GP Messico F1 2017, Ferrari. Vettel: “Lewis ha fatto una lavoro super, ha meritato di vincere”

Una Ferrari sul podio nel GP del Messico F1 2017, ma non è quella di Vettel, che recupera dal fondo dopo il contatto con Verstappen e Hamilton

da , il

    GP Messico F1 2017, Ferrari. Vettel: “Lewis ha fatto una lavoro super, ha meritato di vincere”

    Un podio e il giro più veloce in gara. E’ il bottino Ferrari al termine del Gran Premio del Messico 2017. Dalla pole si sperava in altro esito, ma l’arrembaggio di Max Verstappen è costato a Sebastian Vettel la posizione, la vittoria e l’opportunità di replicare sul passo. Ha messo in pista la velocità buona per rimontare, ma il gap del primo giro, la necessità di sostituire il musetto, il traffico nel quale districarsi, hanno costruito un gap impossibile. Ha voluto ribattere a distanza a Verstappen, c’è riuscito prendendosi la miglior prestazione (e record del circuito) in gara, 2 decimi più rapido della Red Bull.

    Sul podio sale Kimi Raikkonen, dopo un via problematico verso curva 1 e in curva 3, attaccato da Perez. Il recupero arriva grazie alla possibilità di mantenere il primo stint lungo, più degli altri, di Renaul e Force India, ad anticipare lo stop. Da lì, un consolidare la posizione, senza sfide dirette né minacce da gestire. Si chiudono i giochi sul mondiale, Ferrari che a testa alta ha confermato la gran competitività della SF70H, gli episodi, però, hanno privato ancora di un confronto al vertice per la vittoria.

    «Il mio scatto al via non è stato troppo negativo, poi mi sono trovato nella mischia, ero di fianco a Valtteri, chi era dietro ha avuto una forte scia e sono riusciti a superarmi. Poi ho avuto pazienza, ho provato a rimontare, avevamo velocità a sufficienza, ma non sono troppo contento del risultato finale», dice Raikkonen.

    Sebastian Vettel vede la partita finire, il sogno del mondiale era sfumato già in Asia e in Messico, da gran campione, rende onore al lavoro di Hamilton. «E’ deludente, non è così importante cosa abbiamo fatto oggi, è più importante cosa Lewis ha fatto ed è stato un lavoro super per tutto l’anno: merita di vincere il titolo. Congratulazioni a lui, è la sua giornata. Per noi ovviamente è una delusione tagliare il traguardo e sapere che è finita. Vedo tante cose positive della stagione, ma non ora. Sono giù, so che il team sta facendo tutto il possibile, lavora sodo, io mi aspetto di dare loro il doppio indietro, qua e là avrei potuto fare meglio, ma nel complesso alla fine non abbiamo raggiunto l’obiettivo e non sono dell’umore per dire che tutto è bello e positivo, pur essendoci tanti punti positivi guardando dove eravamo l’anno scorso. E’ stata un’annata un po’ difficile per alcune cose, la fortuna non ci ha aiutato, è stata una battaglia corretta e Lewis ha meritato di vincere».