, curiosità, storia, statistiche, previsioni meteo, orari e programmi Tv della corsa che si disputa nel celebre autodromo di Monza

da , il

    La Formula 1 arriva a Monza e il pubblico Ferrari si scalda di fronte a Massa e Alonso. Il Gran Premio d’Italia sancisce anche stavolta l’ultima tappa europea del mondiale 2010 e saluta, con un weekend all’insegna del bel tempo, la calda estate dei motori. All’appuntamento brianzolo troviamo una Red Bull ancora costretta a dimostrare che le modifiche regolamentari (leggi controlli più severi sulla flessibilità della monoposto) non ne hanno intaccato la supremazia, una McLaren decisa con Hamilton ad approfittare della pista favorevole ed una Ferrari a forte rischio uscita di scena.

    GP ITALIA F1. Da sempre in calendario, il Gran Premio d’Italia è uno degli ultimi baluardi della Formula 1. A Monza, s’intende, dove si è corso ininterrottamente con la sola eccezione del 1980 quando la gara fu tenuta ad Imola. Fino al 1961 veniva sfruttato il celebre ovale con tanto di curva sopraelevata. L’incidente di Von Trips che costò la vita a 14 persone fece cambiare il layout della corsa. Restando in epoche più recenti, cito a caso pescando dalla memoria l’edizione del 1988 con la doppietta Ferrari Berger-Alboreto a pochi giorni dalla morte di Enzo Ferrari. Le sfortunate edizioni del 1994 e 1995 quando una Ferrari non troppo competitiva stava per trionfare davanti ad un pubblico in delirio salvo poi doversi ritirare per problemi tecnici o coincidenze al limite dell’assurdo. L’edizione del 1996 con il primo successo italiano del Michael Schumacher Rosso. L’edizione del 2006 con il ritiro del campione tedesco ed il passaggio di consegne a Kimi Raikkonen. L’edizione del 2008 con la prima e unica vittoria della Toro Rosso (ex-Minardi) grazie ad uno stupefacente Sebastian Vettel.

    AUTODROMO MONZA. Un giro misura 5,793 km che moltiplicati per i 53 giri previsti danno una distanza totale di 306,720 km. Le cirve sono 11 di cui 7 a destra e 4 a sinistra. Le mescole portate dalla Bridgestone sono medie e dure. Costruito nel 1922, l’autodromo di Monza è il secondo circuito permanente più antico del mondo. Davanti a lui c’è solo Indianapolis. Sede storica del Gran Premio d’Italia, rappresenta oramai una mosca bianca nel suo genere. Dopo che i vecchi tracciati veloci come Silverstone e Hockenheim sono stati modificati e dopo che la penna dell’architetto Hermann Tilke ha creato impianti da carico medio o medio basso, solo a Monza i team riescono a scaricare del tutto le ali. Tanto per rendere l’idea, basti dire che persino la McLaren è indecisa se usare o meno il suo famigerato F-Duct delle meraviglie. Ad eccezione delle due curve di Lesmo, della variante Ascari e della Parabolica non ci sono vere e proprie curve. Per primeggiare a Monza serve andare veloci. Nel senso letterale del termine.

    RECORD E STATISTICHE. E’ di Montoya il record del giro più veloce. Nel 2004 con la sua Williams ha fatto segnare 1:19.525. Il più veloce in gara, invece, è Michael Schumacher che, sempre nello stesso 2004, ha completato la distanza totale in 1h14:19.838. Vista la sua configurazione da gas sempre aperto e velocità media… fuori media, il GP di Monza è anche l’evento più breve della stagione. Il pilota più vincente è Schumacher con 5 successi. Ben 17 sono quelli della Ferrari. Fangio e Senna condividono con 5 a testa il primato nella classifica delle pole position che, tra i team è occupato dalla Ferrari (18). Alberto Ascari, a cui è dedicata una variante, detiene ancora il record del maggior numero di giri effettuati in testa alla gara. Nelle ultime 20 edizioni, solo 3 volte il vincitore del GP d’Italia è poi diventato campione del mondo. Viste le sue peculiarità, quello brianzolo è proprio il tracciato ideale per gli outsiders.

    ORARIO F1. Le qualifiche andranno in scena sabato alle ore 14.00 e saranno trasmesse da Rai Due. La partenza della gara è fissata per la stessa ora di domenica e andrà in onda su Rai Uno. Per questa edizione del GP d’Italia, però, la RAI ha acquistato anche i diritti di trasmissione delle prove libere del venerdì e del sabato che saranno trasmesse su Rai Sport +.

    METEO MONZA. Sole e temperature miti con venti deboli e umidità nella media. Nonostante stiamo entrando in un settembre altamente instabile e ballerino, nel weekend entrante le previsioni meteo su Monza confermano una situazione piuttosto tranquilla.

    FANTA F1. Anche questa settimana andrà in scena il nostro appuntamento con il gioco Fanta F1. C’è tempo fino a stasera ore 23.59 per indicare l’autore della pole position. Si hanno 24 ore in più per individuare i primi 8 classificati e il pilota che avrà fatto segnare il giro più veloce in gara. Per giocare è sufficiente andare sulla propria pagina personale o seguire questo link ai pronostici della Fanta F1.