by

GP Malesia F1 2014, qualifiche: Hamilton in pole, Vettel re con la pioggia [FOTO]

    Due su due. Lewis Hamilton si prende la pole position nel Gran premio di Malesia 2014, qualifiche bagnate, rinviate di 50 minuti a causa del nubifragio che si è abbattuto su Sepang prima della sessione. L’inglese della Mercedes ha dovuto lottare per agguantare la prima posizione, merito di un Sebastian Vettel che sfodera la sua classe e con un Red Bull sulla carta inferiore riesce a fermarsi a 5 centesimi di ritardo.
    Gran giro anche per Fernando Alonso, quarto dietro a Rosberg, che solo negli istanti finali gli strappa la terza posizione. Sono emersi i big, a prescindere dalla monoposto e le prestazioni di Ricciardo (quinto) e Hulkenberg (settimo) meritano i complimenti per come hanno gestito la qualifica.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA TEMPI QUALIFICHE – GP MALESIA F1 2014

    classifica tempi qualifiche gp malesia 2014 4

    Vettel e Hulkenberg stanno migliorando i propri parziali nel T2. Non cambiano le posizioni quando scende la bandiera a scacchi e tutti provano l’ultimo giro: Rosberg è dentro per 1 secondo. Prende bandiera Vettel, mentre Alonso fa il suo miglior T1 ma il T2 non è al top. Resta in terza posizione al termine del giro.
    Pole position per Hamilton, accanto a lui un grandissimo Vettel. Rosberg anticipa di 1 decimo Alonso e gli strappa la terza posizione. Quinto Ricciardo, seguito da Raikkonen, Hulkenberg, Magnussen, Vegne e Button

    10:56 – Cambiano gomme anche Alonso e Rosberg, di nuovo full wet ma un set nuovo. Anche Hamilton al pit e c’è tensione per velocizzare le operazioni.
    Alonso via radio avvisa del traffico in pista.

    Fase di stallo attualmente, nessun miglioramento. Raikkonen avvisa il box che vuole cambiare gomme e andare su full wet nuove, scelta fatta ora da Vettel.

    10:53 – Vettel e Alonso ci mettono del loro, il tedesco si ferma a meno di 5 centesimi da Hamilton, e ALonso prende la terza posizione davanti a Rosberg. Poi Ricciardo, Raikkonen, Hulkenberg, Vergne, Button e Magnussen. Record nel T2 per Hamilton che deve spingere per guadagnarsi la pole

    10:51 – Raikkonen lento nel T1, perde quasi 1 secondo da Rosberg. Button conferma le intermedie ma nuove. Azzardo per le McLaren. Occhio all’inglese! A 8 minuti dal termine Raikkonen da 2.01.2, stracciato da Hamilton 1.59.431 e Rosberg 2.00.180

    Raikkonen, Button e Magnussen già in fila. Il due McLaren con gomme intermedie

    10:45 - Con una pista in codnizioni migliori si tornerà prevedibilmente alle intermedie e vedremo se il gap della Q1 tra le Mercedes e gli altri verrà confermato

    Dopo la Q2 c’è un Vettel superlativo, a 3 decimi da Hamilton e davanti a Rosberg. Sono gli unici tre sotto i 2 minuti. Straordinario lavoro del box Ferrari, che in pochi istanti ha sostituito il braccetto dello sterzo sulla macchina di Alonso, che si piazza sesto, un decimo e mezzo più rapido di Raikkonen. Nei quartieri nobili anche Hulkenberg, mentre le McLaren sono salvate dalla pioggia e agguantano una Q3 preziosa. Bene anche le Toro Rosso, con Vergne davanti a Kvyat, primo degli esclusi.

    classifica tempi qualifiche gp malesia 2014 3

    10:40 – Bottas è eliminato. Passano alla Q3 HAMILTON, VETTEL, ROSBERG, RICCIARDO, HULKENBERG, ALONSO, RAIKKONEN, BUTTON, MAGNUSSEN E VERGNE

    A 2 minuti dal temine della Q2, hamilton fa 1.59.041 e migliora il suo tempo, seguito da Rosberg a 4 decimi, poi Vettel a 8. Raikkonen e Magnussen sono già fermi ai box. Perez è fuori dalla top ten, scalzato da Button e Gutierrez, ultimo dei qualificati per ora. Ma arriva Kvyat a stampare il 10mo tempo, scavalcato a sua volta da Vergne.

    10:35 - Button scalza Grosjean dalla 10ma posizione ma si prende 6 decimi da Magnussen, ottavo. Tra loro c’è Perez. Questo prima che Raikkonen facesse il settimo tempo, dietro ad Alonso di due decimi. Fuoripista per Magnussen, ma riesce a rientrare ai box. Hamilton, Vettel, Ricciardo, Rosberg, Hulkenberg, Alonso, Raikkonen, Magnussen, Perez e Button qualificati al momento. Fuori a sorpresa le due Williams, Massa 13mo e Bottas 16mo.

    Alonso sesto, 2.01.356, si posiziona tra Hulkenberg e Magnussen. Rosberg fa di nuovo record nel primo settore, non ci sta come anche Vettel, secondo! 1.59.879 a meno di 4 decimi da Hamilton. Red Bull in forma sul bagnato vero. Gran tempo di Grosjean che riesce a stare nella top ten, dietro a Raikkonen per 2 decimi

    10:31 – Grandi difficoltà per Bottas, l’unico con intermedie. Hamilton record nel T1 e T2, va ad attaccare la prima posizione di Rosberg. Vettel perde mezzo secondo nel T1 e Hulkenberg copia il tempo del pilota Red Bull. Alonso al momento è 13mo. Hamilton 1.59.4, Rosberg 2.00.4 ma meglio di lui fa Ricciardo, secondo con 2.00.147. Hulkenberge quinto dietro a Vettel, 2.00.550. Ottima qualifica per ora di Magnussen, sesto davanti a Perez e Raikkonen. Gutierrez e Massa chiudono la top ten

    Meccanici Ferrari mostruosi: braccetto sostituito e ALonso in pista

    10:26 -Riparte la Q2. Nuovamente colonna di macchine in fila, Raikkonen passa alle full wet

    10:24 - La top ten, quando mancano 12 minuti e 46 alla chiusura della Q2, vede Rosberg, Hamilton, Vettel, Hulkenberg, Alonso, Ricciardo, Raikkonen, Bottas, Massa, Perez. I meccanici Ferrari provano il miracolo nella sostituzione del braccetto dello sterzo.

    10:20 – Bandiera rossa! Alonso si tocca con Kvyat andando a chiudere la traiettoria al tornantino all’ultimo momento. Sospensione anteriore aperta e qualifiche finite. Tirante dello sterzo della sospensione anteriore sinistra rotto. Al momento è quinto Alonso. Kvyat ha confidato della traiettoria larghissima di Alonso che è andato a chiudere senza pensare a una macchina in traiettoria. Incidente di gara.

    10:17 – Inizia la Q2 e dalle intermedie molti sono passati alle full wet. Alonso, Raikkonen, Bottas sono su intermedie.

    Rischiosa la scelta, perché per beneficiare delle “verdi” servirà meno acqua di quella attualmente presente, ma si deve fare in fretta e ottenere un tempo.

    10:12 – Il miglior tempo delle Mercedes era prevedibile, non un divario tale, che potrebbe sottolineare la trazione e aderenza meccanica della W05. Grande prestazione di Vettel e Hulkenberg, mentre in casa Ferrari i problemi con l’umido sembrano essere sempre gli stessi.

    classifica tempi qualifiche gp malesia 2014 2

    Q1 – Eliminati MALDONADO, SUTIL, BIANCHI, KOBAYASHI, CHILTON ed ERICSSON. L’errore di Ericsson è stato di toccare il cordolo in uscita dal curvone, con la macchina già scomposta e in correzione

    Bandiera gialla, Ericsson sbatte in frenata alla curva 4. Bandiera rossa

    10:04 – Cambio gomme per Maldonado, intermedie nuove per lui. Grosjean è 10mo, gran manico il francese sull’acqua nonostante la Lotus. Massa è nono con Bottas settimo. Ma è Vettel che stampa un tempone, a mezzo secondo da Rosberg con la Red Bull: terza piazza per il tedesco.
    Mercedes ferme ai box e tranquille.

    classifica tempi qualifiche gp malesia 2014

    10:00 – Un ottimo Nico Hulkenberg passa terzo con 58.883, davanti a Ricciardo di 1″1 e Alonso a seguire.
    In coda rischiano Vergne e Button, mentre Maldonado, Sutil , Bianchi, Kobayashi, Chilton ed Ericssono sono al momento fuori

    9:59 - Alonso migliora il suo tempo e con 59.0 avvicina il terzo tempo di Ricciardo. Magnussen fa il 14mo tempo e anche Button sta migliorando. Vettel rientra in pista dopo il reset e sembra in grado di poter proseguire. Sette decimi tra Alonso (quarto) e Raikkonen (settimo)

    Al momento il gap tra le Mercedes e gli altri è ulteriormente ampliato rispetto all’asciutto. Ricciardo va forte e con il terzo tempo precede Hulkenberg, Raikkonen, Perez, un sorprendente Grosjeaan, poi Alonso, Vettel, Bottas, Massa, Gutierrez. In Lotus avvisano Grosjean dell’arrivo nuovamente della pioggia. Fuori al momento Bianchi, Button, Kobayashi, Chilton, Ericsson e Magnussen. Problemi sulla RB10, servirà un reset sul sistema delle batterie

    9:56 - Conferma di andar forte Raikkonen, più rapido di 1 decimo sul tempo di Alonso. Rosberg prosegue e fa T1 record (28.5) ma non avvicina il T2 di Hamilton. Il tedesco ritocca il suo tempo (1.57.183). Vettel, al momento nono, viene richiamato ai box con possibili problemi tecnici.

    McLaren ai box per cambiare gome, Alonso è quinto con 2.00.360 ma meglio di lui fanno Ricciardo e Hulkenberg, terzo e quarto

    9:52 - I piloti prendono spazio davanti a sé e si lanciano per il primo giro cronometrato. Rosberg subito spicca nel T1 e dà 5 decimi a Hamilton, che risponde nel T2. Alonso paga 1 secondo nel T1 al momento. Il primo tempo è di Hamilton: 1.57.309, battuto da Rosberg con 57.189. Bottas terzo a 2.01, seguito da Maldonado.

    9:50 - Inizia il Q1 delle qualifiche. Button con gomme full wet. Tutti in pista con solo le McLaren a montare le full wet. Ericsson fermo in pitlane. Prevista la pioggia in corso di sessione. Raikkonen, invece sceglie di aspettare ai box e creare spazio davanti a sé.

    9:48 – Le due Mercedes si schierano in fondo alla pitlane con le intermedie, anche a Vergne viene confermata la scelta delle Pirelli “verdi”. Rosberg e Hamilton seguiti dalla Caterham e Marussia, resteranno prevedibilmente a lungo in pista a girare e potranno beneficiare della migliore visibilità

    9:43 – Di nuovo safety car in pista, pista pronta per girare, il T1 è decisamente migliore e presto dalle full wet si passerà alle intermedie. Confermato lo start alle 9:50

    9:33 - Altro giro per la safety car e le condizioni sono decisamente migliori. Si potrebbe partire alle 9:45. Raikkonen sale in macchina, i piloti si preparano. Ma la direzione gara posticipa alle 9:50 l’inizio della Q1, con un aggiornamento alle 9:45

    Se è vero che attualmente la pioggia è diminuita, i radar danno un’intensificazione a 4 km dal circuito e si sta avvicinando

    9:28 - In pitlane non piove quasi più. Resta il problema delle pozze d’acqua in pista

    [sondaggio id="421"]

    Aumentano le possibilità di vedere un rinvio della qualifica a domani, o almeno di una parte delle eliminatorie. Tra poco la luce su Sepang sarà molto scarsa

    9:20 - Guardando le difficoltà della Safety car ci aspettiamo un ulteriore ritardo, che infatti viene annunciato ora: 9:45 e aggiornamento alle 9:35. Il T1 è la parte di pista messa peggio, insieme al curvone dopo il tornantino nel T2.

    9:16 – Continua a piovere, seppur con minor intensità, ma se non diminuirà la quantità d’acqua sul circuito è impensabile sperare in un avvio delle qualifiche a Sepang a breve. SAFETY CAR in pista e va di traverso in curva 3!!

    9:06 – Dalla direzione gara si annuncia un altro rinvio di 15 minuti, con aggiornamento alle 16:20 locali. Non si partirà quindi prima delle 9:30 italiane.

    9:00 - L’impressione è che non basteranno 15 minuti di ritardo, le qualifiche vanno incontro a un quasi certo ulteriore rinvio. Le previsioni sui monitor dei team danno un ulteriore intensificarsi della pioggia nei prossimi minuti. La domanda a questo punto è SE si disputeranno le qualifiche oggi, prima che diventi buio.

    +++ Qualifiche posticipate di 15 minuti +++

    8:55 – Proiettandoci già in ottica gara, il nubifragio che si è abbattuto su Sepang pulisce tutta la gomma depositata in due giorni di prove, amplificando i problemi di aderenza e conseguentemente il degrado delle gomme su un’eventuale corsa con pista asciutta.

    8:47 – Domenicali: «In queste condizioni, potrei garantire quasi al 100% che non si inizia». Questa la previsione ai microfoni di Sky Sport F1 Italia

    I valori in campo si confermeranno quelli delle libere 3, con le Mercedes irraggiungibili? Guardando ai settori in cui Rosberg e Hamilton fanno la differenza (T1 e T3, i tratti più veloci), la differenza potrebbe risultare inferiore al secondo e diversi team rischiano di rientrare in gioco

    8:40 – Restiamo in attesa di comunicazioni ufficiali da parte dei commissari sul rinvio di qualche minuto delle qualifiche

    A meno di mezz’ora dall’inizio delle qualifiche, si fa sempre più concreta la possibilità di ritardare l’avvio. Sarà critica, inoltre, la guidabilità delle monoposto e la gestione della coppia con così tanta acqua

    8:30 - Le previsioni dicono che la pioggia dovrebbe smettere di cadere prima dell’inizio delle qualifiche, che partiranno comunque con un asfalto allagato. Sarà fondamentale individuare il crossing point tra gomme full wet e intermedie: il vantaggio potrebbe essere decisivo.
    La tattica dei team, con pista bagnata ma senza una pioggia continua, potrebbe essere di stare fuori a lungo per sfruttare i miglioramenti del tracciato.

    8:22 - Una qualifica bagnata porta con sé risvolti importanti sugli assetti, perché se è vero che le gomme da bagnato, con un tassello più alto, contribuiscono ad aumentare l’altezza da terra della monoposto, tutto ciò potrebbe non bastare per contrastare i fenomeni di aquaplanning, non solo tra gomma e asfalto ma anche quello che è il cuscinetto d’acqua tra fondo e asfalto.

    qualifiche gp malesia 2014, pioggia

    Se dovesse continuare con questa intensità, non è scontato assistere a un ritardo delle qualifiche. Difficilmente riuscirebbero a girare con le full wet.

    8:17 – Piove copiosamente sul tracciato.

    Su Sepang cadono le prime gocce di pioggia. Presto per dire se sarà qualifica bagnata

    8:15 – Amici appassionati, benvenuti. Sono Fabiano Polimeni (twitter @fabianopolimeni) e ci apprestiamo a seguire le qualifiche del Gran premio di Malesia 2014. Commentate insieme a noi le tre eliminatorie che porteranno a definire la griglia di partenza.

    Continua la Fanta F1 di Derapate!

    Gp Valencia 2012, la gara

    Dopo l’Australia si va in Malesia per la FantaF1, il tradizionale gioco on line di Derapate.it. Se pensi di poter indovinare chi otterrà la pole e i primi otto classificati di ogni Gran Premio, allora non perdere tempo: farlo è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!