GP Malesia F1 2014, Raikkonen: non è la Ferrari che vorrei [FOTO]

Kimi Raikkonen fa il punto sulle difficoltà sue e della Ferrari alla vigilia del Gran premio di Malesia 2014 di Formula 1

da , il

    AP/LaPresse

    E’ chiamata a battere un colpo la Ferrari a Sepang. Correre un Gran premio di Malesia sulla falsariga dell’Australia deprimerebbe ancor più un tifo che teme di essere davanti all’ennesima stagione sbagliata. Poi c’è Kimi Raikkonen, non pervenuto all’Albert Park, costantemente a disagio con la F14 T. Il finlandese assicura che le difficoltà di guida non derivano dal sistema brake-by-wire, o almeno non è quella la causa principale, quanto piuttosto un assetto ancora non ritagliato su misura. Vorrebbe una macchina più presente sull’anteriore, che desse fiducia in ingresso curva, Kimi.

    [sondaggio id="421"]

    «Abbiamo identificato alcuni problemi generali che andranno affrontati a Maranello, poi altri aspetti legati al setup della monoposto sul sistema brake-by-wire», ha spiegato nella conferenza stampa del giovedì a Sepang.

    Sta facendo impazzire piloti e ingegneri il nuovo sistema introdotto quest’anno. Sommariamente, ricordiamo il funzionamento. I freni posteriori non sono più azionati da un sistema idraulico, ma attraverso impulsi elettrici. Per limitare il recupero di energia dell’Ers in frenata, il brake-by-wire interviene riducendo la pressione sui freni posteriori, comportando una variazione di risposta del pedale quando il sistema non è calibrato alla perfezione. Così se il pilota si affida ciecamente al feedback che dovrebbe avere sull’asse posteriore, può capitare che un malfunzionamento vada a interferire e variare la forza frenante.

    «Far funzionare [il brake by wire] correttamente è qualcosa che contribuisce al feeling generale che hai dalla macchina, perché ha un forte impatto sull’ingresso di curva», le parole di Raikkonen. Che si tratti di aggiustamenti che vanno apportati principalmente sullo stile di guida del pilota finlandese è apparso evidente sin dal venerdì del gran premio d’Australia, dove le difficoltà in frenata e i bloccaggi sono stati molto più frequenti rispetto ad Alonso.Attenzione, però, a non dare tutte le colpe al comportamento dei freni, come ammette lo stesso Kimi. «Non so da dove sia uscita [la notizia], non è un problema e non c’è niente di sbagliato nel sistema. Qualcuno mi ha chiesto dopo la gara e ho detto che non era quello. [Le difficoltà] sono principalmente di assetto e nel creare la macchina che mi piace. Faremo alcune cose nuove e speriamo che quando arriveranno sarà più semplice e avrò maggior feeling sull’anteriore. Certo non si è trattato dell’avvio migliore, ma è una stagione lunga e possiamo continuare a migliorare».

    Continua la Fanta F1 di Derapate!

    Gp Valencia 2012, la gara

    Dopo l’Australia si va in Malesia per la FantaF1, il tradizionale gioco on line di Derapate.it. Se pensi di poter indovinare chi otterrà la pole e i primi otto classificati di ogni Gran Premio, allora non perdere tempo: farlo è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!