GP Malesia F1 2014, riecco la vecchia Pirelli: team preoccupati dal degrado gomme! [FOTO]

Formula 1: il Gran Premio di Malesia 2014 riporta in primo piano le gomme Pirelli per via dell'estremo caldo che "squaglia" le coperture e crea problemi a tutti i team!

da , il

    GP Malesia F1 2014, riecco la vecchia Pirelli: team preoccupati dal degrado gomme!

    La Pirelli ha puntato su gomme più robuste per la stagione 2014 di Formula 1 ma il circuito di Sepang non perdona. Il caldo estremo di Kuala Lumpur ha messo in forte crisi gli pneumatici scelti per il Gran Premio di Malesia e, oltre alle tante incognite legate all’affidabilità ed alle nuove power unit, i team devono tornare ad affrontare la grana dell’eccessivo degrado delle gomme. Ricordiamo che le mescole portate dall’azienda italiana, a conferma della preoccupazione che desta la gara di Sepang, sono le più dure dell’intera gamma, vale a dire le Hard e le Medium.

    [sondaggio id="421"]

    Temperature della pista che hanno toccato i 49°C ed un asfalto poco gommato e molto abrasivo, in aggiunta a macchine ancora molto instabili in accelerazione che generano maggior pattinamento degli pneumatici, portano ad uno scenario da incubo per gli pneumatici. Tutti se ne sono accorti nel corso delle prime due sessioni di prove libere del GP di Malesia 2014 di Formula 1. “Abbiamo visto un divario di prestazioni tra le due mescole compreso tra 1 e 1,2 secondi: dato che dovrebbe mantenersi se le temperature restano alte. Se le temperature dovessero scendere, si ridurrebbe anche il gap – ha dichiarato Paul Hembery sul sito ufficiale della Pirelli – Ma siamo ancora nelle prime fasi del ciclo di sviluppo delle vetture, quindi sarà importante per tutti analizzare molto attentamente i dati di oggi per poter formulare una strategia. In Malesia può piovere in qualsiasi momento, e questo è un altro fattore da considerare ai fini della gara.”

    Mercedes forte ma preoccupata

    La Mercedes si è confermata la macchina più veloce del lotto ma i piloti non sono sereni proprio perché temono di dover lottare con un degrado degli pneumatici eccessivo rispetto alle attese della vigilia. Lewis Hamilton:“Non abbiamo un bilanciamento che ci soddisfa del tutto. Abbiamo lavorato per capire le gomme per poter andare più lunghi possibile. Fa troppo caldo per loro e non lavorano al meglio”. Nico Rosberg ha aggiunto:“Il caldo ha reso le cose difficili per noi e per le gomme. Non ci aspettavamo questa usura. E’ una grande sfida gestire lo scenario. Ci saranno strategie molto diverse anche perché il circuito di Sepang è molto abrasivo”.

    Problema gomme per tutti, cioè per nessuno

    Si dice che se è un problema è di tutti, allora è di nessuno. Sarà così anche per la gestione delle gomme nel GP di Malesia? Non è detto. La speranza di ciascuna scuderia è di fare un passo in più rispetto alla concorrenza. Tra chi studia la situazione per approfittare di ogni opportunità dovesse venirsi a creare c’è la Ferrari:“Gli pneumatici sono più duri rispetto all’anno scorso, ma sempre estremamente sollecitati dai carichi laterali nelle curve veloci, e per questo motivo la gestione del degrado sarà un fattore determinante - ha dichiarato Pat Fry a ferrari.com – Anche se ci separano pochi millesimi dalla vetta della classifica, come sempre al venerdì è impossibile emettere giudizi: i reali valori in campo si vedranno nelle qualifiche di domani”, ha concluso.

    Continua la Fanta F1 di Derapate!

    Gp Valencia 2012, la gara

    Dopo l’Australia si va in Malesia per la FantaF1, il tradizionale gioco on line di Derapate.it. Se pensi di poter indovinare chi otterrà la pole e i primi otto classificati di ogni Gran Premio, allora non perdere tempo: farlo è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!