GP Messico F1 2015, qualifiche Ferrari. Vettel super, fiducia nella gara

Vettel fa un gran giro nelle qualifiche del Gran Premio del Messico, che gli vale la terza posizione. In gara potrà dire la sua per la vittoria. Raikkonen chiamato alla rimonta.

da , il

    “Solo” un terzo posto? Vale come una prima fila, e anche di più. Le qualifiche del Gran Premio del Messico in casa Ferrari vivono su sensazioni contrastanti: c’è la convinzione di aver messo a segno una gran prestazione con Vettel, terzo a pochi decimi dalla pole, sulla traiettoria pulita e con ottime chance per andare all’attacco domani al via; poi c’è la “delusione” per il guasto al cambio e la conseguente sostituzione necessaria sulla macchina di Raikkonen, che va fuori in Q2, eliminato e costretto a partire 18mo in gara, puntando alla rimonta, difficile perché ieri, nelle simulazioni di long run, non è apparso veloce e costante come Vettel.

    Il bilancio è comunque positivo, la terza posizione ha un sapore diverso dal solito: alle spalle c’è un bel solco prima di trovare le Red Bull, pertanto ci si ritrova in bagarre diretta con la Mercedes e la gara si potrà giocare alla pari. Segui insieme a noi LIVE in diretta la gara del Gran Premio del Messico di F1 2015.

    Le parole dei protagonisti

    «Speravamo di essere un po’ più vicini, alla fine non ce l’abbiamo fatta. E’ stata difficile, le ho provate tutte e sono molto contento del primo tentativo nella Q3. Ho spinto un po’ di più nel secondo run, forse ho esagerato», commenta Vettel, autore in realtà di una grandissima prestazione, difficile potergli chiedere di più.

    «Il circuito ha iniziato a gommarsi, domani sarà divertente», aggiunge, non senza tornare sulle aspettative che nutriva dopo la sessione di libere del mattino: «Dopo le libere 3 pensavamo di essere più vicini, ma si sono dimostrati molto forti, hanno fatto due giri consecutivi per fare il tempo e domani saranno pericolosi», dice delle Mercedes, sottolineando indirettamente come la potenza dell’ERS non sia stata usata tutta in un solo giro, ricaricando il sistema con un giro lento prima di un secondo tentativo. L’obiettivo domani sarà fare risultato al massimo delle possibilità che si presenteranno, mentre a medio termine, Seb dichiara: «Vogliamo lottare per la seconda posizione in campionato».

    | LEGGI ANCHE: QUALIFICHE – POLE ROSBERG, VETTEL SUL LATO PULITO | MERCEDES, HAMILTON E L’ASSETTO DIVERSO DA NICO |

    L’esito della gara ruoterà tutto intorno al ritmo gara e alle possibili variabili meteo che andranno a incidere sui 71 giri: «Spero avremo un passo gara forte come quello di ieri, noi eravamo sulla mescola più dura e siamo sembrati molto veloci, spero ci confermeremo e riusciremo a far durare le gomme, sulla carta non dovrebbe essere un problema, ma vedremo domani con i continui scivolamenti».

    Passando al box di Raikkonen, Kimi ha ringraziato via radio appena iniziata la qualifica tutti i meccanici, che gli hanno restituito una SF15-T buona per disputare la qualifica, seppur con un cambio nuovo: «Abbiamo avuto un problema stamane e c’era poco tempo, i ragazzi hanno fatto un lavoro eccellente per cambiare tutto. Purtroppo avremo una penalità domani e sarebbe stato inutile continuare. C’è stato pochissimo tempo per preparare la qualifica, non era tutto al 100% e c’è stato un piccolo problema con i freni, alla fine è andata così», analizza Kimi.