GP Messico F1 2016, libere Red Bull. Ricciardo: “Assetto troppo aggressivo, non sono preoccupato”

GP Messico F1 2016, libere Red Bull. Ricciardo: “Assetto troppo aggressivo, non sono preoccupato”

Ancora tanto lavoro da fare per portare la RB12 sul piano della Ferrari, almeno sul giro singolo

    GP Messico F1 2016, libere Red Bull. Ricciardo: “Assetto troppo aggressivo, non sono preoccupato”

    Hanno faticato a trovare aderenza sul giro singolo, le Red Bull nelle prove libere 2 del Gran premio del Messico 2016. Ricciardo e Verstappen piuttosto lontani da Vettel, dopo che pochi giorni fa a Austin erano in grado di impensierire le Mercedes. Diversa pista, diverso grip sull’asfalto e, soprattutto, diverse le temperature. C’è ancora parecchio lavoro da fare per migliorare, anche se i primi risultati si sono visti nella simulazione di passo gara con gomme medie. Hanno funzionato molto bene sulle RB12 come accaduto sulla Ferrari, forse anche un pizzico meglio, perché Max Verstappen ha inanellato una sequenza di giri sul 23″2 davvero interessante. Resta l’interrogativo di cosa avrebbe potuto fare Vettel senza il tanto traffico incrociato. Per seguire la gara del GP Messico F1 2016 LIVE in diretta web, BASTA CLICCARE QUI!

    La partita, verso le qualifiche, sarà decisa dalla temperatura dell’asfalto e dal modo di far funzionare le gomme anteriori. Problematica la prima sessione, per Verstappen. Freni posteriori surriscaldati, tanto tempo perso e lavoro da recuperare nelle libere 2: «Credo che l’inizio di giornata sia stato difficile, nelle libere 2 dopo aver cambiato l’assetto ci ha dato un ottimo long run, positivo, non altrettanto forse i giri secchi. Sui freni è stata solo un po’ di sfortuna, nelle libere 2 non ci sono stati problemi.

    Possiamo lavorare in tanti settori, analizzeremo i dati; le Ferrari sono sembrate molto forti, dobbiamo capire le gomme di più su questa pista molto scivolosa e saremo lì anche noi domani».

    Prove libere 2: Vettel inizia bene, Ferrari veloce | Vettel e Raikkonen soddisfatti: “E’ solo venerdì”

    Ricciardo approfondisce ulteriormente le difficoltà avute nel venerdì di Città del Messico: «Questa pista non ha grip per nulla, se pensi che una macchina con più carico dovrebbe trovare più aderenza. Siamo migliorati un po’ al pomeriggio, oggi eravamo un po’ dietro rispetto a quanto avremmo voluto, ma non sono preoccupato per domani. Il nostro assetto oggi forse era troppo aggressivo, credo per questo sia andata così».

    441

    GP Messico F1 2016, il QUIZ: sei un esperto?

    Domanda 1 di 9

    Il circuito di Città del Messico è intitolato ai fratelli Rodriguez. Qual era il loro nome di battesimo?

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Circuito Città del Messico F1Daniel RicciardoFormula 1 2017GP Messico F1Interviste Piloti F1Max VerstappenProve libere F1Red Bull F1
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI