GP Malesia F1 2015, Bottas: Ferrari più forte del previsto; Ricciardo: Red Bull migliorata

Red Bull e Williams appaiono vicine dopo le libere del Gran premio di Malesia 2015. Le parole di Bottas e Ricciardo e le previsioni in vista delle qualifiche.

da , il

    Il quadro che emerge dopo le libere del venerdì del Gran premio di Malesia 2015 è leggermente diverso dal solito. Vuoi per i problemi Ferrari sul giro singolo, vuoi per l’exploit di Daniil Kvyat, che si piazza quarto, meglio delle due Williams e stacca un Ricciardo che ha sofferto con il motore. Il team di Grove e la Red Bull sembrano poter essere sullo stesso piano, anche se il valore di Massa e Bottas lo scopriremo solo domani e presumibilmente avranno il plus necessario per star davanti. «Alcune cose sono positive e la guidabilità è decisamente migliorata. La macchina ora è più piacevole», spiega Ricciardo. Per seguire il LIVE della gara del GP Malesia F1 2015, BASTA CLICCARE QUI!

    I commenti

    «Abbiamo dei buoni riscontri da Daniil, non è stato troppo lontano dal ritmo delle Ferrari, per cui è positivo e incoraggiante in vista di domani. Siamo alla ricerca di miglioramenti, se dovesse piovere prima delle qualifiche, probabilmente sorriderei», dice augurandosi – nemmeno troppo velatamente – un aiuto dal cielo. Quanto al guasto sul motore, ha riguardato un cilindro, andato fuori uso costringendolo a girare a 5 anziché a 6. «Ora è importante concentrarsi sul telaio, l’aerodinamica, abbiamo ancora dei problemi con l’MGU-K», ha concluso l’australiano.

    | LEGGI ANCHE: FERRARI, C’E’ MARGINE PER MIGLIORARE |

    In Williams, dopo aver evitato una multa da 10 mila euro (sospesa) per aver utilizzato il set aggiuntivo di gomme dure nelle libere 1 oltre i 30 minuti regolamentari con Massa, sono apparsi in difficoltà sul ritmo gara, mai al livello della Ferrari. Ma importante è anche capire quali sono le condizioni fisiche di Bottas, rientrante dopo i problemi alla schiena e con un Sutil nominato pilota di riserva ed eventualmente pronto a subentrare. «La schiena va bene, non posso dire sia del tutto senza dolore, ma le sensazione sono quelle attese».

    | CRONACA PROVE LIBERE 2 |

    Quanto alle prestazioni della FW37 a Sepang, «sulla simulazione gara abbiamo avuto grandi difficoltà e un problema al posteriore. Mi pare che la Ferrari qui sia un po’ più forte di quanto ci aspettavamo, ma per domani possiamo migliorare ancora sull’assetto, il motore e togliere un po’ di benzina», ammette Valtteri.

    Fabiano Polimeni