GP Monaco F1 2014, Alonso: strategia da improvvisare

Alonso si gode il miglior tempo nelle libere 2 del Gran premio di Monaco e in ottica gara dice: a Montecarlo, strategia da improvvisare

da , il

    F1, Gran Premio di Monaco 2014: il giovedì a Monte Carlo

    AP/LaPresse

    E’ inevitabile che arrivi di colpo l’euforia. Ma quanto vale davvero il crono di Fernando Alonso nel secondo turno di prove libere a Montecarlo? Le condizioni dell’asfalto erano particolari, Rosberg, Ricciardo, due assenti illustri, per non parlare di “come” ha spinto Hamilton. E’ prematuro pensare in grande, certo è che la gomma più morbida potrebbe aiutare la Rossa, tradizionalmente deficitaria in trazione. Quanto, anche questo lo scopriremo sabato. Un dato di fatto, però, è rappresentato dal miglior tempo solitamente staccato nel T1 al mattino, quello meno esigente sulla messa a terra della cavalleria. Dove, invece, conta maggiormente, sono stati Hamilton e Ricciardo a svettare. Ciò non toglie che il miglior tempo di questo giovedì serva a ringalluzzire gli animi, rianimare il tifo rosso per un po’.

    «Qui a Monaco ciò che conta di più in prova è fare il maggior numero di giri possibile, perché è una pista molto particolare e occorre avere un buon feeling con la vettura. Nonostante la pioggia abbia ridotto il tempo a disposizione nel secondo turno, siamo più o meno riusciti a completare tutto il programma previsto e, con o senza turbo, la complessità di questo tracciato rimane sempre la stessa e fare bene in qualifica sarà fondamentale», commenta Alonso. Fare tanti giri. Ecco, se lo spagnolo è riuscito a metterne in sequenza 14 e saggiare le prestazioni delle Pirelli supermorbide, peggio è andata a Raikkonen, fermato dal cambio quando ancora si girava con gomme intermedie e mancavano 30 minuti abbondanti alla chiusura.

    Capitolo aderenza. Il giovedì a Monaco non è mai rappresentativo, perché la pista evolve fino a domenica in gara e questo andrà a vantaggio del grip anche con le morbide, al mattino apparse subire un po’ di degrado. «L’aumento di grip registrato nei pochi giri fatti con le supersoft non lascia dubbi sul fatto che siano quelle le gomme da utilizzare sabato pomeriggio, mentre per la gara è ancora tutto da vedere perché oggi nessuno ha fatto il long run. Credo che per la strategia occorrerà improvvisare».

    Fabiano Polimeni

    Continua il Fanta F1 di Derapate!

    Dopo Barcellona, si va a Montecarlo, per la tappa più glamour del mondiale. E’ già ora di fare il vostro pronostico per il Fanta F1 2014. Su chi scommettete per la Pole Position? E per i primi 8 classificati? Avete tempo fino a mezzanotte di venerdì per decidere su chi sarà il Poleman, ma la scelta vi consigliamo di farla, naturalmente, dopo le prime due sessioni di prove libere. Per farlo è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!