GP Italia F1, prove libere del venerdì

Miglior tempo per Lewis Hamilton nella prima sessione di prove libere del Gran Premio d'Italia sul circuito di Monza

da , il

    Prima sessione di prove libere del Gran Premio d’Italia a Monza nel segno di Lewis Hamilton. Seconda per Adrian Sutil. Tutti gli occhi, però, sono puntati su Giancarlo Fisichella, felice come un bambino al suo primo giorno in pista con la Ferrari di Formula 1.

    PROVE LIBERE 1. Un’ottima McLaren domina la prima sessione di prove libere del GP d’Italia dando immediatamente l’impressione di poter riscattare l’opaca prova del Belgio. Chi, invece, si conferma rispetto alla gara di Spa-Francorchamps è la Force India che con Adrian Sutil segna il terzo tempo davanti a Fernando Alonso. Dal quinto, Heidfeld, in poi, i distacchi sono minimi e le indicazioni difficile da fare causa diversi carichi di benzina imbarcati da ciascun pilota. Non male il debutto di Fisichella che in pieno stato di apprendimento della F60 spiattella le gomme ed è costretto a montare in anticipo quelle a mescola morbida. Alla fine, quindi, è davanti a Kimi Raikkonen. Difficile credere che Luca Badoer avrebbe fatto altrettanto. Pertanto, la scelta Ferrari pare stavolta decisamente azzeccata.

    GP Italia F1 2009, prove libere 1: risultati e classifica dei tempi

    1. Hamilton McLaren-Mercedes (B) 1:23.936 26

    2. Kovalainen McLaren-Mercedes (B) 1:24.332 + 0.396 27

    3. Sutil Force India-Mercedes (B) 1:24.471 + 0.535 24

    4. Alonso Renault (B) 1:24.477 + 0.541 21

    5. Heidfeld BMW-Sauber (B) 1:24.683 + 0.747 25

    6. Buemi Toro Rosso-Ferrari (B) 1:24.703 + 0.767 35

    7. Button Brawn-Mercedes (B) 1:24.706 + 0.770 21

    8. Fisichella Ferrari (B) 1:24.732 + 0.796 24

    9. Webber Red Bull-Renault (B) 1:24.759 + 0.823 19

    10. Raikkonen Ferrari (B) 1:24.761 + 0.825 26

    11. Kubica BMW-Sauber (B) 1:24.813 + 0.877 20

    12. Barrichello Brawn-Mercedes (B) 1:24.826 + 0.890 24

    13. Rosberg Williams-Toyota (B) 1:24.927 + 0.991 29

    14. Nakajima Williams-Toyota (B) 1:25.150 + 1.214 28

    15. Grosjean Renault (B) 1:25.612 + 1.676 18

    16. Liuzzi Force India-Mercedes (B) 1:25.689 + 1.753 29

    17. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari (B) 1:25.742 + 1.806 30

    18. Vettel Red Bull-Renault (B) 1:25.951 + 2.015 8

    19. Trulli Toyota (B) 1:26.020 + 2.084 23

    20. Glock Toyota (B) 1:26.325 + 2.389 17

    PROVE LIBERE 2. Ancora Force India protagonista che con Adrian Sutil fa segnare il miglior tempo di giornata. Dietro al tedesco si piazzano le due Renault, sempre al centro dell’attenzione per lo scandalo del GP di Singapore dello scorso anno, con Grosjean davanti ad Alonso. Quarto tempo per la McLaren di Kovalainen, quinto per la BMW di Kubcia, sesto per la Toyota di Glock, settimo per l’altra BMW di Heidfeld, ottavo per Kimi Raikkonen. Hamilton è undicesimo. Fisichella ultimo. Molto attardati anche i piloti di Red Bull e Brawn GP.

    GP Italia F1 2009, prove libere 2: risultati e classifica dei tempi

    1. Sutil Force India-Mercedes (B) 1:23.924 28

    2. Grosjean Renault (B) 1:24.163 + 0.239 31

    3. Alonso Renault (B) 1:24.297 + 0.373 35

    4. Kovalainen McLaren-Mercedes (B) 1:24.482 + 0.558 41

    5. Kubica BMW-Sauber (B) 1:24.622 + 0.698 40

    6. Glock Toyota (B) 1:24.634 + 0.710 36

    7. Heidfeld BMW-Sauber (B) 1:24.693 + 0.769 34

    8. Raikkonen Ferrari (B) 1:24.796 + 0.872 39

    9. Nakajima Williams-Toyota (B) 1:24.799 + 0.875 36

    10. Buemi Toro Rosso-Ferrari (B) 1:24.884 + 0.960 44

    11. Hamilton McLaren-Mercedes (B) 1:24.902 + 0.978 32

    12. Liuzzi Force India-Mercedes (B) 1:24.921 + 0.997 39

    13. Trulli Toyota (B) 1:24.967 + 1.043 40

    14. Webber Red Bull-Renault (B) 1:24.979 + 1.055 25

    15. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari (B) 1:25.003 + 1.079 34

    16. Barrichello Brawn-Mercedes (B) 1:25.140 + 1.216 35

    17. Rosberg Williams-Toyota (B) 1:25.215 + 1.291 38

    18. Vettel Red Bull-Renault (B) 1:25.386 + 1.462 27

    19. Button Brawn-Mercedes (B) 1:25.424 + 1.500 32

    20. Fisichella Ferrari (B) 1:25.543 + 1.619 36

    GIANCARLO FISICHELLA. “A questo punto, non posso dire molto sulla macchina, eccetto che è di colore rosso”, ha dichiarato ai giornalisti Giancarlo Fisichella prima di salire in vettura. Il pilota romano ha raccontato di essersi inserito benissimo nel nuovo gruppo e si è detto molto curioso di provare il KERS che a Monza potrebbe aiutare non poco la Ferrari. Altra novità con la quale fare i conti sarà l’alettone mobile che non era presente sulla sua Force India. Sugli obiettivi, la realtà porta alla prudenza, la fantasia molto più in alto:“Certo, sarebbe un sogno vincere subito domenica, ma non è così facile passare da una monoposto a un’altra. Dunque ci arriverò passo passo: il mio scopo è aiutare la Ferrari ad assicurarsi il terzo posto in classifica nel campionato Costruttori, di arrivare il più vicino possibile a Kimi, per conquistare punti e magari salire sul podio” ha ammesso Fisichella. Dopo aver guidato la F60, invece, ecco il suo commento:“Mi sento soddisfatto di questa prima giornata. Le maggiori difficolta’ sono rappresentate dalla diversa posizione dei manettini e dal prendere confidenza con il KERS. Al mattino in una brusca frenata alla curva Ascari ho spiattellato la gomma anteriore sinistra e cio’ ci ha costretto a montare in anticipo la mescola piu’ morbida: questo mi ha dato maggiore sicurezza e sono riuscito ad andare forte. In entrambe le sessioni non abbiamo cercato la prestazione e avevamo tanta benzina a bordo. Ci sono le potenzialita’ per essere nelle prime file ma io ho bisogno di un po’ di tempo in piu’ per migliorare, soprattutto in frenata e nel taglio dei cordoli”.