GP Malesia F1 2017, libere Mercedes. Hamilton e Bottas cercano grip

L'imprevisto esito delle prove libere del GP di Malesia a Sepang vede le Mercedes lontane inseguitrici della Ferrari. Tanto lavoro da fare per migliorare l'assetto della Mercedes W08

da , il

    GP Malesia F1 2017, libere Mercedes. Hamilton e Bottas cercano grip

    E’ un Lewis Hamilton più sintetico del solito, quello che esprime tutti i problemi incontrati dalla Mercedes nelle prove libere del venerdì a Sepang. Gran Premio di Malesia F1 2017 in salita, uno scenario che non si aspettavano gli stessi uomini di Stoccarda, su un tracciato che, anzi, avrebbe dovuto regalare maggior competitività rispetto a quella vista a Singapore. Invece no, al momento. Il deficit di aderenza è stato evidente nelle libere 2, sull’asciutto tanto Hamilton quanto Bottas sono stati protagonisti di due fuoripista, il primo non appena ha toccato un cordolo nella veloce doppia piega a destra di curva 7-8, il secondo con un marcato sottosterzo su curva 10. Così, per sintetizzare il venerdì, Hamilton commenta: «E’ stata una giornata molto difficile, ho faticato con la macchina, dovremo rivedere e provare a capire cos’è andato storto nel bilanciamento. Speriamo di orientarci e rimettere insieme le cose per domani». CLICCA QUI per seguire LIVE in diretta web la gara del GP Malesia F1 2017 con risultati e classifica.

    Più analitico Bottas, a centrare i problemi riscontrati al mattino sul bagnato e al pomeriggio sull’asciutto. Scenari entrambi che torneranno nel week end e potranno mescolare le carte tra i top team al vertice.

    «Sono state ovviamente delle sessioni di prove libere insidiose. Abbiamo girato poco a causa della pioggia al mattino, nelle libere 2 sono anche uscito di pista e questo ci è costato del tempo e abbiamo perso dei giri. Senza dubbio ci manca prestazione, sembra che Ferrari e Red Bull siano molto forti, perciò avremo del lavoro da fare se vorremo essere nelle file davanti domani. Il bilanciamento in sé non è così cattivo, è solo una questione di aderenza complessiva. L’area sulla quale dovremo concentrarci stanotte sarà estrarre il massimo dalle gomme sul giro singolo». Oltre 1″4 di distacco nel giro veloce su gomma supersoft, divario confermato sul passo gara, seppur con altra portata.

    Anche Toto Wolff ha riletto i risultati delle prove libere del GP di Malesia e conferma la situazione complessa: «E’ stata una sessione molto difficile per noi, abbiamo faticato sin dall’inizio stamani: sul bagnato, sull’asciutto, con tutte le gomme. Dovremo scoprire nel corso della notte di cosa si è trattato. C’è un folletto in macchina. Singapore e Malesia sono piste completamente diverse, si può confrontare un po’ la Malesia a Silverstone, dove siamo andati molto bene. Siamo stati molto competitivi sulle curve veloci ma non lo siamo altrettanto qui. Abbiamo un problema fondamentale in macchina che dovremo scoprire. Essendo monoposto molto complesse, può trattarsi di un piccolo dettaglio che la scombussola».