GP Malesia F1, la storia: 1999 – 2007

GP Malesia F1, la storia: 1999 - 2007

da , il

    Sepang circuit

    Il GP di Malesia venne introdotto nel 1999 ed è sempre stato disputato a Sepang, nel primo dei circuiti di concezione “moderna” creati da Herman Tilke.

    Su 9 edizioni la Ferrari vanta 4 vittorie (l’ultima nel 2004), la Renault e la McLaren 2 e la Williams 1.

    Nel 1999 era il penultimo GP stagionale, e la Ferrari puntava tutto sull’irlandese Eddie Irvine, dato che Schumacher era incappato in un brutto incidente a Silverstone. La doppietta Ferrari fece capire che forse, se Schumi non avesse avuto problemi adesso di mondiali ne avrebbe 8. Comunque il titolo costruttori tornò a Maranello. Qui si fa notare anche Barrichello, che porta la sua Stewart in quinta posizione.

    Il 2000 vede la Malesia come ultima gara dell’anno, ma con le stesse squadre a contendersi il mondiale. Barrichello sbarca in Ferrari, che inizia un lunghissimo ciclo di vittorie. Quarta vittoria di fila per Schumacher, che sale sul gradino più alto del mondiale piloti, seguito da Hakkinen a 19 punti, poi Coulthard e Barrichello. Anche quell’anno il mondiale costruttori va a Maranello.

    Quella della Malesia, sebbene sia una gara “giovane”, ci ha dato anche brividi molto più forti: come dimenticare la spettacolare rimonta nel 2001 di Michael Schumacher e Barrichello, che dall’11° posto costruirono una delle doppiette più belle della F1 moderna?

    Nello stesso GP la Williams inizia a farsi strada tra le “grandi”, complice anche la competitività delle gomme Michelin, e l’anno successivo centra una strepitosa doppietta sul circuito malese, mentre Michael Schumacher giunge terzo dopo un’altra sterepitosa rimonta a causa di un contatto con Montoya. Intanto la McLaren termina la gara con un drammatico doppio ritiro, iniziando una lunga serie interrotta solo lo scorso anno.

    L’edizione del 2003, ha visto solo 10 team, a causa del ritiro della Arrows. Da segnalare sono le prestazioni di Alonso, che diventa il più giovane pilota ad ottenere una pole position, e di Raikkonen, che all’età di 23 anni vince il suo primo GP di Formula1. Barrichello giunge secondo e rimedia all’errore di Michael Schumacher che tampona Trulli e giunge sesto.

    Per il 2004 c’è poco da dire. Sepang è riportata sui tabellini solo come la seconda di ben 13 vittorie della Ferrari Di Schumacher. La Williams, sempre competitiva raggiunge la seconda piazza a inizio gara, quando Montoya supera Barrichello, e la mantiene fino alla fine. Un grande Alonso, partito ultimo, termina settimo, e Raikkonen vede riapparire i problemi di affidabilità sulla sua monoposto, essendo ancora una volta costretto al ritiro dopo il primo pit-stop. La Ferrari non sarà altrettanto fortunata l’anno seguente, infatti col caldo torrido di Sepang sono ancora più evidenti le difficoltà che il team di Maranello ha con le gomme a causa dei nuovi regolamenti. Così è Fernando Alonso a salire sul gradino più alto del podio di Sepang, iniziando la sua scalata al titolo. Da segnalare è la grande prestazione di Trulli che porta la Toyota al secondo posto.

    Il 2006 inizia nel segno della Renault che in Malesia costruisce una doppietta “facile” mentre Ferrari e McLaren si ritrovano a inseguire. 5° e 6° posto per gli uomini di Maranello, Coulthard finisce quarto e Raikkonen si ritira (di nuovo).

    Lo scorso anno finalmente la McLaren torna ai livelli che le competono, e Fernando Alonso centra il suo primo successo con la nuova macchina, nonostante la pole di Massa, che dopo un sorpasso azzardato si ritrova fuori pista. Le McLaren sono imprendibili ed aprono a tutti gli effetti una delle stagioni più combattute della F1 moderna. Raikkonen termina terzo, mentre è ottimo il rendimento delle BMW, che si ritrovano ad essere la terza forza del campionato, anche se Kubica si piazza ultimo per problemi tecnici.

    Il bello del GP malese è che è il primo “vero circuito” della stagione e, quindi, il primo banco di prova delle monoposto dopo l’intero inverno. Con tutti i cambi regolamentari con cui le scuderia devono fare i conti e con il pericolo di pioggia, non ci resta che vedere cosa accadrà domenica.

    Albo d’oro GP Malesia F1

    annocircuitopilotavettura
    1999SepangEddie IrvineFerrari
    2000SepangMichael SchumacherFerrari
    2001SepangMichael SchumacherFerrari
    2002SepangRalf SchumacherWilliams
    2003SepangKimi RäikkönenMcLaren
    2004SepangMichael SchumacherFerrari
    2005SepangFernando AlonsoRenault
    2006SepangGiancarlo FisichellaRenault
    2007SepangFernando AlonsoMcLaren