GP Malesia F1 2015, risultati gara: trionfa Vettel, Ferrari stratosferica [FOTO]

Il Gran premio di Malesia 2015 riporta in alto la Ferrari, che trionfa con Vettel e porta Raikkonen quarto. Battute le Mercedes, dopo quasi 2 anni torna a vincere il Cavallino. La cronaca.

da , il

    Torna a trionfare la Ferrari e Sebastian Vettel firma la prima in rosso. Il Gran premio di Malesia 2015 è suo, con una vittoria maturata sulla prestazione pura in gara, regolare, senza fattori esterni a “sporcare” e alterare i valori in campo. La SF15-T ha corso al livello della Mercedes e anche di più, riuscendo a risparmiare una sosta ai box e martellare giri veloci quando necessario.

    Dopo il Gran premio di Spagna 2013, il Cavallino rampante torna a festeggiare. Era dal Brasile dello stesso anno che mancava invece il successo per Vettel. Hamilton e Rosberg sono costretti a piegarsi alla forza della rossa, velocissima in gara, come conferma il quarto posto di Raikkonen, ancora una volta sfortunato al via

    La cronaca

    Ha forato la posteriore destra, ha rimontato dal fondo anche grazie a una safety car che ha compattato il gruppo e poi ha messo sul piatto una costanza invidiabile. Le Williams sono ridimensionate, le Red Bull battute anche dalle Toro Rosso. A Sepang, chi festeggia senza condizioni è la Ferrari. Ora ci sarà da lavorare per sviluppare una macchina nata bene e con del potenziale da esprimere, per sognare ancora un po’, più in grande, oltre la singola vittoria. Chissà.

    a cura di: @fabianopolimeni

    CLASSIFICA GP MALESIA F1 2015

    «Grazie mille ragazzi, grazie, grazie, grazie, dai!! Forza Ferrari», è l’urlo di Vettel

    56/56 – Sebastian Vettel vince, trionfa! Prima vittoria Ferrari dell’anno, prima vittoria del tedesco con la SF15-T. Ha vinto sulla prestazione pura! Hamilton secondo, Rosberg terzo completano il podio, con Raikkonen eccellente quarto!

    55/56 - Bottas attacca Massa all’esterno della esse nel T1 e fa un gran sorpasso. Quinto Valtteri

    54/56 – Kvyat ha passato Ricciardo. Bottas è a 6 decimi da Massa, che si prende un bel risultato restando davanti al finlandese.

    53/56 - Il podio è disegnato. Hamilton fa 44.1, stesso crono di Vettel, che doppia adesso sia Kvyat che Ricciardo, correttamente a lasciare strada

    51/56 - Ancora cinque giri, Vettel conserva 9.8 secondi su Hamilton e sta per doppiare Kvyat! Si avvicina il primo dei due traguardi fissati da Maurizio Arrivabene come target 2015

    50/56 – Si ritira Maldonado

    48/56 – Girano tutti sul 43 i primi tre. Rosberg il più rapido, 43.0, 43.3 Hamilton, 43.8 Vettel.

    46/56 - Vettel torna sul 44.2; Hamilton è da 43.1, come Rosberg. Undici secondi di gap per Lewis, 22 per Nico. Mancano 10 giri e la gara si conferma tutta verso il box del Cavallino.

    Massa e Bottas fanno gara a due, dietro Raikkonen, magistrale quarto. Sainz e Verstappen cancellano le Red Bullm, nona e decima con Ricciardo e Kvyat.

    Batte un colpo Vettel: 43.6, Hamilton 43.8

    45/56 – Traffico per Vettel, si libera di Hulkenberg e ora deve sbrigare il doppiaggio di Grosjean. Tutto ok. ha perso un po’ nel T1, ma toccherà anche a Hamilton risolvere la pratica tra pochi giri.

    44/56 – Giro record di Rosberg: 1.42.062. Hamilton guadagna 4 decimi a Vettel. Gara ormai da gestire per Raikkonen, quarto. Si ritira Button

    42/56 - Rosberg sfrutta la media, T2 record. Ma davanti la legnata la dà Vettel: 1.43.690 e una gomma ormai non freschissima. Hamilton risponde, 43.450. Ancora 13.9 di distacco tra i due, ma un altro giro in meno

    41/56 – Raikkonen sta facendo una gara strepitosa, sempre di rimonta. Rosberg si ferma per la sosta, l’ultima. Monta gomme medie e torna in pista terzo. Prima, errore di Verstappen nella corsia di rientro ai box, peccato.

    Perdita di potenza per Button.

    La cronaca

    40/56 - Spinge Vettel: giro record in gara. 1.43.732 contro il 45.2 di Rosberg. Ma Hamilton spinge forte ed è a 14.3 dalla Ferrari.

    Ultimo passaggio da 44.0 di Vettel, 45.2 Rosberg, ma un mostruoso 43.161 di Hamilton, che sfrutta la gomma dura nuova. In 15 giri deve rimontare 14 secondi-

    39/56 – Hamilton al box, va su tre soste e si giocherà la gara con Vettel in pista. Gomma dura per entrambi.

    Rientra anche Massa. Vettel ha 2.6 su Rosberg, poi Hamilton terzo, Bottas, Raikkonen, Verstappen, Massa, Kvyat, Sainz e Ricciardo

    38/56 – Sosta perfetta per Vettel. RIentra e resta davanti a Rosberg in curva 1! Ottimo lavoro dei meccanici, 3″ per il pit. Conserva pista libera davanti Vettel e la seconda posizione dovrebbe essere in cascina.

    37/56 - Raikkonen sesto, gira 45.144. Ancora un gap ridotto tra Vettel e Hamilton nell’ultimo passaggio: 4 decimi. Viene richiamato al box il tedesco.

    36/56 – Button mette in mostra una McLaren quasi accettabile: decimo, gira sui valori delle FOrce India. Vettel conserva 14.1 su Hamilton, che adesso nell’ultimo giro ha guadagnato solo 2 decimi. Rosberg fa 44.5, ma è a 26.5 da Vettel, che può fermarsi e tornare davanti a Nico. Massa è a 28 secondi dal tedesco, poi Verstappen con raikkonen in scia. Kvyat, Sainz e Ricciardo completano la top ten, visto il pit adesso di Perez e Button. Jenson scavalca la FOrce India, lenta e con problemi alla posteriore sinistra.

    35/56 – Raikkonen al box. Monta gomme dure e torna in pista settimo. Occhio ai tempi di Kimi

    34/56 – 10 secondi di penalità a Perez, colpevole dell’uscita di Grosjean. Sainz al pit, seconda sosta per lui.

    Con 56.6 kg, Vettel è il pilota che ha consumato più benzina di tutti nella top ten. E’ interessante scoprire che Hamilton e Rosberg, su gomme diverse, girano con il medesimo ritmo: 44.3-44.4; quindi un Vettel con ancora le dure da montare può essere competitivo non solo sulla durata e andare all’arrivo, ma anche ritrovarsi la prestazione cronometrica.

    31/56 – Garibaldino Grosjean, attacca Perez all’esterno della esse veloce nel T3, si toccano e la Lotus va in testacoda. Prosegue la rimonta di Hamilton, 1 secondo al giro su Vettel.

    30/56 - Si sta alzando troppo il ritmo di Raikkonen, fa 47.4 nell’ultimo giro. Vettel 45.3, contro Hamilton autore di 44.2. Sottolineiamo la gran corsa delle Toro Rosso. Verstappen a 2.8 da Massa e Sainz a 2.9 dall’olandese.

    29/56 - Rosberg si prende la terza posizione su Raikkonen, Hamilton è a 20.4 da Vettel ma è molto difficile che possa arrivare al termine. Ora il delta è sui 6 decimi a giro tra i due.

    Rosberg stampa il suo miglior giro: 44.0, ha 13.6 da Hamilton, mentre Raikkonen conserva 16.1 su Massa, quinto

    28/56 - Tocca a Hamilton ora rimontare su Vettel. Fa 44.93 Lewis contro il 45.3 di passo per il ferrarista. A ROsberg però non riescono i tempi di Hamilton, ora con un grande 43.9

    27/56 - Rosberg al box, ancora gomma dura, rientra quarto. Hamilton fa 1.44.0, contro il 45.0 di Vettel. Sebastian ha 22 secondi da gestire e in questo giro sta perdendo 7 decimi dopo due parziali.

    26/56 – Raikkonen ha preso quarto, che super-gara per Kimi! Vettel 1.44.9, Hamilton T1 record, vediamo come chiuderà il giro. Testacoda di Kvyat in uscita di curva 2, era in bagarre con Ricciardo, che gli ha lasciato strada, ma Hulkenberg l’ha centrato mandandolo in testacoda.

    25/56 – Vettel davanti! Attacca Hamilton alla penultima curva, Lewis rientra al box! Cruciale vedere il passo di Lewis adesso su gomma nuova. T1 record di Vettel intanto, 25.9 a pista libera! Mancano ancora 30 giri e Hamilton non può certo arrivare al traguardo.

    25/56 - Vettel mette nel mirino Hamilton. Si conferma una gestione gomma perfetta per la SF15-T. Nove decimi a separare Hamilton e Vettel, dopo 19 giri di stint sulle dure per Lewis.

    24/56 – Drop off per Hamilton, 47.4 contro 44.9 di Vettel.

    22/56 – +++ Ritiro di Alonso +++ Hamilton sta mettendo tutto quel che ha in macchina, gira in 46.7, contro il passo da 44.7 di Vettel, sempre sotto l’1.45 da quando ha montato le gomme nuove. Sono 4.4 secondi a dividere Lewis e Sebastian. Rosberg invece gira in 47.0. Massa in 47.8, Bottas 48.0, Raikkonen 45.5

    Bagarre dietro tra Ricciardo e Verstappen, con il rookie Toro Rosso davanti.

    22/56 - Vettel passa Rosberg! In staccata della penultima curva e mantiene poi la posizione in curva 1. Se ne va via Sebastian. Pit di Kvyat, su gomma dura e anche Button, ma su gomma media.

    21/56 - Pit di Verstappen. Vettel ha ripreso Rosberg. Sette decimi ed è in zona Drs. Gira stabilmente sul 44.8. Hamilton in 46.7 e Rosberg 46.8

    Raikkonen sta rimontando su Kvyat, per la sesta piazza in palio. Vettel apre il Drs, è a 2 decimi sul dritto.

    La cronaca

    20/56 – Decade la prestazione di Hamilton, gira in 47.0, mentre Vettel stampa il record in gara: 1.44.452. Sta sfruttando la gomma nuova e si porta a 2.5 da Rosberg. Massa e Bottas sono alle spalle del ferrarista, poi Verstappen, Kvyat, Alonso, Raikkonen e Button. Pit di Ricciardo, che p rientrato 15mo.

    19/56 – Non vanno via le Mercedes, anzi! 46.7 Hamilton, 46.7 Rosberg, con Vettel che invece stampa T3 del giro record e ora T1 8 decimi più veloce di Lewis. Ha 11.5 da rimontare al leader e 3.8 a Rosberg.Raikkonen martella sul 45.8, è nono e continua la rimonta. Che Ferrari!

    18/56 – Sosta ai box per Vettel, monta di nuovo le medie e torna in pista terzo, restando davanti a Massa ed evitando il traffico. Kvyat attacca Ricciardo e lo passa, bella manovra del russo, che risponde alle critiche. Ancora martello Raikkonen, 1.45.372 è il nuovo giro record.

    17/56 – Guadagna la posizione su Hulkenberg e Grosjean, Raikkonen. Si alza un po’ il ritmo di Vettel, va su 46.9, ma anche Hamilton fa lo stesso, 46.7 e il gap tra i due resta di 8.3 secondi. Giro record di Raikkonen: 1.45.956. E’ 13mo Kimi.

    Alonso è entrato in zona punti, nono davanti a Button. Girano sul 48.9 lo spagnolo e 49.5 Button.

    16/56 - 10 secondi di penalità per Maldonado, ha superato il limite di velocità in pitlane. Intelligente la sosta anticipata di Raikkonen, che era arrivato in scia al gruppone chiuso da Kvyat e con traffico prevedibilmente davanti

    15/56 - Rientrano ai box Sainz e Raikoknen, andranno sulle dure adesso prevedibilmente. Invece no, Kimi ancora sulle medie. Bottas ha guadagnato la posizione su Ricciardo. Davanti, Hamilton fa 46.1, 46.4 per Rosberg e 46.6 di Vettel, ma con gomma molto più usata

    13/56 – Gara vivace. Davanti Vettel e Hamilton girano sugli stessi tempi, 46.2 Seb contro 46.3 Hamilton. Rosberg è quarto adesso, ma occhio a Raikkonen, che sta rimontando su Kvyat, distante 3.3 secondi e sul passo dei prim idue.

    12/56 – Che gara sta facendo Sainz! Rosberg ne approfitta della bagarre tra Sainz e Ricciardo, che scivola settimo. Gruppetto interessante tra la quarta posizione di Grosjean e l’11ma di Kyat, tutti a distanza drs.

    11/56 - La differenza che fa Lewis è evidente. Rosberg ancora settimo…

    Vettel, Hamilton, Hulkenberg, Grosjean, Sainz, Ricciardo, Rosberg, Massa, Bottas e Verstappen nella top ten.

    Alonso è 13mo, davanti a Raikkonen che gira sul 47.0 e lo passa

    10/56 – Se si libererà di Sainz, Hamilton dovrà vedersela con la Lotus di Grosjean e lo stesso motore. Rosberg attacca Massa e lo supera nell’ultima curva. Altro 46.3 di Vettel, contro il 48.0 di Hamilton, liberatosi di Sainz in curva 1. Massa prova a rispondere in curva 3 ma Rosberg resta davanti.

    T1 record di Hamilton, 26.1, che attacca Grosjean nel settore centrale e si porta secondo a fine giro! Grande rimonta di Lewis, è a 10.1 da Vettel

    9/56 – Raikkonen è 15mo, a 21 secondi da Vettel. Intanto, altro giro veloce del tedesco: 1.46.2, guadagna un altro secondo e sette su Hamilton, fermo dietro Sainz, a 3 decimi

    8/56 – Giro record di Vettel: 46.0, contro il 48.2 di Hamilton. Abbiamo Sebastian davanti a Hulkenberg, Grosjean, Sainz, Hamilton in scia dello spagnolo, Ricciardo, Massa, Rosberg, Verstappen e Kvyat.

    7/56 – Riparte il Gran premio di Malesia, Vettel deve spingere, avrà pista libera!

    Subito bagarre tra Rosberg e Massa, ma Felipe lo tiene dietro! E la Williams è più veloce sul dritto della Mercedes, dai riscontri delle libere. Hamilton perde tempo invece dietro a Perez.

    Lewis passa al tornantino e ne approfitta anche Ricciardo

    6/56 – Si mescolano le carte, Vettel era su due soste, mentre su tre le Mercedes, che ne hanno approfittato per anticipare la fermata. Lento il pit di Bottas in precedenza, mancava la posteriore sinistra.

    5/56 – In curva 1, al via, si sono toccati Rosberg e Vettel. Tutti ai box! Non Vettel. Vanno su gomme dure Hamilton e Rosberg, restano sulle medie Ricciardo, Massa, Kvyat, Hulkenberg, mentre Verstappen opta per le dure.

    4/56 – Lungo di Ericsson, che finisce in testacoda e blocca la Sauber nella ghiaia di curva 1, in un tentativo di sorpasso. Safety car in pista! Erroraccio dello svedese. Intanto Vettel aveva girato 2 decimi più veloce di Hamilton: 46.7 contro 46.9. Raikkonen in qualche modo ne beneficia, rientrando sul gruppo, seppur ultimo…

    3/56 – Hamilton davanti, Vettel a 3 decimi nell’ultimo giro, 7 decimi complessivamente il ritardo. Rosberg, Ricciardo, massa, Kvyat, un eccellente Hulkenberg settimo, poi Ericsson, Verstappen e Grosjean. Questa la top ten.

    Cambio gomme per Raikkonen e prima di lui Nasr, a sostituire l’ala.

    2/56 – Foratura per Maldonado, e anche per uno sfortunatissimo Raikkonen!! Posteriore sinistra dechappata, detriti in pista. Occhio alla safety car! Kimi è stato toccato da Nasr nell’ultima curva.

    1/56 - Semaforo spento, Hamilton mantiene la prima posizione, parte così così Vettel che riesce però a conservare la seconda posizione su Rosberg, Bene le Red Bull, aggressive e a mettere a sandwich Massa. RIcciardo quarto, Kvyat sesto. Tutto regolare nelle retrovie, Raikkonen è sprofondato 14mo, con Sainz appena davanti.

    Il pregara

    9:00 – Si parte con il giro di formazione!

    8:53 – «Cercherò di fare del mio meglio, ho un’ottima gara per la gara. Speriamo di finire tra i primi otto», pronostica Verstappen.

    8:50 - Abbiamo 33° C nell’aria e ben 64° C sull’asfalto: è record del week end

    8:46 – Si è chiusa la pitlane, tutti in griglia tranne Stevens, come già anticipato per i problemi tecnici non risolti sulla Manor.

    Pirelli dà le strategie a due o tre pitstop molto vicine tra loro sul piano delle prestazioni.

    8:37 - Vettel dovrà fare attenzione al via, perché si trova sul lato sporco della pista, mentre le Mercedes avranno la linea pulita, al pari di Raikkonen, 11mo.

    8:30 – Apre la pitlane, le monoposto possono iniziare le procedure per schierarsi in griglia

    +++ La Manor non ha risolto i problemi alla pompa del carburante che hanno escluso Stevens dalla qualifica. Pertanto niente gara, solo Merhi in griglia +++

    8:20 – «Non ci vuole cattiveria qui, furbizia e intelligenza. Per Sebastian il lavoro è un po’ più facile, sarà più difficile per Kimi, per non restare imbottigliato nel traffico della prima curva.

    Ci siamo parlati con Kimi e gli ingegneri, è tutto tranquillo nel senso che hai una prospettiva del pilota, poi degli ingegneri, ognuno ha la sua versione: non ne farei un dramma. So che Kimi è un grande pilota e nelle situazioni complicate reagisce alla grande», spiega Arrivabene.

    8:15 - A regalare divertimento ci saranno anche le due Williams, in grado di recuperare posizioni con gara regolare, senza la pioggia a stravolgere tutto. Interessante anche scoprire cosa saprà fare Max Verstappen, sesto in griglia e a pochi centesimi da Kvyat in qualifica. Occhio anche a Sainz, fuori in Q2 ieri ma anche lui con la macchina buona per rimontare

    8:08 - Una corsa sull’asciutto vivrà soprattutto sulle strategie. Come minimo saranno due le soste ai box, a patto di avere una macchina gentile sulle gomme, come si è dimostrata essere la Ferrari al venerdì delle libere. Riuscire ad allungare uno stint potrebbe dare l’occasione per recuperare posizioni. Soprattutto Raikkonen dovrà giocare sulla tattica di gara e rimontare dall’11ma piazza.

    7:57 – Tra poco più di mezz’ora aprirà la corsia box e le monoposto inizieranno a schierarsi in griglia

    7:45 – «Meglio l’asciutto che la pioggia, vedremo. Sarà molto importante fare tutto giusto e le gomme si consumeranno tanto», commenta Massa, ieri rallentato dalla pioggia e una Williams che non va a dovere sul bagnato.

    «Abbiamo possibilità di fare una buona gara. Non sono molto abituato al caldo, ma siamo arrivati in anticipo per prepararci», le parole di Kvyat.

    Griglia di partenza

    1. Hamilton

    2. Vettel

    3. Rosberg

    4. Ricciardo

    5. Kvyat

    6. Verstappen

    7. Massa

    8. Bottas

    9. Ericsson

    10. Grosjean (arretrato di due posizioni per non aver rispettato la fila in Q2)

    11. Raikkonen

    12. Maldonado

    13. Hulkenberg

    14. Perez

    15. Sainz

    16. Nasr

    17. Button

    18. Alonso

    19. Merhi

    20. Stevens

    7:32 - A Sepang splende il sole e se pioggia sarà, arriverà nelle battute conclusive di gara.

    7:30 - Amici amanti della grande Formula 1, buongiorno. Mancano ancora 90 minuti prima del via del Gran premio di Malesia 2015. Vi accompagneremo allo spegnimento dei semafori anticipando i temi chiave della gara, a partire dal meteo.