GP Monaco F1 2012, Ferrari: Alonso padrone della classifica mondiale

Formula 1: la Ferrari e Fernando Alonso guardano con soddisfazione il risultato del GP di Monaco 2012 dal quale è tornata la vetta della classifica del campionato

da , il

    GP Montecarlo 2012   fernadno alonso, ferrari

    Fernando Alonso conclude il Gran Premio di Monaco di Formula 1 2012 con il bicchiere mezzo pieno in mano. Il pilota Ferrari non ha vinto ma è salito sul podio riuscendo a rispettare la propria previsione e, cosa ancor più importante, riprendendosi il comando della classifica mondiale in esclusiva. Sebastian Vettel, quarto sotto alla bandiera a scacchi di Montecarlo, perde due punti. Mark Webber gliene guadagna dieci e raggiunge il tedesco. Alla luce del grande equilibrio di valori in campo, risulta ancora difficile capire chi sia il vero avversario da battere per il pilota spagnolo. Nel dubbio, Alonso prova a vivere alla giornata.

    Fernando Alonso: “Grande equilibrio, vivo alla giornata”

    Fernando Alonso è un gran calcolatore. Non avere ben chiaro quale sia il suo vero avversario rischia di mandare in tilt il suo modo di ragionare. Dopo il Gran Premio di Monaco 2012, l’asturiano spiega quale sia il nuovo approccio:“Il mio obiettivo era finire davanti a Sebastian Vettel ed ai rivali diretti per il campionato. Ora, corsa dopo corsa, ci dobbiamo concentrare su piloti diversi. Vediamo sorprese gara dopo gara e non sappiamo mai chi può vincere perché le evoluzioni sulle monoposto vanno avanti ed i valori in campo variano ad ogni GP”. Il due volte iridato ha rischiato grosso al via quando è stato protagonista della carambola innescata da Grosjean:“Ho temuto che la vettura fosse danneggiata ma è andata bene. Ho toccato il mio posteriore sinistro con l’anteriore destro di Grosjean: lui è andato in testacoda ed io sono stato fortunato che la mia vettura non abbia accusato problemi”. Il terzo posto ha dimostrato che la Ferrari può giocarsela alla pari con tutti:“La macchina è andata bene. Con un pit stop perfetto e con un mio ottimo giro siamo anche riusciti a superare Hamilton”.

    Ferrari, Domenicali: “Noi unici a sorpassare”

    E’ fiero del lavoro svolto dai suoi uomini Stefano Domenicali:“Innanzitutto voglio dedicare questo momento di gioia sportiva a chi nelle nostre zone sta soffrendo - il riferimento è al terremoto che ha colpito l’Emilia – Abbiamo fatto una grande prestazione, prova ne è il fatto che siamo stati gli unici tra i top team ad effettuare un sorpasso rispetto a chi ci era davanti. Alonso ha fatto la solita grande gara con un giro strepitoso prima del cambio gomme. Sono contento anche per Felipe Massa che è stato recuperato mentalmente”.

    Felipe Massa: “Stavolta gara consistente”

    Felipe Massa si è davvero ritrovato o questa prestazione va considerata un’eccezione? Lo scopriremo tra due settimane in Canada. L’elemento che pare evidente è la crescita della F2012 che ora non crea più problemi di incomprensione al pilota di San Paolo. “Mi dispiace non aver potuto sorpassare chi mi era davanti. Ne avevo il potenziale ma non ce l’ho fatta e mi sono trovato anche dietro a Vettel - ha detto il brasiliano – potevo chiudere con un paio di posizioni in più ma con tutto quello che è successo quest’anno posso intanto accontentarmi di aver preso dei buoni punti. Considero questo un primo step per fare sempre meglio d’ora in avanti”.