GP Monaco F1 2014, Rosberg sotto investigazione: nessuna penalità

Rosberg è sotto indagine dopo la manovra nelle qualifiche del Gran premio di Monaco 2014

da , il

    F1, Gran Premio di Monaco 2014: il giovedì a Monte Carlo

    I commissari del Gran premio di Monaco 2014 hanno messo sotto investigazione Nico Rosberg per l’incidente nel finale delle qualifiche, quando in Q3 è andato lungo al Mirabeau, portando all’esposizione delle bandiere gialle.

    L’investigazione è nata per accertare la deliberatezza della manovra che ha portato la Mercedes nella via di fuga del Mirabeau

    Di certo, se dovesse venir accertata la colpevolezza, la pole del tedesco potrebbe essere a serio rischio, così come accadde nel 2006 quando Michael Schumacher venne fatto partire dal fondo dello schieramento per aver arrestato in maniera volontaria la Ferrari alla Rascasse.

    16:44 - Apprendiamo che 6 minuti fa il team Mercedes è stato convocato dai commissari. Potrebbero voler esaminare la telemetria. Alle 17:15 si dovrà presentare un rappresentante della squadra.

    17:15 – Toto Wolff così sulle ipotesi di manovra deliberata da parte di Rosberg. «Non credo che nessuno faccia una cosa del genere a posta nella Formula 1 moderna. Ha sbagliato il punto di staccata e ha preso la via di fuga. Non c’è altro da aggiungere. Capisco che voi (giornalisti; ndr) vogliate una storia controversa, vivace, ma sono tutte stronz***»

    17:25 - Il primo provvedimento dei commissari riguarda Ericsson, protagonista in negativo sempre al Mirabeau in Q1, quando ha sbattuto e coinvolgo anche l’incolpevole Massa. Domani lo svedese partirà dalla corsia box.

    18:22 - Dopo una relativamente breve riunione, alla quale ha partecipato anche Rosberg, la pole resta salva e domani partirà davanti a tutti. I commissari non hanno comminato alcuna sanzione.

    Adesso, Nico dovrà guardarsi dalla rabbia agonistica di Hamilton, che ha già annunciato alla Bbc di voler regolare la faccenda alla maniera di Senna con Prost…