GP Monaco F1 2014, Hamilton: è bello vedere Alonso e la Red Bull davanti

Hamilton commenta il giovedì a Montecarlo e saluta l'exploit Ferrari

da , il

    F1, Gran Premio di Monaco 2014: il giovedì a Monte Carlo

    AP/LaPresse

    Quanto conta quel miglior tempo di Fernando Alonso nelle libere 2 a Montecarlo? Valutarlo è più che mai difficile, meglio ragionare sulle prestazioni del mattino, positive per la Rossa ma con un quadro che appare più veritiero e vicino a quello che potrebbe presentarsi sabato. I protagonisti attesi hanno dovuto rinunciare ai long run in assetto da gara, ma non è una gran perdita, considerando che se non ti classifichi davanti in qualifica, il Gran premio di Monaco è segnato irrimediabilmente. Il degrado delle gomme, poi, sarà contenuto e la situazione migliorerà esponenzialmente con il gommarsi della pista.

    «Abbiamo buone sensazioni, dopo alcuni cambiamenti d’assetto. Già nelle libere 1 andavamo bene, nelle libere 2 ancora meglio. Il feeling per il week end è positivo, ed è bello vedere Fernando davanti e anche la Red Bull», spiega un Lewis Hamilton convinto della propria forza.

    Bello vedere Alonso, bello trovarsi una Red Bull in lotta. E Rosberg? Lo snobba, in quella che è aperta guerra psicologica: sottile, non dichiarata, per scalfire le certezze dell’altro, chiamato a ribattere sul circuito di casa a un Hamilton sugli scudi da quattro gare di seguito. «Stamattina c’erano sensazioni buone, l’assetto non era perfetto ma andava bene. E’ possibile fare un bel week end, sicuramente sarà lotta con questo mio amico qua nel box a destra… (Hamilton; ndr). In qualifica ultimamente mi ha battuto e devo provare ad andar forte qua, è fattibile, lo scorso anno ho fatto la pole», risponde Nico. Ha le carte giuste per fare la prestazione della vita, quella che gli serve per battere un colpo. Intanto, in casa Mercedes, Niki Lauda ha confermato che i due sono liberi di lottare e avranno pari opportunità e trattamento. Il concetto l’ha reso pubblico prima delle libere del giovedì e l’ha ribadito ai piloti ieri, a cena, sullo yacht di Gerhard Berger.

    [sondaggio id="439"]

    Potremmo passare per dei San Tommaso, che se non vedono non credono, tuttavia, la più seria minaccia per la prima fila Mercedes appare essere la Red Bull, non la Ferrari. «Non abbiamo fatto molti giri ma è andata bene. E’ limitato quel che potevamo imparare, verso la fine la macchina è apparsa leggera e mi sono sentito a mio agio», sono queste le prime sensazioni di Vettel, che si esprime anche sulle voci che vorrebbero in partenza Adrian Newey, corteggiato dalla Ferrari. «Ha detto che rimarrà nel team, è una parte importante ma ci sono molte altre persone importanti e responsabili del successo che abbiamo avuto e di quello che speriamo verrà».

    Al mattino s’è preso mezzo secondo da Ricciardo, nelle libere 2 gli ha rifilato lui 7 decimi. L’australiano non è preoccupato e spiega: «Oggi pomeriggio non ho imparato molto, stamattina è andata meglio, ho fatto quasi 40 giri e la velocità c’era. Per sabato cambio alcune cose e spero di arrivare a prendere le Mercedes. Se stamattina loro hanno spinto, siamo lì… saremo più vicini di quanto non sia in altre gare».

    Fabiano Polimeni

    Continua il Fanta F1 di Derapate!

    Dopo Barcellona, si va a Montecarlo, per la tappa più glamour del mondiale. E’ già ora di fare il vostro pronostico per il Fanta F1 2014. Su chi scommettete per la Pole Position? E per i primi 8 classificati? Avete tempo fino a mezzanotte di venerdì per decidere su chi sarà il Poleman, ma la scelta vi consigliamo di farla, naturalmente, dopo le prime due sessioni di prove libere. Per farlo è semplicissimo, basta cliccare in questo link, mentre il regolamento del gioco, lo trovi qui. Gioca insieme a noi, puoi essere il vincitore dell’edizione 2014 del Fanta F1!