GP Malesia F1 2017, Mercedes. Hamilton: “Andremo meglio su piste fredde”

Tanti interrogativi sulla prestazione Mercedes da risolvere in vista del prossimo Gran Premio. La Malesia porta Hamilton sul podio ma Bottas delude

da , il

    GP Malesia F1 2017, Mercedes. Hamilton: “Andremo meglio su piste fredde”

    Nel week end in cui Mercedes brilla meno, nonostante un Gran Premio di Malesia F1 2017 che si prospettava con una sfida alla pari con la Ferrari, Lewis Hamilton riparte alla volta di Suzuka con un vantaggio ulteriore nel mondiale piloti su Sebastian Vettel. E quando mancano 5 gare al termine del mondiale, il margine è di 34 punti. Significa poter gestire una Ferrari apparsa velocissima e determinata a confermarsi, ma anche molto fragile. Le valutazioni erano sulle power unit “vecchie”, la quarta omologata già a Spa, con gli interrogativi di tenuta fino ad Abu Dhabi. Per ora, a cedere, sono state le power unit della Rossa. Dettagli che hanno distrutto un week end.

    Eppure anche Mercedes ha i suoi problemi, anzitutto di valutazione degli sviluppi tecnici, portati in pista da Bottas e rinviati al Giappone da Hamilton. Suzuka sarà favorevole perché si attendono temperature più fresche, uno dei punti sui quali ha sofferto maggiormente la W08 nel gestire le gomme.

    «Non avevamo passo in macchina questo week end, dovremo continuare a lavorare e spingere per mantenere il vantaggio. Sapevamo che questa sarebbe stata una gara nella quale eravamo più lenti di altri, non ho preso rischi, Max sapeva che sarebbe andato più veloce e ha fatto di tutto per prendersi il primo posto. Il mio obiettivo era di prendere più punti possibili, resistere sarebbe stato rischioso. Non sono sorpreso, sapevamo che Red Bull sarebbe stata veloce. Certo dovremo discutere prima di Suzuka con il team, credo però che su una pista con più freddo dovremmo trovarci in una condizione migliore rispetto a quando fa caldo», ha analizzato Lewis.

    Prima, dal podio: «Anzitutto complimenti e buon compleanno a Max (20 anni compiuti sabato scorso; ndr), ha fatto un lavoro fantastico oggi. Grazie al pubblico, è stata una grandissima gara per tanti anni. E’ stata una gara dura, loro avevano un vantaggio di passo rispetto a noi, adoriamo questa pista, è la pista più difficile tra quelle costruite recentemente».

    Se Hamilton ha portato a casa comunque il podio, Bottas è stato protagonista di una prestazione insufficiente. Ai problemi di assetto della Mercedes si somma un rendimento non all’altezza del pilota che ha fatto bene nella prima metà di campionato. Dopo la sosta estiva Valtteri ha sofferto eccessivamente nel confronto con Hamilton. «Senza dubbio non è stato il week end che ci aspettavamo arrivando qui, perché potevamo essere competitivi ma sin dal venerdì siamo stati in difficoltà. Oggi è stato lo stesso, è mancata velocità. Credo che come team abbiamo faticato nel preparare la macchina bene per queste condizioni, poi la storia per quel mi riguarda è diversa, il motivo per il quale non ho avuto passo. Ci sono vari motivi che dovremo esaminare, al momento non c’è dubbio che non solo al meglio né con una fiducia così alta».