GP Monaco F1 2010: vince Webber. Thrilling all’ultima curva tra Schumacher e Alonso

Formula 1: cronaca del Gran Premio di Monaco edizione 2010 che ha visto la vittoria di Mark Webber con una strepitosa Red Bull

da , il

    GP Monaco F1 2010: vince Webber

    Gran Premio di Monaco di Formula 1 edizione 2010 che va a Mark Webber. Il pilota della Red Bull ottiene la seconda vittoria consecutiva dopo aver bissato ieri la pole position ottenuta a Barcellona. E’ lui l’uomo del momento: non sbaglia nulla e guida da vero campione dimostrandosi nettamente più in forma dello stimatissimo compagno di squadra Sebastian Vettel, secondo. Sul terzo gradino del podio sale Robert Kubica. Buona rimonta di Fernando Alonso che dall’ultima posizione riesce a concludere in zona punti nonostante un giallo nel finale per il sorpasso subito da Schumacher mentre c’era ancora la safety car in pista.

    PARTENZA. Mark Webber si presenta in pole position con Kubica in prima fila seguito da Vettel, Massa, Hamilton, Rosberg, Schumacher e Button. Alonso parte dal box. Al via il tedesco della Red Bull scavalca il pilota Renault. Ottimo spunto per Barrichello che arriva fino alla sesta posizione. Schumacher supera Rosberg. Dentro al Tunnel, però, Hulkenberg sbatte sulle barriere ed i commissari sono costretti a far uscire la safety car.

    GIRO 01-03. Alonso mette in campo la strategia che noi avevamo previsto: si ferma subito per cambiare le gomme! Nel regime di safety car si ritira Jenson Button per surriscaldamento del motore a causa di un madornale errore fatto dai suoi meccanici che gli hanno lasciato una copertura del radiatore in fase di partenza.

    GIRO 06. Si riparte con posizioni che restano invariate. Webber è davanti a Vettel, Kubica, Massa, Hamilton, Barrichello, Schumacher e Rosberg. Alonso ingaggia dei bei duelli con le vetture delle ultime posizioni. Particolarmente ostico si mostra Lucas di Grassi.

    GIRO 16. Pit stop per Hamilton.

    GIRO 20. Pit stop per Massa, Barrichello, Schumacher, Liuzzi ed altri piloti.

    GIRO 22. Pit stop per Kubica.

    GIRO 23. Pit stop per Vettel.

    GIRO 24.Pit stop per Webber.

    GIRO 28. Pit stop per Rosberg. Dopo che tutti i big si sono fermati a cambiare le gomme Webber comanda ancora la gara davanti a Vettel, Kubica, Massa, Hamilton, Alonso, Schumacher e Rosberg. Lo spagnolo della Ferrari ha concluso la rimonta. D’ora in poi dovrà solo amministrare gli pneumatici.

    GIRO 32-35. Barrichello sbatte dopo Massenet. Esce la safety car che rientra dopo due giri. Alla ripartenza non si registra nessun evento di rilievo. Dopo due giri c’è di nuovo bisogno della macchina di sicurezza per un tombino allentato.

    GIRO 36. Si riparte con posizioni invariate. Webber allunga su Vettel a suon di giri veloci. Alonso inizia ad amministrare ed a controllare Schumacher dagli specchietti.

    GIRO 74. Incidente tra Chandhok e Trulli alla Rascasse. Esce di nuovo la safety car che accompagna le vetture fino all’ultimo giro.

    BANDIERA A SCACCHI. Il primo a passare sotto alla bandiera a scacchi è Mark Webber. Un vero dominatore solitario. Sul podio salgono anche Vettel e Kubica seguiti da Massa, Hamilton, Schumacher, Alonso, Rosberg, Sutil e Liuzzi. Accadimento shock all’ultima curva con Schumacher che supera Alonso in regime di safety car! La vicenda sarà discussa dai commissari ma sembra che il tedesco abbia commesso un grosso errore. Restando all’analisi della gara, nota di merito per il team Red Bull che ha messo in pista una monoposto fantastica e per la scuderia Ferrari che, così come noi avevamo ipotizzato, ha scelto la strategia giusta per Fernando Alonso ed è riuscita a salvare il salvabile dopo l’errore nelle prove libere.

    GP Monaco F1 2010: ordine di arrivo

    1. Webber Red Bull-Renault 1h50:00.000

    2. Vettel Red Bull-Renault + 0.448

    3. Kubica Renault + 1.600

    4. Massa Ferrari + 2.600

    5. Hamilton McLaren-Mercedes + 4.300

    6. Schumacher Mercedes + 5.700 *

    7. Alonso Ferrari + 6.300

    8. Rosberg Mercedes + 6.600

    9. Sutil Force India-Mercedes + 6.900

    10. Liuzzi Force India-Mercedes + 7.300

    11. Buemi Toro Rosso-Ferrari + 8.100

    12. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari + 9.100

    13. Petrov Renault + 4 laps

    *=AGGIORNAMENTO: Schumacher penalizzato di 20 secondi per il sorpasso ai danni di Alonso. Buemi entra nella zona punti e il tedesco scivola al 12° posto

    Foto: gpupdate.net